Come Calcolare La Lunghezza Di Due Segmenti Conoscendo Paragoni Tra I Due

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La matematica, come ben sappiamo, è una materia vasta e complessa a cui bisogna applicarsi per essere appresa, capita e memorizzata. Molti sono i problemi che si possono incontrare durante gli studi, e che bisogna affrontare con il giusto metodo. Tuttavia ci si può trovare nella condizione di dover svolgere un problema di matematica in cui viene richiesto di calcolare la lunghezza di una coppia di segmenti a partire dal valore dei paragoni tra loro, cioè conoscendo tutte quelle informazioni che mettono i segmenti in relazione reciproca, come il rapporto, la loro somma o differenza, espressa quasi sempre in centimetri. Apparentemente appare come un calcolo semplice, ma potrebbe presentare delle insidie: vediamo come evitarle con l'aiuto di un paio di esempi. All'interno di questa interessante guida troverete delle utili indicazioni su come calcolare la lunghezza di due segmenti conoscendo paragoni tra i due.

26

Come trovare le misure di A e B

Esercizio n° 1: conoscete la somma dei due segmenti (A e B) 48 cm, e A è 1/3 di B. Come poter procedere per risolvere il problema e trovare le misure di A e B? Se A è 1/3 di B vuol dire che la somma dei segmenti (A+B=48 cm) è composta da quattro parti uguali (1+3), una che corrisponde ad A e tre a B, dunque basterà dividere il totale per il numero complessivo di parti.

48:4=12

Ne consegue che:
A misura 12x1=12 cm
B misura 12x3=36 cm.
Facendo l'operazione inversa potrete ricavare la misura di B, sottraendo quella appena ottenuta di A dalla somma dei segmenti, ovvero:
48-12=36 cm.
Se A+B=48, allora B=48-A.

36

Conoscere la somma dei due segmenti A e B e stabilire quanto misura B sapendo che è il triplo di A

Esercizio n° 2: Supponete che la differenza tra due segmenti (A e B) è 24 cm, e B è il triplo di A. Ciò significa che il totale delle porzioni uguali di segmento che compongono insieme A e B è quattro (1+3), tre per B e una per A, che differiscono per la misura di due (3-1) parti, corrispondente a 24 cm (B-A). La misura di una singola parte sarà dunque:

24:2=12
Potrete stabilire che:
A misura 12x1=12 cm
B misura 12x3=36 cm.
Il valore di B può essere anche trovato, sommando ad A la differenza tra A e B, ossia:
12+24=36 cm.
Se B-A=24, allora B=24+A.

Continua la lettura
46

Prestare molta attenzione a ciò che chiede il testo del problema

Riassumendo è facilmente deducibile che, se nel primo esercizio eravate a conoscenza della somma dei valori dei due segmenti, nel secondo eravate in possesso del valore della differenza tra loro. La cosa fondamentale nello svolgimento di questi esercizi sta nel fatto, di prestare la massima attenzione a quanto detto dal testo, perché al suo interno c'è già la soluzione, basta trovarla.
Risolvere questo tipo di problemi non è particolarmente difficile, ma ci vuole comunque impegno e dedizione, e moltissima esercitazione per essere capiti.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere con molta attenzione il testo dell'esercizio
  • Non essere frettolosi nell'esecuzione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come costruire un triangolo conoscendo la misura dei lati

Molto spesso a scuola gli insegnanti ci propongono di costruire figure delle geometriche partendo da alcuni dati conosciuti, che potrebbero essere rappresentati delle misure dei lati, di alcuni lati e di alcuni angoli e così via. Tra tutte le figure...
Superiori

Come trovare il lato di un triangolo scaleno

Prima di tutto facciamo un po' di ripasso. Giusto per inquadrare l'argomento. Innanzitutto partiamo dalla definizione di triangolo. Non pensiamo subito che è inutile. Per studiare una formula bisogna sempre partire dalle basi. Senza pretendere di sapere...
Superiori

Come trovare l'ipotenusa del trapezio rettangolo

La geometria, insieme alla matematica, è una delle materie più difficili da apprendere e molto spesso potremmo aver bisogno di qualche aiuto per riuscire a comprendere tutti gli argomenti. Grazie ad internet potremo trovare moltissime guide che ci spiegheranno...
Superiori

Come dimostrare il secondo teorema di Euclide

I teoremi di Euclide sono una delle basi fondamentali della geometria, utili per capire e svolgere un problema incentrato sui triangoli rettangoli. Solitamente vengono spiegati nelle scuole medie, tuttavia risultano essere importanti anche nelle classi...
Superiori

Come raccordare due segmenti perpendicolari

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire, come poter raccordare circa due segmenti perpendicolari. Cercheremo di eseguire il tutto, mediante il classico metodo del fai da te, in modo da essere in grado di mettere in pratica...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo equilatero conoscendo l'altezza

In geometria, un triangolo equilatero è un triangolo in cui i tre lati sono uguali. Nella geometria euclidea tradizionale, i triangoli equilateri sono anche equiangolo; cioè presentano tutti i tre angoli interni congruenti tra loro e sono ognuno 60...
Superiori

Teorema di Talete: dimostrazione

Il Teorema di Talete è comunemente attribuito al filosofo e matematico greco Talete di Mileto (640 circa a. C. – 547 circa a. C.). Questo teorema è relativo alla proporzionalità che si viene a creare in un fascio di rette parallele (rette equidistanti...
Superiori

Come si determina l'incentro di un triangolo

Nelle scuole medie la geometria euclidea affronta argomentazioni più specifiche e complesse. I problemi sul triangolo richiedono spesso il calcolo dell'incentro. Nonostante sia una tematica ricorrente, molti studenti incontrano non poche difficoltà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.