Come calcolare la forza dinamica

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La Dinamica è la parte della meccanica che studia le cause che producono i movimenti del corpo. I maggiori esponenti dello studio della dinamica furono Galileo e Newton, i quali ebbero delle intuizioni fondamentali, attuali ancora oggi e applicate nel concreto.
Lo studio dei principi della dinamica rientrano nella disciplina della Fisica e più precisamente nel settore Meccanica.
In questa guida vedremo quali sono i tre principi fondamentali della dinamica e come calcolare tale forza.

28

Occorrente

  • Testo di fisica
38

Per capire come avviene tale fattore, basta semplicemente guardasi intorno. Osservando, quindi gli oggetti fermi, notiamo che essi restano immobili. Ovviamente finché non interviene una causa esterna a porli in movimento. Così quando vogliamo muovere un corpo lo spingiamo con una mano oppure lo tiriamo con una fune. Queste cause prendono il nome di forze. La prima legge è quella che viene definita di "inerzia" Qui un corpo mantiene il suo stato di quiete o di moto rettilineo uniforme se su di esso non agisce alcuna forza esterna. Cioè se non interferisce nessuna altra forza esterna, un corpo in quiete rimane fermo; se invece si trova in movimento non subisce variazioni di velocità o direzione.
Ma in realtà a questo bisogna fare una nota. Infatti, sia l'aria che l'attrito esercitano comunque una forza sul corpo sia che sia fermo, sia che sia in movimento.

48

Il secondo principio è quello che ci dice come calcolare la forza dinamica. Infatti, si definisce proprio "principio della dinamica o di proporzionalità" A questo proposito "un corpo non vincolato, al quale si applica una forza continua e costante, si muove con moto uniformemente accelerato lungo la direzione della forza". Il rapporto fra la forza applicata e l'accelerazione è sempre costante, e con un rapporto di proporzionalità per cui all'aumentare della prima, aumenta anche la seconda. Questo rapporto darà luogo alla massa del corpo. Si tratta dunque di una relazione vettoriale.
F= m*a.
Dove m sta per massa inerziale; cioè il peso che esercita la resistenza del corpo all'accelerazione dovuta alla forza.

Continua la lettura
58

Infine il terzo principio della dinamica dice che:" ad ogni azione corrisponde sempre un'azione uguale e contraria". Questo significa che un corpo che spinge un altro corpo è a sua volta spinto dall'altro corpo. Ad esempio quando si sta in piedi, senza rendersene conto, si azionano due forze: quella di reazione: sostegno sul terreno, e l'azione data dal peso della persona.
Per cui le azioni sono sempre uguali e dirette in senso contrario.

68

Attraverso queste semplici nozioni abbiamo visto quali sono le leggi fondamentali che regolano qualsiasi tipo di movimento. Le forze che entrano in gioco e le conseguenti cause che ne derivano. L'argomento è molto più vasto e complesso. E non bastano solo le tre regole enunciate per darne un pieno panorama. Ma di sicuro fanno comprendere cos'è la dinamica e di cosa si occupa.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Procurarsi un testo di fisica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Calcolare La Forza Elastica E Il Moto Armonico

Molto spesso la fisica sembra complicatissima da capire, con tutte le definizioni da imparare e tutte le formule da comprendere, ma basta una guida chiara e semplice per riuscire a capire i concetti fondamentali. Nella guida seguente vedremo come fare...
Superiori

Come calcolare la forza media

La forza, indipendentemente dalla sua natura, generalmente è la causa dell'accelerazione di un corpo. In Fisica, in particolare, essa è definita come un vettore, cioè una grandezza dotata di precise intensità, direzione e verso. Nonostante possa sembrare...
Superiori

Come calcolare la forza elastica di una molla

Il movimento di un corpo che si muove da un punto ad un altro viene definito come la forza fisica ed elastica. Nelle lezioni di fisica, per spiegare il concetto di questo movimento, si utilizza un oggetto ben definito, cioè la molla. La molla presa come...
Superiori

Come calcolare la forza di attrito minima

La forza di attrito è una forza che si oppone al movimento di due corpi ed è uno degli argomenti cardine della fisica. Oggi si possono osservare degli esempi pratici di questo argomento nel mondo reale e per questo potrebbe risultare molto utile sapere...
Superiori

Come calcolare la forza d'attrito radente

La forza di attrito, nel settore della fisica, equivale alla potenza data dal contatto tra due aree e dalla successiva opposizione della massa al relativo movimento. In qualsiasi corpo fisico troviamo l'attrito, anche in quantità microscopica. In questa...
Superiori

Come calcolare la forza centrifuga

La forza centrifuga è sicuramente un concetto astratto che non tutti sanno descrivere. Un movimento fisico che si associa ad oggetti che si muovono, basta pensare alla centrifuga della lavatrice. Un movimento veloce che sembra quasi inesistente ma che...
Superiori

Come calcolare i vettori di una forza

Il calcolo principale dei vettori delle forze nei corsi d'introduzione alla fisica provoca la decomposizione di un vettore forza in componenti perpendicolari: i vettori si scompongono in serie, dove la testa di ciascuno di essi è corrispondente alla...
Superiori

Come calcolare il lavoro della forza elastica

La fisica è una materia affascinante, ma allo stesso tempo difficile da capire. I moti fisici ci circondano e si ripetono in continuazione, senza che ci si faccia caso. Una delle basi della fisica è la forza elastica. Uno studio completo della fisica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.