Come calcolare la mediana di una distribuzione di frequenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa guida andremo a occuparci di distribuzione di frequenza, attraverso dei calcoli. Nello specifico andremo a scoprire come calcolare la mediana di una distribuzione di frequenza. Per farlo, abbiamo bisogno di alcune conoscenze, che non si fermino certamente a un livello base.
La guida sarà composta, oltre che da questo primo passo di carattere introduttivo, anche da altri tre passi, che andranno a sviluppare la tematica di questa guida.
Prima di introdurre l’argomento, dovete avere chiari alcuni concetti fondamentali.
Nel campo della statistica descrittiva, la mediana corrisponde al valore medio di una distribuzione.
Per distribuzione, si intende la raffigurazione in cui si ripartono le unità statistiche che costituiscono lo studio complessivo.
Potete dedurre che la mediana suddivide la distribuzione in due raggruppamenti principali. Il sottoinsieme a sinistra comprende i valori uguali, o inferiori, alla mediana stessa. Viceversa, quello a destra include unità uguali o maggiori.
Ma come calcolare il valore della mediana?
In questo tutorial, vi indicheremo nel dettaglio il corretto procedimento.

26

Occorrente

  • Un buon libro di statistica descrittiva
  • Esame accurato delle unità statistiche a disposizione
36

Come appena anticipatovi durante il passo d'introduzione di questa guida, ora ci occuperemo di come calcolare la mediana di una distribuzione di frequenza.
Non perdiamo assolutamente del tempo prezioso e cominciamo ad argomentare rispetto a questa tematica, in modo completo, ma il più possibile comprensivo a tutti.
Partiamo dall'aspetto teorico.
TEORIA.
La mediana si considera un dato-modalità ed indica uno dei possibili valori assunti da una distribuzione. Grazie alla modalità, si può facilmente classificare un determinato carattere.
Non potete individuare a priori la modalità, perché dovete considerare determinati fattori esterni, che potrebbero modificarne i criteri di calcolo.
La mediana è un dato che consente alla frequenza relativa di raggiungere, o superare, il 2° quartile, pari a 0,5.

46

CALCOLO.
Al fine di riuscire a calcolare la mediana inerente alla frequenza di distribuzione, abbiamo bisogna di alcuni criteri fondamentali, che dovranno essere seguiti alla lettera.
Prima di tutto, dovete prendere in considerazione sempre il totale inerente ai dati che avete a disposizione, in modo tale da non lasciare per strada nessuno di essi. Chiameremo questo dato t. Quindi, catalogate t secondo un ordine crescente o decrescente.
A questo punto, vi troverete di fronte a due possibilità.
1. Se i dati t a vostra disposizione sono dispari, la mediana della distribuzione corrisponde al dato centrale medio, in posizione (t+1)/2.
2. Se t è pari, il concetto è leggermente più complesso. Dovrete, infatti, eseguire una media aritmetica dei valori che si trovano in posizione (t/2) e (t/2)+1.

Continua la lettura
56

ESERCIZIO PRATICO.
Per meglio comprendere il concetto di mediana di una distribuzione di frequenza, vi proponiamo un esempio pratico.
Considerate i seguenti dati, con numero di campioni t=6.
15-22-7-39-28-40.
Prima di tutto, dovete classificarli in ordine crescente o decrescente.
7- 15-22-28-39-40.
Poiché si tratta di un numero pari di dati, dovete calcolare la media dei due valori centrali.
Me = (22 + 28)/2
Me = 50/2
Me = 25.
A questo punto, avrete finalmente come risultato la mediana di distribuzione inerente a una frequenza. L'elemento base è la precisione e l'ordine. Questi due aspetti vi permetteranno di semplificare il compito, che alla fine non pare così difficoltoso. Vi consigliamo di classificare attentamente tutte le unità statistiche, per evitare di commettere errori.
Vi consiglio, inoltre, la lettura di quest'articolo: http://host.uniroma3.it/facolta/economia/db/materiali/insegnamenti/488_3261.PDF.
Spero che questa guida su come calcolare la mediana di una distribuzione di frequenza sia utile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L’esame attento dei dati ed una loro corretta classificazione agevolerà di molto il calcolo della mediana di una distribuzione di frequenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo isoscele

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di geometria. Nello specifico, in questo caso andremo ad argomentare su una specifica domanda: come si fa a calcolare la mediana di un triangolo isoscele? A questa domanda forniremo tutte le risposte...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo rettangolo

Fra le numerose proprietà di un triangolo troviamo l' altezza, la bisettrice, l' asse e la mediana. Queste sono relazioni fra angoli e lati di un triangolo. Vi sono numerosi esercizi sull' argomento che richiedono di calcolare la mediana di un triangolo....
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo

La mediana di un triangolo è un segmento che va da uno dei tre vertici del triangolo al punto medio del lato opposto. Un triangolo presenta tre vertici e tre mediane. Le tre mediane si incontrano sempre in un certo punto e questo punto è chiamato 'baricentro'....
Superiori

Come calcolare la mediana relativa all'ipotenusa

Calcolare la mediana dell’ipotenusa di un triangolo rettangolo è un procedimento molto semplice. Prima di improntare il discorso, dovete avere chiari alcuni concetti fondamentali. Un triangolo è un poligono costituito da tre lati e tre vertici. Nel...
Superiori

Come calcolare la mediana su un piano cartesiano

Questo tutorial ti insegnerà a calcolare la mediana posta su un piano cartesiano. Prima di inoltrarci nell’argomento, è bene che tu conosca alcune nozioni di base. Il piano cartesiano è caratterizzato da due rette: l'asse - rappresentato dalla X...
Superiori

Come calcolare i quartili in una distribuzione in classi

La statistica è una scienza che si occupa di elaborare e raccogliere dati. Lo studio dei dati a disposizione si basa su strumenti matematici molto potenti. Questi a sua volta ci consentono di trarre diverse conclusioni dall'analisi dei dati. Uno di questi...
Superiori

Come calcolare la distribuzione esponenziale

In campo matematico, la distribuzione serve a calcolare il valore di probabilità di una variabile aleatoria. Si definisce variabile aleatoria, quella funzione che, a causa di fenomeni aleatori, può assumere valori differenti. Consente di calcolare gli...
Superiori

Come calcolare la curva della distribuzione normale

Per distribuzione normale o gaussiana, si intende una funzione di densità di probabilità continua, la quale descrive il modo in cui si distribuiscono i valori assunti da una determinata variabile casuale. In statistica, la distribuzione normale viene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.