Come Calcolare La Radice Quadrata Di Un Numero Complesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La matematica, per molti di noi, rappresenta una materia davvero difficile da studiare e soprattutto da capire, in quanto è fatta da argomenti e esercizi di difficile risoluzione. Per noi italiani si può dire che è la materia più difficile da studiare, come viene spesso riportato in più sondaggi fatti. Un particolare argomento ostico è rappresentato dai numeri complessi. Questi ultimi sono una particolare categoria di numeri che non risponde alle normali regole, né per quanto riguarda le operazioni elementari (addizione, sottrazione, divisione e moltiplicazione) né per le più complesse come la radice quadrata. Se avete bisogno, pertanto, di calcolare la radice quadrata di un numero complesso, attraverso i passaggi seguenti di questa guida avrete la possibilità di conoscere l'applicazione di un metodo semplice ed efficace che vi consentirà di calcolare velocemente la radice quadrata di questi particolari numeri.

25

Occorrente

  • calcolatrice scientifica
  • carta
  • penna
  • cervello
35

Avere la forma polare

Per poter procedere con il metodo che vi illustreremo bisogna avere a disposizione un numero complesso in forma polare. Ricordiamo, innanzitutto, che la forma polare è una particolare forma data da due coordinate: r e θ. Si definisce numero complesso in forma polare quel numero complesso, che viene espresso tramite l'utilizzo di un modulo e una fase. La rappresentazione prevede inoltre un modulo, moltiplicato per un esponenziale, il cui esponente è costituito dalla fase moltiplicato per l'unità complessa i.

45

Calcolare la forma polare

Per ottenere la forma polare di un numero complesso possiamo avvalerci di una semplice calcolatrice scientifica. Non servono quelle complicatissime calcolatrici programmabili, ma è sufficiente avere a propria disposizione una di quelle che si possono facilmente trovare tra i banchi di scuola. L'importante è che abbia una serie di funzioni avanzate che consentano di eseguire il calcolo di cui ci stiamo occupando. Per proseguire dovete quindi identificare il comando che sia in grado di far tornare il numero in forma polare. Tipicamente questo tasto viene indicato con il simbolo " ->r%u03B8", dove r sta ad indicare la parte del modulo e la lettera greca teta indica la fase.

Continua la lettura
55

Eseguire l'operazione

Una volta che avrete ottenuto il numero complesso in forma polare, bisognerà procedere con l'esecuzione della radice quadrata, che risulta essere sicuramente la parte più facile. La radice quadrata di un numero complesso in forma polare è, infatti, un numero complesso in forma polare che ha per modulo la radice quadrata del modulo originale e per fase la metà della fase del numero originale. Attraverso l'applicazione di questo veloce metodo riuscirete a risolvere i vostri calcoli con numeri complessi in maniera veloce, senza che sia necessario applicare delle altre particolari formule e senza avere a disposizione una calcolatrice programmabile che esegue calcoli complessi. Da adesso in poi, seguendo semplicemente questa guida, saprete facilmente qual è il metodo corretto per riuscire a calcolare la radice quadrata di un numero complesso, rendendovi almeno questa parte di matematica più facile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare le coordinate polari di un punto

Dato un sistema di coordinate cartesiane OXY nel piano cartesiano, è possibile calcolare un punto, situato sul piano ma anche su una mappa o su un grafico, avvalendosi delle cosiddette coordinate polari. Un sistema di coordinate polari non è altro che...
Università e Master

Come calcolare l'elettronegatività di un composto

L'elettronegatività di un elemento misura la sua tendenza ad ottenere elettroni quando è combinato chimicamente con un altro atomo, e più alto è il suo valore e maggiore è la capacità di attrarli. Pauling questo il nome del suo scopritore, spiega...
Superiori

Come determinare la carica poliatomica degli ioni

Nella nostra guida trattiamo un argomento di chimica molto interessante: come determinare la carica poliatomica degli ioni. La chimica è una branca delle scienze naturali che studia la struttura della materia e i cambiamenti di quest’ultima in funzione...
Elementari e Medie

Come rappresentare la terra

Attraverso conoscenze geometriche, astronomiche e matematiche che già nel 200 a. C. Eratostene riuscì a calcolare la circonferenza del globo terrestre con buona approssimazione. La storia insegna, che per conoscere la superficie del globo, è necessario...
Superiori

Coordinate polari e cartesiane: come convertirle tra loro

La matematica è una materia vasta che comprende in essa anche lo studio dell'analisi, attraverso la quale è possibile generare grafici studiandone le varie equazioni e generando dei grafici in due o tre dimensioni, sfruttando i tre assi cartesiani e...
Superiori

I legami chimici

I legami chimici sono forze di tipo elettrostatico che servono per tenere insieme atomi o molecole. Tale aggregazione è spontanea, in quanto gli atomi tendono a legarsi fra loro ogni qualvolta questo processo permette loro di ottenere una condizione...
Università e Master

Come tracciare un diagramma di Nyquist

Il diagramma di Nyquist detto anche polare, è l'alternativa al diagramma di Bode. Esso prende il nome da colui che lo inventò, Harry Nyquist, il quale, fra i vari studi si occupò anche, della Teoria delle Telecomunicazioni e della Teoria del Controllo....
Elementari e Medie

I deserti più grandi del mondo

Se dovessero chiederci quale sia il deserto più grande del mondo, istintivamente la nostra mente correrebbe al famosissimo deserto del Sahara, situato nel Nord Africa, nell’immaginario collettivo il deserto per antonomasia. In realtà, nella lista...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.