Come calcolare la costante di equilibrio di una reazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida vi illustrerò come calcolare la costante di equilibrio di una reazione, cioè il rapporto presente tra le concentrazioni dei reagenti e dei prodotti.
Infatti nel campo chimico, si definsce una reazione quel evento in cui uno o più reagenti cambiano, dando origine ad altri elementi chimici, detti prodotti.
Una reazione è una trasformazione della materia e della sua massa, la trasformazione chimica è permessa grazie alla rottura di legami chimici e grazie alla realizzazione di legami chimici tra le varie molecole.

24

Prima di spiegarvi tutto il procedimento, ciò che mi preme ricordarvi è che le reazioni chimiche possono essere di due tipi: complete o incomplete.
I reagenti nella prima si traducono in prodotti e la reazione è irreversibile, questo significa che dal prodotto non si può tornare indietro ai reagenti.
Mentre nella seconda, dove le reazioni sono considerate incomplete, i reagenti quindi gli elementi iniziali entrano in contatto tra loro, danno inizio allo sviluppo dei prodotti.
E i prodotti a loro volta entrando in contatto tra loro, formano nuovamene i reagenti.
Questa reazione si può chiamare reversibile o incompleta, questo perché i prodotti possono produrre i reagenti. In una reazione chimica, questo tipo di reazione può raggiungere l'equilibrio (indicato con il simbolo ↔ nell’equazione di reazione).

34

Ne dedurrete, dunque, che l’equilibrio chimico di una reazione corrisponde alla dinamicità raggiunta dalla reazione reversibile, quando la reazione diretta (da destra verso sinistra) e la reazione inversa (da sinistra verso destra) si attuano nello stesso momento ed alla medesima velocità; considerata, quindi, l’unità di tempo t, la quantità di reagenti che si trasformano in prodotti è uguale alla quantità di prodotti che si trasformano in reagenti. Di conseguenza: aA+bB ↔ cC+dD. A questo punto, potete calcolare la costante di equilibrio (Kc), tramite una semplice equazione: Kc=[C]ᶜ x [D]ᵈ/[A]ᵃx[B]ᵇ.

Continua la lettura
44

Un ultima precisazione: non dimenticate che il valore della costante di equilibrio viene condizionata dalla temperatura. Di conseguenza, con un innalzamento della temperatura, assisterete anche all’aumento del valore della costante di equilibrio: questa situazione incrementerà la trasformazione dei reagenti in prodotti, nelle reazioni endotermiche (caratterizzate da assorbimento di calore) e, viceversa, dei prodotti in reagenti in quelle esotermiche (che generano calore).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la massa dei reagenti chimici

La chimica viene da sempre considerata come una delle materie più ostiche per tutti gli studenti, forse perché richiede tutta una serie di conoscenze, seppur basilari, delle materie che la maggior parte degli studenti vorrebbe lasciarsi subito alle...
Superiori

Come calcolare i coefficienti stechiometrici di una reazione chimica

All'interno di questa breve guida vi illustrerò, con molta attenzione e cura, come riuscire ad calcolare i coefficienti stechiometrici di una determinata reazione chimica. Tale operazione, chiamata anche bilanciamento di una reazione chimica, viene eseguita...
Superiori

Come calcolare il delta di una reazione

La termochimica rappresenta una branca della termodinamica che consente di analizzare gli effetti termici che si vengono a creare quando si hanno delle reazioni chimiche nonchè all'interno di un processo chimico-fisico. Si tratta sostanzialmente di uno...
Università e Master

Come risolvere un equilibrio chimico

Quando si parla di equilibrio chimico generalmente si intende lo stato in cui degli agenti chimici che fanno parte di una reazione chimica non mutano nel tempo. In questo caso molta importanza assume la cosiddetta Costante di Equilibrio, indicata con...
Superiori

Come misurare la velocità di una reazione chimica

La velocità di reazione è definita come la variazione di velocità della quantità dei reagenti (diminuzione) nel tempo oppure come la variazione della quantità dei prodotti (aumento) nel tempo ed è ricavata sperimentalmente. Le grandezze che possono...
Università e Master

Come calcolare la variazione di entalpia di una reazione chimica

La chimica rappresenta una materia fondamentale per tutti coloro che decidono di intraprendere gli studi scientifici (presso Istituti Tecnici, Licei scientifici, etc.). Uno degli argomenti più importanti della chimica è la reazione, che avviene quando...
Superiori

Come calcolare la resa di una reazione chimica

In una reazione chimica può capitare che i reagenti siano presenti in una percentuale non sufficiente per creare i prodotti. È quindi necessario scoprire quale sia il reagente limitante, così da poter calcolare la resa totale della reazione. La resa...
Università e Master

Come risolvere le reazioni chimiche con i rapporti ponderali

In natura nulla si crea e nulla si distrugge: è un principio incontrovertibile che governa tutte le reazioni chimiche dell'universo. Nella natura delle stesse c'è una trasformazione, ma il peso iniziale degli elementi coinvolti dovrà corrispondere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.