Come calcolare la cifra irrazionale 3,14

Tramite: O2O 13/03/2017
Difficoltà: facile
17
Introduzione

Il calcolo dei numeri irrazionali è assolutamente affascinante in modo particolare. Trattasi di quei numeri che non possono essere rappresentati da un rapporto chiamato "a/b", con "a" che è considerato diverso da 0 (zero).
Tra tutti i numeri irrazionali il "Pi Greco" sarà uguale a "3,14", ed è maggiormente conosciuto in quanto usato maggiormente per i calcoli nella materia della geometria.
Le loro cifre, sono illimitate, inoltre, però non sono considerate periodiche. In seguito vi insegniamo a conoscerlo fin da bambini. In tale tutorial perciò andremo a spiegarvi come fare per calcolare in modo corretto, la cifra irrazionale "3,14". Buona lettura e buono studio a voi tutti!

27
Occorrente
  • Quaderno e penna
37

Il metodo maggiormente facile per il calcolo del "Pi Greco" sono due. Il primo è chiamato metodo di Eulero, mentre l'altro è quello di W. Von Leibniz.
Nel metodo di Eulero, i termini che entreranno in gioco sono soltanto 600, per il calcolo del Pi greco, e le operazioni da svolgere saranno aritmetiche.
In base sempre alla formula di Eulero invece, il rapporto pg^/ 6 equivale alla somma aritmetica dei reciproci interi, elevati in successione al quadrato, ovvero: pg^/6 = 1/1^ 1/2^ 1/3^. Quando il calcolo sarà terminato, dovrete ottenere il valore del "Pi greco" utilizzando le essenziali regole dell'aritmetica, cioè moltiplicando il risultato che avete ottenuto per il numero "6", estraendo in tal modo la radice quadrata.

47

Per una comprensione maggiore, vi dovrete ricordare che il reciproco di un numero "X" (oppure inverso), è ottenuto da quel numero "Y", che una volta moltiplicato per "X" propone come risultato il numero "1". Esso è indicato come 1 / X, oppure come "X" elevato alla "- 1" (meno uno).
Se andiamo invece ad analizzare il metodo di Leibniz, il "Pi Greco" lo potrete ottenere facendo la somma algebrica, a segni alterni, dei reciproci numeri dispari che sono seguiti e, moltiplicando quindi per 4.

Continua la lettura
57

Una volta che tornerete al vostro calcolo, i reciproci dei numeri dispari in successione saranno 1 = 1/1, 3 =1/3, 5=1/5 e così via. La formula di Leibniz sarà quindi: pg /4 = 1/1 - 1/3 1/5 - 1/7 1/9. Con le regole elementari delle formule inverse, otterrete perciò: pg = 4 X. Avrete bisogno di 764 termini, per fare il calcolo del valore delle prime tre cifre decimali, quindi "3,141". Per chi ama la materia della matematica tale lavoro non sarà assolutamente un limite.

67

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questo tutorial, verrete a conoscenza finalmente su come fare per riuscire a calcolare la cifra irrazionale "3,14", in modo corretto. Per chi è alle prime armi con il mondo della matematica, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, ciò nonostante, con un po' di pazienza e studiando tutta la teoria che servirà, riuscirete ad eseguire alla fine tale calcolo molto facilmente. Giunti a tal punto dovrete soltanto provare subito ad applicare le spiegazioni che vi abbiamo dato. Inoltre, potrete anche svolgere qualche esercizio facile reperibile sul web.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come dimostrare che la radice di 3 è irrazionale

La parte più noiosa e complicata del mondo matematico è sicuramente quella delle dimostrazioni. Molte di queste sono assai complesse e poco chiare, in certi casi, anche per i professori. Le dimostrazioni sono l'incubo degli studenti del liceo scientifico...
Superiori

Come risolvere una disequazione irrazionale fratta

Le disequazioni irrazionali fratte, purtroppo per gli studenti sono una parte importante del programma di studi e devono essere affrontate. Si tratta di disequazioni fratte in cui al numeratore o al denominatore non troviamo semplici polinomi, ma espressioni...
Superiori

Come calcolare l'incremento percentuale

La percentuale (che si esprime graficamente con il simbolo %) rappresenta uno strumento matematico in grado di descrivere la grandezza di una quantità rispetto ad un'altra. Un incremento di percentuale sta dunque ad indicare "di quanto aumenta", in percentuale,...
Superiori

Come Calcolare il raggio di un cilindro conoscendone la superficie laterale e l'altezza

Il cilindro a sezione circolare è una figura geometrica solida che si ottiene a seguito della rotazione di un rettangolo (figura piana) intorno a uno dei suoi lati; le circonferenze derivanti costituiscono le basi del solido. Per semplicità e facilità...
Superiori

Come calcolare la radice quadrata di un numero

Molto spesso, quando dobbiamo eseguire alcuni calcoli matematici anche piuttosto semplici, preferiamo affidarci alle calcolatrici, ossia degli appositi apparecchi elettronici in grado di svolgere in pochissimi secondi tutti i calcoli di cui abbiamo bisogno....
Superiori

Come calcolare la lunghezza di un arco di circonferenza

La matematica è una materia molto vasta che contiene in se moltissimi argomenti differenti, come la geometria. La scienza che studia le figure geometriche attraverso l'analisi delle aree e dei volumi rappresentati dalle varie formule. Una delle figure...
Superiori

Come calcolare la proporzione divina Phi = 1,6180339887

La proporzione divina o sezione aurea è il numero Phi, un numero puramente irrazionale che nella realtà della vita si ritrova in moltissime cose. La sezione Aurea si definisce anche proporzione Divina in quanto si ritiene sia la firma del Creatore stesso...
Superiori

Come calcolare l'errore assoluto nelle misure indirette

Tutte le misure devono essere seguite dall'unità, obbligatoriamente del Sistema internazionale di unità di misura.Quando un fisico misura qualcosa, deve stare molto attento a non causare disturbi al sistema sotto osservazione. Ad esempio, quando misuriamo...