Come calcolare la distanza tra due parallele

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La linea retta è uno degli enti geometrici basilari, priva di spessore e misurabile solo ed esclusivamente tramite la sua lunghezza. Se due rette, poste in uno spazio o in un piano, non si incontrano mai e non hanno alcun punto in comune, vengono definite "rette parallele". Qualora si voglia calcolare la distanza tra due rette parallele, bisognerà applicare un metodo ben preciso. In modo semplice ed immediato, seguendo le direttive chiaramente esplicate qui di seguito, impareremo come si procede per calcolare correttamente tale distanza.

27

Occorrente

  • Un buon libro di geometria
37

Intanto sarà bene iniziare definendo teoricamente la distanza fra rette parallele. Supponiamo quindi di avere le due rette parallele "F" e "G", intersecate fra di loro da una perpendicolare "L", la quale incontra le due rette rispettivamente nei punti "C" e "D". Ebbene, possiamo pertanto definire "d" la distanza di due rette parallele, tale quanto la lunghezza del segmento "CD", in cui "C" e "D" sono i punti di intersezione di "L". Pertanto la seguente formula definisce bene quanto sopra esposto: F ║ G; L ┴ F, G; F ∩ L = C; G ∩ L = D. In definitiva, avremo: d (F, G) = segmento CD.

47

Passiamo quindi al calcolo della distanza fra due rette parallele, facendo un pratico esempio. Consideriamo dunque le rette "F" e "G", che sono parallele. Per procedere al calcolo, dovremo conoscere le equazioni di ciascuna retta. E’ tramite le equazioni, infatti, che la retta assume quella determinata posizione su un piano cartesiano o nello spazio. Sapendo dunque che: F = 6y – 12 x + 18 = 0; G = 4y – 8x + 16 = 0, prendiamo in considerazione la retta "F" e calcoliamo il valore di "y", considerando "x" = 0. Operiamo pertanto nel seguente modo: 6y – 12 • 0 + 18 = 0; 6y + 18 = 0; 6y = - 18; y = - 3. Come si può evincere, abbiamo appena trovato le coordinate di un punto della retta "F": x = 0; y = - 3.

Continua la lettura
57

Tramite le coordinate del punto della retta "F", possiamo adesso calcolare la distanza del punto perpendicolare posto su "G", applicando la regola adatta, da tenere sempre a mente. Se sappiamo che un punto ha coordinate "x" e "y", su una retta con equazione ax + by + c = 0, possiamo usufruire della seguente formula: d = [ax0 + by0 + c /√a² + b²]; Non ci rimane infine che sostituire il tutto con i valori di cui siamo a conoscenza. G = 4y – 8x + 16 = 0; d = [ -8 • 0 + 4 • (-3) +16 /√ -8² + 4²; d = 4 / √ - 64 + 16; d = 4 / √ 48. Ed ecco il valore della distanza tra le due rette parallele. Una volta compreso il meccanismo del calcolo, vedrete che gli esercizi sulle rette parallele risulteranno sempre più semplici. Vi consigliamo di applicarvi assiduamente e di esercitarvi con zelo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiate accuratamente tutti i principi che regolano le rette parallele. Vi sarà più semplice risolvere i problemi legati alla loro distanza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Geometria: il teorema delle rette parallele

Due linee su un piano che non si intersecano o non si toccano in nessun punto, sono definite parallele; queste sono molto importanti durante lo studio dei quadrilateri. Gli otto angoli formati dalle linee parallele e da una trasversale risultano essere...
Elementari e Medie

Geometrica analitica: la retta

La geometria analitica rappresenta quella porzione della matematica che studia qualsiasi figura geometrica e le loro proprietà, mediante l'ausilio del calcolo algebrico. L'obiettivo della geometria analitica consiste nell'analizzare e rappresentare enti...
Superiori

Angoli formati da rette tagliate da una trasversale

Il compito di geometria è sempre più vicino e voi non vi sentite assolutamente in grado di affrontarlo? Se siete disperati ogni qual volta vi si presenta un problema di geometria da risolvere, non preoccupatevi, questa guida è ciò che fa al caso vostro....
Superiori

Come ricavare l'equazione di una retta passante per un punto e parallela ad una retta

Ricavare l'equazione di una retta passante per un punto e parallela ad una retta è uno dei problemi nei quali si può incorrere durante lo studio della geometria analitica. Niente paura: avendo l'equazione della seconda retta e il punto attraverso il...
Superiori

Come determinare i punti di intersezione tra due rette

C'è una branca della matematica, chiamata geometria analitica o geometria cartesiana, che tutti gli studenti delle Superiori conoscono. Essa studia le figure geometriche avvalendosi delle coordinate cartesiane. Queste ultime cosa sono? Sono le coordinate...
Superiori

Come risolvere graficamente un sistema lineare

Per sistema di equazioni lineari di si intende un sistema formato da n equazioni lineari in n incognite, se scelgo n=2 il sistema avrà la forma:1) a1x+b1y=c12) a2x+b2y=c2. Come risolvere graficamente un sistema lineare? Farlo significa trovare valori...
Elementari e Medie

Geometria: punto, retta e segmento

La guida che andremo a scrivere si occuperà di una materia molto interessante e complessa: la geometria. Andremo, nel dettaglio a spiegarvi il punto, la retta e il segmento, aspetti basilari dello studio della geometria, per poi poter andare ad approfondire...
Superiori

Come calcolare il centro di un fascio di rette

La geometria euclidea formula una duplice definizione di "fascio di rette": "l'insieme delle infinite rette passanti per un punto fisso" oppure "l'insieme delle infinite rette parallele ad una retta data". Nel primo caso il punto fisso prende il nome...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.