Come calcolare la curva della distribuzione normale

Tramite: O2O 26/01/2020
Difficoltà: media
19
Introduzione

Per distribuzione normale o gaussiana, si intende una funzione di densità di probabilità continua, la quale descrive il modo in cui si distribuiscono i valori assunti da una determinata variabile casuale. In statistica, la distribuzione normale viene impiegata per descrivere approssimativamente uno o più fenomeni continui. Ottenendo un'espressione matematica che ci consenta di calcolare con quale probabilità una variabile casuale possa assumere dei particolari valori reali, è possibile descrivere un fenomeno continuo. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come calcolare la curva di distribuzione normale in modo semplice e veloce.

29
Occorrente
  • Manuale di Statistica e Probabilità
  • Nozioni base di algebra sulle funzioni
39

Analizzare le caratteristiche della distribuzione

Va innanzitutto sottolineato che la distribuzione normale presenta alcune significative caratteristiche: per prima cosa, ha una forma campanulare e simmetrica. Le sue misure di posizione centrale (valore atteso e mediana) sono sempre coincidenti. Il suo range interquartile è pari a 1.33 volte lo scarto quadratico medio e, dunque, è in grado di occupare un intervallo medio che risulta compreso tra µ ? 2/3? e µ + 2/3?. La variabile aleatoria con distribuzione normale, assume invece valori compresi tra -? e + ?.

49

Introdurre la formula di standardizzazione

Poiché esiste un numero infinito di combinazioni dei parametri µ e ?, per poter rispondere a quesiti inerenti ad a una qualsiasi distribuzione normale, occorrerà sempre un numero infinito di tavole. Dunque, sarà sempre utile introdurre una formula di trasformazione delle osservazioni. Tale formula è chiamata standardizzazione. Consente la trasformazione di una generica variabile aleatoria normale in una variabile aleatoria normale standardizzata.

Continua la lettura
59

Descrivere la curva di tipo simmetrico

Stabilito dunque il campo entro il quale occorre procedere, vediamo ora come riconoscere una curva di distribuzione normale. Essa è caratterizzata da una forma a campana, dunque si tratta di una curva di tipo simmetrico con funzione y=y (x). Tale funzione descrive la probabilità y che un valore x sia compreso tra x e x+dx. In sintesi, si può affermare che la curva di Gauss descrive la densità di probabilità di x. Per operare un calcolo all'interno di un dato fenomeno, abbiamo bisogno di una specifica espressione. Tale espressione verrà definita nel prossimo paragrafo.

69

Utilizzare l'espressione di densità

A questo punto, individueremo con f (X) l?espressione matematica che rappresenti una funzione di densità di probabilità. Ora, analizziamo ciascun valore della formula matematica inerente alla curva di Gauss. Il simbolo "e" sta ad indicare la costante matematica approssimata a 2.71828, mentre il ? è il valore della costante matematica approssimata a 3.14159. Con la lettera greca µ si identifica il valore atteso e la lettera ? costituisce lo scarto quadratico medio. Con la X andremo infine ad indicare i valori assunti dalla variabile aleatoria, i quali sono compresi tra -? e +? e quindi racchiusi nell'insieme numerico R.

79

Calcolare la curva con un esempio

Facciamo ora un piccolo esempio per calcolare una curva gaussiana. Supponiamo di dover rappresentare il fenomeno riguardante il peso di una confezione di caramelle, con valore medio µ= 495 grammi e scarto quadratico ?=4 grammi. Mettiamo caso si debba calcolare la percentuale di confezioni il cui peso è inferiore a 485 grammi, come fare? Prendiamo la formula u = x - µ / ? come riferimento per il calcolo.Calcoliamo u285 = 485 - 495 / 5 = - 2,5. L'area compresa nella curva è 1 - F (2,5) = 1 - 0,9938 = 0,0062 e quindi avremo una percentuale dello 0,62%. Se invece volessimo calcolare la percentuale di confezioni il cui peso sia superiore a 502 grammi, possiamo effettuare questa operazione: u502 = 502 - 495 / 5 = - 1,4. In questo caso, l'area richiesta è 1 - F (1,4) = 1 - 0,9192 = 0,0808 e quindi avremo una percentuale dell'8,08%. Questa tipologia di calcoli possono essere utilizzati per la misurazione di vari fenomeni. L'aspetto importante è sempre quello di tenere come riferimento la formula matematica apposita e che ci consenta di calcolare una curva di distribuzione normale.

89
Guarda il video
99
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Applicate il calcolo della curva di distribuzione normale in ingegneria, fisica, economia e nelle scienze sociali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la mediana di una distribuzione di frequenza

La statistica è una disciplina che studia i fenomeni da un punto di vista quantitativo e qualitativo, utilizzando come strumenti il metodo scientifico e la matematica. La statistica si suddivide in descrittiva e inferenziale. La statistica descrittiva...
Superiori

Come calcolare l'area di una superficie curva

Per una corretta e precisa risoluzione di una grande quantità di problemi di tipo matematico e fisico, la rappresentazione grafica del caso in esame, può risultare molto utile o addirittura fondamentale. Capita, tuttavia, che il grafico risultante da...
Superiori

Come trovare l'equazione di una curva quando si hanno i punti

L'equazione della parabola è determinabile se fissiamo determinate condizioni. Possiamo avere tre punti oppure possiamo avere, oltre i due punti, le coordinate che definiscono un terzo punto e che quindi ci faranno individuare la nostra curva con precisione....
Superiori

Come studiare la curva di apprendimento

Quando si parla di apprendimento ci si riferisce all'insieme di condizioni che portano in base alla ripetizione di una o più azioni ad una ottimizzazione dei risultati. In economia, la curva di apprendimento, da non confondere con la curva di esperienza,...
Superiori

Come disegnare la curva di raffreddamento

Quando si affronta lo studio della chimica si prendono in esame numerosi fenomeni. Questa disciplina scientifica si occupa della materia e ne analizza il comportamento e la composizione. I passaggi di stato, ad esempio sono delle specifiche modalità...
Superiori

Come calcolare mediana e moda in statistica

La statistica è una disciplina trasversale le cui finalità si suddividono principalmente secondo due grossi campi di azione: la statistica descrittiva e la statistica inferenziale. La prima, meno complessa della seconda a livello concettuale, si occupa...
Superiori

Come calcolare i quartili

I quartili sono quei valori che si trovano in posizioni tali da dividere una qualsiasi distribuzione (sia continua sia discreta) in quattro parti uguali. Il primo quartile (corrispondente al valore 0,25) è definito quartile inferiore, il secondo (corrispondente...
Superiori

Come calcolare il differenziale negli integrali

Il calcolo degli integrali è una parte importante della matematica con moltissimi risvolti nella fisica e in tutte le discipline tecniche. Grazie a questo strumento, per esempio, è possibile calcolare una superficie oppure un volume di una figura, conoscendo...