Come calcolare la quantità di energia al variare della temperatura

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

A volte quando ci si approccia allo studio di determinate materie, possiamo imbatterci in argomenti che sono veramente troppo astrusi e complessi, la cui comprensione può essere veramente troppo ardua. Ovviamente questo discorso vale per il percorso scolastico che per il percorso universitario. Tra le tante materie che possono essere considerate troppo complesse troviamo certamente la fisica. Essa comprende una serie di branche che la rendono certamente nel suo complesso una scienza veramente molto vasta. In questa guida porremo comunque la nostra attenzione su un calcolo specifico relativo ad un determinato fenomeno fisico. Infatti, attraverso una serie di calcoli, vedremo come poter calcolare la quantità di energia al variare della temperatura.

24

L'Energia è una caratteristica intrinseca, e soprattutto misurabile, della materia, perché riguarda l'esistenza fisica dei corpi. Qualsiasi corpo ne possiede una quantità astratta, definita come energia calcolabile. Questa rimane perennemente costante, a prescindere dai cambiamenti che il corpo stesso attraversa.
Ma come calcolare quanta energia assorbe o cede una massa (M) di una certa sostanza, quando la sua temperatura aumenta o diminuisce della quantità Δ T?
Dalla definizione di capacità termica e dalla legge C = cm, si ricava che:
ΔE = C ΔT = cm ΔT.
Quindi:
ΔE = cm ΔT.

34

Si desume che ΔE è l'energia scambiata, C è il calore specifico, M è la massa e ΔT è la variazione di Temperatura.
La quantità di energia scambiata, quindi assorbita o ceduta, è direttamente proporzionale alla variazione di temperatura. Di conseguenza, aumenta all’aumentare della temperatura e viceversa. Se l'energia viene scambiata attraverso un flusso di calore, la formula ΔE = cm ΔT si può trasformare così:
Q = cm ΔT.

Continua la lettura
44

Ecco un esempio pratico, per comprendere meglio il principio ed applicarlo correttamente.
Calcolate la quantità di calore necessaria per riscaldare l'acqua di una piscina da undici gradi a ventiquattro gradi.
Sapete che la capacità termica (C) dell'acqua contenuta è 7,03 x 10^9 J/K.
Procederete in questo modo:
Q = C • ΔT
ΔT =24 °C - 11°C = 13K
Quindi:
Q= (7,03 • 10^9 J / K) • 13 K
Q= 9,1 • 10^10 J.
La quantità di calore richiesta è uguale a 91 miliardi di joule.
Vedrete che, con una adeguata applicazione, riuscirete a comprendere meglio il concetto. Uno studio assiduo e regolare, vi aiuterà a risolvere qualsiasi dubbio. A questo punto occorre mettersi sui libri e studiare approfondire l'argomento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Individuare Una Enallage

Molto spesso a scuola viene richiesto di eseguire la parafrasi del testo. Questo fa sì che il linguaggio aulico e letterario, venga trasformato in significato pratico e più comprensibile. Nel fare la parafrasi del testo, capita di frequente di imbattersi...
Superiori

Come Calcolare la dilatazione termica di un corpo

Tutti i corpi, sottoposti ad una variazione di temperatura, subiscono deformazioni più o meno evidenti. Qualitativamente questo fenomeno si può giustificare nel seguente modo: qualsiasi aumento di temperatura di un corpo materiale è accompagnato da...
Superiori

Appunti di fisica: la dilatazione termica

La scuola è un luogo fondamentale dove poter studiare e approfondire le varie materie. Tra le tantissime materie troviamo l'italiano, la storia, la geografia, l'arte e la matematica. Quest'ultima è importante per calcolare al meglio qualsiasi cosa....
Lingue

Come chiedere indicazioni stradali in francese

Le vacanze invocano il tuo nome come ammalianti sirene. Come fare a resister loro? Che la tua meta sia la vicina Lione, la romanticissima Parigi, la Provenza con i suoi profumi, partire conoscendo un frasario minimo per poter comunicare in caso di bisogno...
Superiori

Guida al capitale di Marx

Karl Marx è stata la personalità più significativa della sinistra hegeliana. Tra le numerose opere che ha scritto, la più conosciuta è "Il capitale". Questa è suddivisa in quattro volumi: il primo uscì nel 1867 quando l'autore era ancora in vita,...
Università e Master

Appunti di economia internazionale

Quando si parla di economia internazionale, generalmente si intende quella parte della scienza economica che studia le relazioni economiche tra diversi Paesi. In particolare, essa studia il commercio internazionale, la finanza internazionale ed i problemi...
Superiori

Leggi del corpo nero

In fisica, ogni corpo solido o liquido emette delle radiazioni elettromagnetiche a qualunque temperatura. Il corpo nero rappresenta invece un oggetto perfetto, oscuro e molto affascinante. Quest'ultimo assorbe l'energia elettrica senza rifletterla. Fra...
Superiori

Fisica: il primo principio della termodinamica

In fisica, la Prima Legge della Termodinamica stabilisce che il calore è una forma di energia, e che i processi termodinamici sono quindi soggetti al principio di conservazione dell'energia. Ciò significa che l'energia termica non può essere creata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.