Come Calcolare La Portata Di Una Elettropompa Centrifuga

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Le pompe centrifughe sfruttano la forza della girante, anche denominata forza centrifuga, per trasformare l'energia meccanica del motore, inizialmente in energia cinetica e in seguito in pressione che ha lo scopo di sollevare il liquido. Tale strumento è largamente utilizzato sia in ambito civile sia in campo industriale. Le elettropompe di circolazione vanno dimensionate in funzione della portata d'acqua che deve circolare e delle perdite di pressione in vari circuiti che determinano la curva caratteristica dell'impianto. Nella guida che segue vi sarà spiegato come calcolare il valore della portata dell'elettropompa tramite l'utilizzo di semplici formule, che è necessario memorizzare perché siano facilmente accessibili all'occorrenza. Vediamo come procedere.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
  • Carta e penna
36

I parametri da tenere in considerazione per effettuare il calcolo sono differenti. Avendo l'elettropompa una velocità di rotazione costante, essa può convogliare una portata d'acqua che aumenta con il diminuire della prevalenza. Dalla portata dipende anche la potenza assorbita e, conseguentemente, anche il rendimento ed il valore di NPSH, ovvero l'altezza netta positiva di aspirazione, indicante la curva caratteristica della pompa. Per calcolarne la portata rispettate la seguente formula: G = Q. 3,6. 10 / S. C. AT, dove Q rappresenta il fabbisogno termico in KW, S la densità del fluido vettore in kgm - 3, c il calore specifico del fluido in circolazione in KJKg e AT la differenza di temperatura tra acqua di mandata e di ritorno in ° C.

46

In ogni caso i valori che avrete ottenuto saranno regolari e costanti, tralasciando un margine di errore del tutto naturale. Resta così da conoscere quale sia la prevalenza dello strumento in questione. Per calcolare la prevalenza della pompa, dovrete sommare l'altezza geodetica, o più semplicemente l'altezza geometrica di precipitazione del liquido in un preciso punto, che è pari a 0 nei circuiti con vaso di espansione chiuso, alle perdite di pressione per attrito nel circuito.

Continua la lettura
56

La sommatoria in questione equivale al totale delle perdite di energia cinetica lungo la tubazione riferita e di quelle accidentali dovute a curve, pezzi di giunzione o di derivazione, valvole o corpi scaldanti eventualmente presenti. Nonostante il calcolo possa sembrare essere macchinoso, non si tratta di un'operazione difficile e con un po' di dimestichezza si può giungere al risultato in questione facilmente. I prossimi calcoli risulteranno così più immediati ed il procedimento acquisito ed impresso nella mente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nonostante il calcolo possa sembrare essere macchinoso, non si tratta di un'operazione difficile e con un po' di dimestichezza si può giungere al risultato in questione facilmente.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come si calcola il diametro delle particelle di un ciclone

Quando si parla di ciclone, si fa solitamente riferimento ad un depolveratore centrifugo. Si tratta di un macchinario che libera l'aria dalle polveri mediante l'azione della forza centrifuga. Questo validissimo strumento si utilizza generalmente per eliminare...
Superiori

Come la luna condiziona le maree

La marea è uno spostamento di grandi volumi d'acqua che avviene con periodicità dando un innalzamento (alta marea) oppure un abbassamento (bassa marea). Questi moti avvengono con cadenza giornaliera e, più precisamente, ogni frazione di giorno (circa...
Università e Master

Come preparare cellule competenti con cloruro di calcio

Rendere una cellula batterica competente significa rendere la sua membrana permeabile al fine di permettere l'ingresso di molecole di DNA al suo interno. È un metodo abbastanza semplice, ripetibile e che offre un'efficienza di trasformazione molto elevata....
Superiori

Scienze: le maree

Le scienze sono un settore molto ampio: si occupano, infatti, di studiare moltissimi fenomeni che riguardano sia il funzionamento del corpo umano e degli organismi viventi, sia dei diversi eventi naturali che se verificano quotidianamente. Tra i diversi...
Università e Master

Come Inoculare Una Colonia Batterica

In natura esistono moltissimi organismi microscopici e monocellulari, come i batteri, che apportano benefici all'organismo. I batteri sono organismi procarioti in grado di auto replicarsi, questa capacità è molto sfruttata negli studi di biologia molecolare....
Università e Master

Come Estrarre Rna Da Un Tessuto

Il fatto di estrarre l'RNA è il primo passo fondamentale allo scopo di identificare l'espressione di un gene in un determinato sistema biologico. Lavorare con le molecole di RNA è delicato, l'inconveniente principale in cui si incorre è la degradazione...
Superiori

Appunti di cinetica chimica

La cinetica chimica è lo studio e la discussione delle reazioni chimiche rispetto ai tassi di reazione, all'effetto di diverse variabili, al ri-arrangiamento degli atomi ed alla formazione degli intermedi. Ci sono molti argomenti che meritano di essere...
Università e Master

I principali metodi di separazione di miscugli e sostanze

Molti materiali di cui avete quotidianamente bisogno, come il sale da cucina o la benzina, si possono ottenere per separazione da miscugli più o meno complessi. L'operazione non è sempre facile, soprattutto se il miscuglio è eterogeneo, e può essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.