Come calcolare la trasformata di Laplace

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La vastità della matematica e dei suoi settori comporta difficoltà non indifferenti per tutti quegli studenti che hanno difficoltà nell'approcciarsi con gli infiniti significati dei numeri. In questo senso l'analisi matematica, uno dei settori oggetto di studio sin dalle scuole superiori, rappresenta un ostacolo di prim'ordine. Ecco per quale motivo potrebbe ritornano utili guide in grado di approfondire concetti e argomenti in maniera semplice e chiara. È il caso della trasformata di Laplace, operatore di funzioni lineari in grado di associare una funzione di variabile complessa ad una funzione di variabile reale. Entriamo più nello specifico e vediamo come calcolare la trasformata di Laplace.

27

Occorrente

  • Carta e penna
  • Libro di testo di analisi matematica (anche con esercizi svolti)
37

Il calcolo della trasformata di Laplace

Si prenda come riferimento una funzione f(t) appartenente all'insieme dei numeri reali (R). La trasformata di Laplace relativa a tale funzione e definita su un insieme continuo (s) è data dalla formula:

F (s) = ∫ f (t) e [elevato a -st] dt

Analizziamo la formula in questione. L'integrale ha come estremi +∞ e -∞. "e" corrisponde al numero di Nepero, mentre "s" corrisponde ad un numero complesso.

47

Il calcolo della trasformata unilatera di Laplace

La trasformata di Laplace è ottenibile anche dalla trasformata di Fourier. Inoltre, la trasformata di Laplace può essere applicata per funzioni nulle per t<0. Leggermente diverso il discorso relativo al calcolo della trasformata unilatera di Laplace, con l'integrale compreso tra gli estremi +∞ e 0 e la formula principale lasciata invariata, tenendo conto inoltre che tale trasformata viene calcolata in t>0.

Continua la lettura
57

Caratteristiche della trasformata di Laplace

La trasformata di Laplace esiste per tutti i numeri reali all'interno dell'insieme Re(s) > a. In questo caso "a" è una costante che dipende dalla funzione originaria, la stessa funzione dal quale si è partiti per il calcolo della trasformata. "a" rappresenta la regione di convergenza di tale funzione. La trasformata di Laplace è particolarmente utile nella risoluzione delle equazioni differenziali a coefficienti costanti, così come è utile nell'analisi dei sistemi dinamici governati da equazioni lineari. Infine, grande utilità della trasformata è quella di convertire le equazioni integrali e le equazioni differenziali in equazioni polinomiali, senza dimenticare l'applicazione pratica nell'ingegneria dei sistemi. Nel caso in cui desideraste altre informazioni sulla trasformata di Laplace consultate il link: http://www.ing.unitn.it/~bertolaz/2-teaching/2005-2006/AA-2005-2006-MMCI/lucidi/laplace-trasformata-1x1.pdf.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di passare allo svolgimento degli esercizi veri e propri sulla trasformata di Laplace, si consiglia di passare in rassegna tutta la teoria a proposito dell'argomento in questione, per poi procedere con lo studio degli esercizi svolti e, infine, esercitarsi sul piano pratico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Come calcolare la derivata di una funzione integrale

La matematica è sicuramente la materia più difficile e meno amata dagli studenti di tutte le età, a partire dalle scuole elementari fino alle superiori e all'università. Ad ogni modo, c'è chi portato per la matematica e c'è, invece, chi non lo è...
Maturità

Come calcolare il pH di una soluzione tampone

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i n ostri lettori e lettrici, a capire come poter calcolare il ph di una soluzione tampone. Iniziamo subito con il dire che nella pratica di laboratorio come anche nella didattica scolastica – universitaria...
Maturità

Come calcolare la corrente di cortocircuito

L'elettrotecnica è indubbiamente una delle materie più ostiche e complicate in generale, la cui principale difficoltà è dovuta soprattutto al fatto che ogni singolo concetto è strettamente collegato ad altri, per questo motivo è di fondamentale...
Maturità

Come calcolare il punteggio dell'esame di maturità

Ciò che andremo a sviluppare nei passi che comporranno questa guida, che per la precisione saranno tre, si dedicherà all'esame di maturità. Questo è un periodo perfetto per trattare questo tema, dato che ci sono stati gli esami scritti pochi giorni...
Maturità

Come risolvere facilmente un integrale

Il concetto di integrale è complesso e necessita di adeguate conoscenze di analisi matematica. Se dovete risolvere un integrale e non sapete come procedere, non demordete! In questo tutorial, infatti, vi illustreremo il corretto procedimento di calcolo.Prima...
Maturità

Analisi matematica: le derivate

In matematica, la derivata di una funzione descrive la crescita della funzione stessa in relazione al suo argomento. I campi di applicazione delle funzioni derivate sono davvero tanti, ed essendo alla base dell'analisi matematica, lo studio delle derivate...
Maturità

Come si calcola il voto di maturità

Se siete dei maturandi del 2017, a questo punto dell’anno sarete sicuramente giunti alla fine del vostro percorso educativo. Ora è il momento di tirare le somme: quale sarà il punteggio finale dei vostri Esami di Stato? Per saperlo dovrete tenere...
Maturità

Risoluzione equazioni di 2° grado

La matematica è una materia molto elegante ed affascinante che però per molti è solo una noia e causa di problemi. Essa però è nata per risolverli al contrario, per semplificare la vita e per creare nuovi oggetti.Oggi parleremo di un argomento base...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.