Come calcolare la distribuzione di Maxwell nei gas perfetti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il gas è uno stato della materia che si trova allo stato aeriforme ed a seconda dei casi vi sono delle velocità di movimento che esse possiedono. In base alla velocità ai può calcolare la quantità di molecole presenti in un determinato oggetto contenente del gas: se si tratta di un gas perfetto, cioè un gas che contiene le stesse molecole e che si muovono in un modo caotico, del tutto disordinato. Questo risultato tipo di gas è possibile calcolare la distribuzione mediante la formula di Maxwell: mediante questa formula è possibile risolvere numerosi problemi di fisica, in un modo facile e veloce. Vediamo quindi attraverso questa guida come calcolare la distribuzione di Maxwell nei gas perfetti.

27

Iniziare prendendo in considerazione un gas perfetto alla temperatura T, composto da N molecole di massa m, si trova che il numero %u2206N di molecole con una velocità di modulo compreso tra v e v %u2206v, è dato dalla formula: %u2206N = 4N/ %u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2 v^2 e^-mv^2/2KbT. %u2206v -> Da questa formula si ricava la funzione: %u2206N/ %u2206v = 4N/ %u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2 v^2 e^-mv^2/2KbT, detta DISTRIBUZIONE MAXWELLIANA DELLE VELOCITA' O CURVA DI MAXWELL.

37

La curva di Maxwell parte dall'origine degli assi, inizialmente è crescente, fino adun valore massimo e poi decrescente. Il numero di molecole del gas, che hanno un modulo della velocità compreso tra v1 e v2 è uguale alla parte compresa tra il grafico della distribuzione delle velocità, l'asse delle ascisse. Inoltre, l'area totale compresa tra la curva di Maxwell e l'asse delle ascisse è pari a N, il numero di molecole di cui il gas è composto. Questa proprietà dà la possibilità di comprendere la variazione di forma della curva maxwelliana al variare la temperatura.

Continua la lettura
47

Per comprendere al meglio il calcolo di distribuzione viene eseguito un esempio che dimostra che la curva di Maxwell raggiunge il suo massimo valore per v = %u221A2KbT/m. Calcolare il valore dell'ordinata di questo punto di massimo. Allora, per trovare l'ordinata del punto P in cui la curva di Maxwell ha il massimo occorre sostituire nella formula %u2206N/ %u2206v = 4N/%u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2 v^2 e^-mv^2/2KbT, il corrispondente valore v = %u221A2KbT/m della variabile indipendente. Si deve calcolare il valore di y dato dalla formula %u2206N/ %u2206v = 4N/%u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2 v^2 e^-mv^2/2KbT, cioè y = %u2206N/ %u2206v = 4N/%u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2 v^2 e^-mv^2/2KbT, nella quale è sostituito il valore v^2= 2KbT/m, in questo modo si ottiene: yp = 4N/%u221A%u03C0. (m/2KbT)^3/2. 2KbT/m e^-m/2KbT.2KbT/m = 4N/ %u221A%u03C0. (m/2KbT)^1/2 e^-1= 4N/e. (m/2%u03C0KbT)^1/2.

57

Dal risultato ottenuto si può vedere esplicitamente che l'ordinata del massimo della curva di Maxwell, è inversamente proporzionale a %u221AT. Quindi è confermato che, come già detto in precedenza, all'aumentare di T il picco della curva di Maxwell si abbassa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Basta davvero poco e con un pò di pazienza e tanta buona volontà, saremo in grado di realizzare un lavoro davvero unico e molto originale!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di fisica sull'elettricità

L'elettricità e l' energia elettrica sono argomenti che vengono trattati nelle scuole durante le ore di fisica, ma spesso agli studenti questa materia non è del tutto chiara, perché ricevono troppe informazioni e in poco tempo. Per fare chiarezza...
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Come risolvere le equazioni lineari goniometriche

In tale tutorial vi spiegheremo come sarà possibile risolvere le equazioni lineari goniometriche. Prima di tutto vi vogliamo dare le spiegazioni relativamente a che cosa sono tali equazioni. Con il termine equazione goniometrica si indica un'equazione...
Superiori

Come Calcolare La Velocità Quadratica Media

Lo studio di alcune materie scientifiche come la chimica, la matematica o la fisica, può risultare in alcuni casi abbastanza complesso e molto spesso senza un aiuto sarà difficile riuscire a comprendere alla perfezione tutti i vari argomenti trattati...
Università e Master

Come risolvere un problema di fisica sul moto circolare

Un punto materiale che si muove con traiettoria circolare accelerazione costante è definito in moto circolare uniformemente accelerato. Nell'analisi di questo moto di fondamentale importanza applicativa possiamo incontrare vari punti di interesse come...
Università e Master

Come risolvere un circuito col metodo potenziali nodali

Per risolvere un circuito col metodo potenziali nodali, è necessario utilizzare la legge di Ohm, in moda da rilevare le correnti sconosciute dai potenziali nodi e dalle fonti di tensioni quando è necessario. Per tutte le correnti sconosciute, bisogna...
Superiori

Fisica: la legge di Coloumb

La legge di Coloumb si definisce anche "legge dell'inverso del quadrato di Coulomb". Si tratta fondamentalmente di un postulato che riguarda l'interazione tra particelle dotate di carica elettrica. Nel 1785 Charles Augustin Coulomb dimostrò la sua teoria...
Superiori

Fisica: l'esperimento di Young

Thomas Young, nato nel giugno del 1773, è stato un importante scienziato inglese, divenuto celebre per i suoi studi in fisica. Egli si concentrò sui temi della meccanica dei solidi e sulla luce ed è inoltre ricordato anche per i suoi studi in ottica....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.