Come calcolare la superficie laterale di un tronco di cono

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La geometria solida (oltre a quella piana) è una degli argomenti più interessanti che si studiano durante il percorso scolastico. Il tronco di cono è uno dei solidi più complessi, perché ricavato da un’altra figura geometrica e si ottiene dall'intersezione di un cono, con un piano parallelo alla superficie di base. In questa guida sarà spiegato, in maniera semplice e sintetica, come calcolare la superficie laterale di tale figura.

24

Innanzitutto consideriamo un classico tronco di cono, come quello mostrato nella figura sopra. Per calcolarne la superficie laterale, bisogna essere a conoscenza dei valori dei raggi (“r1” e “r2”) e dell'altezza (“h”). I valori potranno esserci dati dall'inizio, come per un classico problema matematico oppure dovremmo passare noi stessi alla misurazione degli stessi. Prendiamo, quindi, come valori di riferimento i seguenti valori: un’altezza pari a 60 mm, la base maggiore con raggio uguale a 30 mm e la base minore uguale a 10 mm. Per prima cosa è necessario calcolare il quadrato della differenza dei due raggi, quindi, in questo caso si otterrà la seguente operazione: (30 – 10)2 = 400 mm2.

34

Adesso bisogna addizionare il quadrato del valore dell'altezza (in questo caso pari a 60 x 60 = 3600 mm2), quindi il totale risulterà 4000 mm2. Ora bisognerà calcolare la radice quadrata del valore ottenuto, ovvero di 4000, la cui radice quadrata è uguale a 63,25 (arrotondata per eccesso). Questo valore ricavato, non è altro che l’apotema del tronco di cono. Adesso bisognerà calcolare la somma dei due raggi delle eventuali basi. In questo caso è uguale a 30 + 10 = 40. Questo valore va moltiplicato per "TT" (P greco : 3,14) e di conseguenza per la radice quadrata precedentemente trovata. La formula finale sarà quindi, la seguente: 3,14 moltiplicato per la formula (r1 + r2) per la radice della formula (h2 + (r1 – r2)2). Con questi numeri si otterrà il seguente risultato: 3,14 x (30 + 10) x radice (602 + (30 – 10)2) = 7943,6 mm2.

Continua la lettura
44

Bisogna considerare che, quando r1 ed r2 sono uguali, vorrà dire che la superficie finale si tratta di un cilindro. Infatti, questa figura solida può considerarsi, anche se impropriamente, un tronco di cono a tutti gli effetti, ma con i raggi delle basi uguali. Quindi come abbiamo appena visto, non è proprio difficile calcolare la superficie laterale di questa figura, di certo non è immediata come l'area del quadrato, ma oggigiorno abbiamo la risposta a tutto sul web, quindi, se caso mai dovessimo dimenticarci il procedimento, basta un click!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'altezza di un tronco di cono conoscendo la superficie e i raggi delle due basi

Il tronco di cono non è altro che un solido che si ottiene dall'intersezione di un cono con un piano parallelo alla base del cono stesso. Nella seguente guida, a tal proposito, verrà spiegato in maniera semplice e piuttosto veloce, come calcolare l'altezza...
Elementari e Medie

Come disegnare un tronco di cono

Il tronco di cono è un solido di rotazione che viene generato dalla rotazione completa di un trapezio rettangolo attorno alla sua altezza. Volendo scegliere una definizione più semplice lo si indicare come un cono al quale viene tagliata la punta, creando...
Superiori

I solidi di rotazione

Nella geometria euclidea o classica, che è quella che si studia comunemente a scuola, i solidi di rotazione rivestono un ruolo estremamente importante. I solidi di rotazione sono quelli che vengono generati dalla rotazione di una figura geometrica piana...
Superiori

Come calcolare il volume di un tronco di piramide

Il tronco di piramide è una figura geometrica che si ottiene se intersechiamo una piramide con un piano parallelo alla sua base. La procedura che consente di ottenere questa porzione è simile a quella che deve essere applicata per il tronco di cono....
Superiori

Come realizzare le proiezioni ortogonali e sviluppo di un tronco cono obliquo di piramide

Le proiezioni ortogonali e lo sviluppo di un tronco obliquo di una piramide retta a base quadrata sono delle operazioni grafiche molto più facili da realizzare di quanto si possa immaginare. È sufficiente conoscere la misura del lato e utilizzare tutti...
Superiori

Come calcolare l'area e il volume del cono

In questa guida vi sarà illustrato come calcolare l'area e il volume del cono. Il cono è un solido di rotazione, ottenuto a seguito del giro completo di un triangolo rettangolo intorno ad uno dei cateti. Il cateto preso in considerazione costituisce...
Superiori

Come Calcolare il raggio della circonferenza base di un cono

Il cono è una figura geometrica solida generata dalla rotazione di un triangolo intorno ad uno dei suoi lati, che viene anche identificato come "asse". È possibile identificare un cono semplicemente come una piramide avente alla base una circonferenza....
Superiori

Come Calcolare la superficie laterale di un cono

Fra tutte le figure geometriche solide, il cono è una di quelle che necessita di operazioni un po' più per complesse quando ti viene chiesto di calcolare l'entità della sua superficie laterale. A seconda dei dati che ti sono forniti nel testo del problema,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.