Come calcolare la media degli esami universitari

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tenere sotto controllo la propria media esami è di vitale importanza durante tutto il percorso di studi universitario, poiché è indice del rendimento accademico dello studente. Spesso, per trascuratezza, negligenza o per la volontà consapevole di non dare importanza al voto finale di un esame, pur di terminare gli studi nel più breve tempo possibile, non si prende in considerazione la media esami. A questo proposito è bene ricordare che all'università non viene utilizzata la media matematica, cioè la somma dei voti diviso il numero totale degli esami, bensì un altro metodo: la media ponderata, ovvero un calcolo un po' più complesso, ma molto preciso, che tiene conto anche degli esami caratterizzanti. Se avete bisogno di calcolare la media degli esami universitari, e non sapete proprio come fare, continuate a leggere i passi seguenti, perché vi illustreremo il modo corretto di procedere.

27

Occorrente

  • Penna
  • Foglio di carta
  • Calcolatrice
37

Moltiplicare il voto al numero di crediti dell'esame

Innanzitutto è necessario tenere in considerazione che all'università ogni esame vale un determinato numeri di crediti, ed è proprio quest'altro dato che fa la differenza. Un esame da 14 crediti vale il doppio di un esame da 7 crediti, pertanto, per calcolare la media ponderata occorre moltiplicare il voto al numero di crediti dell'esame: questa operazione deve essere eseguita per tutti gli esami. Una volta che avrete ottenuto una serie di numeri sarà necessario sommarli e il risultato dovrà essere poi diviso per la somma totale dei crediti. Quindi armatevi di una calcolatrice, oppure del classico foglio di carta e di una penna, e andate a sommare tutti i voti che avete ottenuto durante il vostro percorso di studi, dividendola per il numero di esami sostenuti fino a quel momento, tralasciando ovviamente quelli che dovete ancora sostenere.

47

Escludere i lavoratori che non presentano il voto finale

Ricordatevi che è importante escludere dal numero degli esami sostenuti tutti i laboratori che presentano sì l'accredito, ma non il voto finale: questo vale soprattutto per gli studenti dei n nuovi ordinamenti, nei quali sono previsti degli esami senza voto. Quindi, se avete sostenuto in totale 15 esami, ma 13 sono con il voto finale, e 2 sono stati accreditati sul libretto senza voto, la somma dei voti conseguiti dovrà essere divisa per 13 e non per 15. Facciamo un esempio: se la media di 5 esami con voto è 30/30 e due sono 28, il numero totale degli esami sostenuti con votazione finale sarà uguale a 7. Il calcolo sarà quindi il seguente: 30 x 5 = 150; 28 x 2 = 56; 150 x 56 = 206; 206 : 7 (che è il numero totale degli esami con voto) = 29,4285714. Il voto finale approssimato per difetto sarà dunque uguale a 29,42.

Continua la lettura
57

Calcolare il punteggio di partenza

Per sapere da quale punteggio di laurea partite con la vostra media di esami, sarà sufficiente moltiplicare il voto finale, ottenuto dalla media ponderata prima descritta: 30 x110. Ad esempio 29,42:30=0,98066667:110=107,8733.
Il voto di partenza sarà 107,87/110. Il voto di partenza, approssimato per difetto, sarà pari a 107,87: a questo si aggiungerà il punteggio della discussione della tesi, più altri fattori "x" (lode, tirocini, stage, titoli formativi), ovviamente se sono riconosciuti dal regolamento accademico dell'Università frequentata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Badate bene ad eseguire correttamente i calcoli, per ovviare questi tipi di problemi usare una calcolatrice
  • C'è anche un app per gli smartphone adibita a questo tipo di scopo: Unimedia
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come arrivare sereni agli esami universitari

Gli esami universitari, anche se preparati nel migliore dei modi, causano molto spesso situazioni di forte stress. A volte questo stress è dovuto a situazioni negative, come ad esempio un programma molto ampio ed impegnativo da studiare, dei professori...
Università e Master

Come calcolare la media ponderata in centodecimi

Fin da piccoli siamo stati istruiti su come si calcola una facile media aritmetica, ma, spesso, durante la nostra vita ci servirà saper calcolare anche quella ponderata. Tale media, infatti, è il principale metro di riferimento in numerosi ambiti, primo...
Università e Master

Come calcolare rapidamente la media tra molti numeri

La matematica è una materia affascinante che permette di ottenere ottimi risultati anche se non si è dei veri e propri geni. Infatti sono molti i trucchi che non insegnano a scuola ma che permettono in poco tempo di arrivare al risultato di un operazione....
Università e Master

Come calcolare la deviazione standard della media

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto interessante. Nello specifico ci occuperemo di come calcolare la deviazione standard della media adottando alcune formule particolari che devono essere necessariamente prese come punto di riferimento...
Università e Master

Come calcolare la media e la deviazione standard

Se conoscete alcune nozioni di Statistica, cominciamo con lo spiegare che cos'è la Media e la Deviazione Standard. La media rappresenta la media aritmetica delle misure del campione a cui siamo interessati. La deviazione standard, o scarto quadratico...
Università e Master

Come calcolare la dipendenza in media

La dipendenza in media è un parametro molto importante nella statistica. In poche parole, la dipendenza in media è la misura della connessione di un carattere quantitativo Y con un altro carattere qualunque X. La connessione tra questi due caratteri...
Università e Master

Come calcolare l'intervallo di confidenza di una media

In ambito statistico, al fine di stimare un parametro, non basta solo individuare un singolo valore, ma risulta necessario accompagnare la stima di un parametro con un intervallo di valori per quel determinato parametro. Tale considerazione, prende i...
Università e Master

Come recuperare gli esami arretrati in poche mosse

Gli studenti che sono alle prese con esami arretrati, spesso si trovano coinvolti in un vortice di emozioni negative: infatti si sentono demoralizzati e in imbarazzo soprattutto nei confronti dei familiari. L'università rappresenta un nuovo percorso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.