Come calcolare la resistenza totale di resistenze poste in serie

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La fisica è una materia piuttosto interessante ma complessa, necessita di moltissimo studio e pratica per essere compresa ed applicata. Pochissimi infatti sono gli studenti che riescono ad intraprendere questo genere di studi e a portarli a compimento. Ma per capire bene la materia e riuscire a studiare le parti più complesse, è necessario partire da delle buone basi.
Se avete affrontato da poco l'argomento di fisica delle resistenze elettriche in un circuito e le idee non vi sono perfettamente chiare perché non sapete effettuare i calcoli oppure non sapete ancora applicare le regole, dovrete sicuramente leggere questa guida rapida e semplice, la quale vi aiuterà a comprendere meglio questo argomento spesso difficile per molti studenti. Un circuito elettrico, generalmente, risulta essere un insieme di generatori elettrici e di altri elementi passi, quali ad esempio i condensatori o le resistenze. Per poter ritornare sempre al punto di partenza, questi particolari elementi devono essere necessariamente collegati tra di loro. Tali collegamenti, possono presentarsi specificatamente in serie, se ciascuna resistenza che ne fa parte viene attraversata dalla stessa corrente, oppure in parallelo se le resistenze presentano una differenza di potenziale, ma uguale corrente. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice come calcolare la resistenza totale di resistenze poste in serie. Mettiamoci all'opera e vediamo di capirci meglio.

25

Occorrente

  • Attenzione
35

Dunque, come è stato già accennato, i circuiti elettrici, come ad esempio il circuito dei vostri computer, contengono numerose resistenze collegate in vario modo.
Quando le resistenze sono collegate l'una dopo l'altra, estremo con estremo, si può affermare che esse sono collegate in serie. Nella figura iniziale potrete vedere due resistenze R1 e R2 collegate in serie; esse hanno la stessa resistenza di un'unica resistenza, detta Resistenza equivalente.

45

Come prima cosa va precisato che attraverso ogni resistenza deve passare la stessa identica corrente con intensità I. Di conseguenza, le differenze di potenziale ai capi delle due resistenze sono rispettivamente V1= I*R1 e V2= I*R2; poiché la differenza di potenziale totale deve essere necessariamente uguale alla differenza di potenziale della batteria avrete quindi la seguente relazione: f. E. M. (forza elettromotrice della batteria)= I*Req.

Continua la lettura
55

Per ricavare precisamente il valore della resistenza equivalente (Req.), dovrete trovare il valore delle singole resistenze e, successivamente, sommarle algebricamente.
Req. Totale = R1 R2... Rx (i valori delle singole resistenza si trovano applicando la formula inversa: R1= V1/I, R2= V2/I.
Da notare che la resistenza equivalente è sempre maggiore di qualsiasi altra resistenza presa singolarmente nel circuito.
Lo studio della fisica non è mai semplice, ma capendo ed applicando i principi basilari sarà possibile mettere in pratica conceti più complessi come la resistenza totale fra resistenze in serie. Se avete letto con attenzione la spiegazione di questa guida, avrete iniziato sicuramente a capire come funziona il processo. Non mi resta quindi che augurarvi buon lavoro e buon studio.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come applicare il teorema di Thevenin

Il teorema di Thevenin, un ingegnere francese che è vissuto tra il 18° ed il 19° secolo, rappresenta una via di risoluzione abbastanza semplice, riguardante le reti lineari complesse. Ovviamente, a prima vista può apparire come qualcosa di complicato,...
Superiori

Come Risolvere Un Circuito Con Le Correnti Di Maglia

Con il metodo esposto di seguito, è possibile riuscire a risolvere un circuito con le correnti di maglia. Questo sistema è molto raffinato e nello stesso tempo molto efficace in quanto, una volta che lo si padroneggia bene, permette di risolvere veramente...
Università e Master

Come leggere i colori delle resistenze elettriche

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono dei veri appassionati di elettronica, o che anche ne hanno bisogno di studiarla a scuola, a capire come poter leggere, con estrema attenzione, i colori delle resistenze elettriche. In...
Università e Master

Come applicare il teorema di Norton

Il teorema di Norton afferma che è possibile semplificare qualsiasi circuito lineare, a prescindere da quanto esso sia complesso, ricavando un circuito equivalente con un solo generatore di corrente e resistenza collegati in parallelo ad un carico. Come...
Superiori

Come calcolare la caduta di tensione su una resistenza

In elettronica la parola 'resistenza' viene erroneamente utilizzata per identificare il 'resistore'... Ovvero quel componente che "si oppone" al passaggio della corrente elettrica... E di conseguenza provoca una d. D. P. (differenza di potenziale) e quindi,...
Università e Master

Come Misurare Una Resistenza Elettrica Con Un Tester

Il tester (o multimetro) è un dispositivo elettronico che racchiude varie funzioni in un'unica unità, una versione base permette infatti di misurare tensione, corrente e resistenza elettrica. Proprio grazie alla semplicità di utilizzo è molto importante...
Università e Master

Come risolvere un circuito col metodo potenziali nodali

Per risolvere un circuito col metodo potenziali nodali, è necessario utilizzare la legge di Ohm, in moda da rilevare le correnti sconosciute dai potenziali nodi e dalle fonti di tensioni quando è necessario. Per tutte le correnti sconosciute, bisogna...
Università e Master

Come dimostrare il teorema di Thevenin

In questa guida verranno date alcune informazioni utili su come dimostrare correttamente il teorema di Thevenin. Esso sostiene che qualsiasi rete elettrica lineare con tensione e con generatori di corrente, può essere sostituita ai morsetti "AB" di una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.