Come Calcolare La Potenza Assorbita Dal Computer

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Da qualche anno a questa parte, la vita di ognuno di noi è circondata dalla tecnologia: tutti i dati vengono salvati nel computer o in grandi hard disk esterni, così da poter essere utilizzati e visualizzati in seguito. Questa operazione, alle volte, risulta compromessa nel momento in cui i dati vengono danneggiati o persi: la causa di ciò, può essere un voltaggio troppo basso (che quindi non permette di avere la giusta potenza per funzionare al PC o all'hard disk) o troppo alto (che brucerebbe entrambi gli apparecchi facendoli diventare in parte o del tutto inutilizzabili). Al giorno d'oggi, è indispensabile possedere un gruppo di continuità nel proprio computer, soprattutto per evitare una perdita di dati importanti se dovessero esserci delle variazioni di tensione nei momenti meno opportuni, ma il gruppo elettronico va scelto in base alle esigenze. All'interno di questa guida, vedremo come calcolare la potenza assorbita dal computer.

25

Generalmente, acquistando un computer, viene indicata la potenza in watt, segnalando l'assorbimento massimo che può avere l'alimentatore situato all'interno del case. Altre volte, invece, la potenza viene indicata in VA (voltampere) e se abbiamo la necessità di acquistare qualcosa come un UPS che supporti tale potenza, dovremo conoscere la potenza reale di assorbimento. Ciò vale sia nei computer fissi, sia nei computer portatili ormai più diffusi rispetto ai primi.

35

Se, ad esempio, volessimo inserire un gruppo di continuità, dovremo necessariamente sapere quanta energia assorbe il computer e, di conseguenza, dovremo acquistarne uno appropriato. Per verificare l'effettivo assorbimento di un computer, è possibile utilizzando due strade. La prima, consiste nel cercare online i siti che effettuino il calcolo per noi. Altro metodo, e di certo più efficace, è quello di calcolare noi stessi l'assorbimento. In questo caso, se il valore del componente non è espresso in watt, potremo ricavare tale cifra prendendo il valore dei voltampere e moltiplicandoli per 0,6.

Continua la lettura
45

Arrivati a questo punto, il risultato ottenuto sarà quello che effettivamente l'apparato consuma. Adesso che sappiamo ciò, potremo tranquillamente calcolare la potenza degli altri apparati e comprare un UPS, un filo o altro oggetto che supporti tale potenza. In commercio ne esistono alcuni che permettono di modificare il valore della potenza, in maniera tale da poterli utilizzare con più apparecchi. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la radice quadrata di una potenza

Che cosa è la radice quadrata? Avendo un numero qualsiasi, che chiameremo "x", possiamo dire che è il quadrato di un numero "y", se quest'ultimo numero, moltiplicato per se stesso, darà il valore del numero "x". Il procedimento inverso a questo, è...
Superiori

Come calcolare la potenza di un binomio con il triangolo di Tartaglia

Particolarmente utilizzato nell’ambito del calcolo combinatorio e definito come una disposizione geometrica di coefficienti binomiali, il Triangolo di Tartaglia detto anche Triangolo di Pascal in matematica, permette di calcolare una qualunque potenza...
Superiori

Come calcolare la potenza di un cilindro idraulico

In determinati lavori o ambiti professionali è molto importante conoscere alcune specifiche del campo della fisica meccanica. In particolare in questo articolo vogliamo fare riferimento al celebre pistone idraulico, anche definito come cilindro idraulico....
Superiori

Come risolvere la potenza di un monomio

Sui banchi di scuola, durante le ore di matematica, prima o poi si viene a conoscenza dei monomi. Di cosa si tratta? Il monomio è una parte importante dell'algebra. Più esattamente consiste in un'espressione algebrica. In questa, abbiamo a sinistra...
Superiori

Come semplificare una funzione di potenza

Nelle espressioni matematiche, si possono riscontrare potenze con risultati molto elevati. Ciò potrebbe complicare i calcoli. Pertanto, bisogna semplificare la funzione di potenza, semplificando il calcolo. In questo modo, sarà più semplice effettuare...
Superiori

Come Esprimere I Numeri Molto Grandi Sotto Forma Di Potenza

In molti campi, per esprimere i numeri molto grandi si preferisce fare uso delle potenze, in maniera tale da essere più sintetici e rendere il numero più leggibile. Vi è mai capitato, magari durante un compito on classe, di trovarvi con numeri espressi...
Superiori

Misura del fattore di potenza con il metodo dei tre voltmetri

Prima di passare a illustrare come funzioni il metodo, ripetiamo un secondo cosa sia il fattore di potenza. Il fattore di potenza viene studiato in materie ingegneristiche come fisica 2, introduzione ai circuiti o circuiti avanzati e similia. In generale...
Superiori

Come risolvere la potenza di un numero relativo

I numeri relativi sono numeri preceduti dal segno + o dal segno -. Quelli preceduti dal segno + sono detti positivi, quelli preceduti dal segno - sono detti negativi. La parte numerica di un numero relativo si chiama valore assoluto. Elevare a potenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.