Come calcolare la capacità termica di un corpo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La capacità termica specifica è la quantità di calore necessaria per modificare la temperatura di una sostanza. L'acqua ad esempio, per aumentare la sua temperatura, richiede più tempo a bollire rispetto all'alcol. In altre parole, l'acqua ha una capacità termica specifica maggiore. Per capire meglio la capacità termica specifica, è necessario distinguere la differenza tra calore e temperatura, in quanto entrambi questi termini sono utilizzati nella loro definizione. La temperatura è definita come la quantità media di energia cinetica in una sostanza, dove l'energia cinetica è l'energia del moto. Il calore e la temperatura sono misure diverse correlate. Quando arriva il momento di calcolare la capacità termica di un corpo, trovare il metodo giusto per procedere può essere difficile. Si tratta di capire il procedimento da attuare, per poi risalire alla formula che aiuti nel ragionamento e che permetta di raggiungere un risultato preciso. Ecco come calcolare la capacità termica di un corpo.

24

L'enunciato riguardante la capacità termica, facile da trovare in qualsiasi manuale di fisica, afferma che la capacità termica di un corpo, dal punto di vista numerico, è uguale alla quantità di energia che serve per aumentare di 1 K la sua temperatura. Quindi: C = E / T, dove C è la capacità termica, E è l'energia assorbita e T è l'aumento di temperatura. In questo calcolo, 1 K corrisponde a 1 grado Kelvin, come normalmente riportato nelle abbreviazioni dei valori fisici.

34

L'assorbimento della medesima quantità di energia non causa lo stesso aumento della temperatura in tutti i corpi. Per esempio, il calore che produce un accendino riesce a rendere incandescente uno spillo, ma farebbe aumentare leggermente la temperatura di 1 Kilogrammo di acqua. Tenere presente questo ragionamento permette di capire quanto possa essere grave un errore di valutazione, nello svolgimento di un problema di fisica o nel tentativo di applicare praticamente questo principio.

Continua la lettura
44

Adesso, facciamo qualche esempio pratico per capire meglio la formula della capacità termica appena illustrata. Per esempio, se a 1,000 Kg di acqua forniamo 4186 J di energia, aumenteremo la temperatura di 1 K. Allora la capacità termica di un kilogrammo di acqua sarà: C = %u2206 E / %u2206 T = 4186 J / 1K = 4186 J / K. Si tratta di un'operazione non molto difficile, ma sulla quale è utile esercitarsi per non commettere errori e per imparare a risolvere facilmente problemi di questo tipo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come studiare la conducibilità termica dei metalli

La chimica e la fisica sono due discipline che consentono di conoscere e di studiare i vari fenomeni che accadono ogni giorno in natura e tramite esse è possibile anche riprodurli in laboratorio o attraverso dei semplici esperimenti. Tra le tante nozioni...
Superiori

Come calcolare il coefficiente di dilatazione termica

In ingegneria e scienza dei materiali, l'espansione termica si riferisce al fenomeno attraverso il quale molti materiali ed alcune sostanze, come l'acciaio, si espandono con l'aumento della temperatura interna. Il coefficiente di dilatazione lineare misura...
Superiori

Come Calcolare la dilatazione termica di un corpo

Tutti i corpi, sottoposti ad una variazione di temperatura, subiscono deformazioni più o meno evidenti. Qualitativamente questo fenomeno si può giustificare nel seguente modo: qualsiasi aumento di temperatura di un corpo materiale è accompagnato da...
Superiori

Come capire la differenza tra calore e temperatura

Chiunque abbia intrapreso un indirizzo scientifico, potrà trovarsi nel proprio corso di studio a dover chiarire la differenza tra calore e temperatura. I due termini, il più delle volte considerati erroneamente sinonimi, si riferiscono a due nozioni...
Superiori

Come avviene la propagazione del calore

Lo studio della propagazione è un importantissimo ramo della scienza che si occupa di studiare il flusso di energia termica nella materia, causato principalmente dalla differenza di temperatura. Infatti il colore, sia sotto forma di mori molecolari che...
Superiori

Fisica: il primo principio della termodinamica

In fisica, la Prima Legge della Termodinamica stabilisce che il calore è una forma di energia, e che i processi termodinamici sono quindi soggetti al principio di conservazione dell'energia. Ciò significa che l'energia termica non può essere creata...
Università e Master

come calcolare il rendimento di una macchina a vapore

Una macchina termica è uno strumento che trasforma calore in lavoro. Il classico esempio di questo tipo di strumento è il motore a vapore che, in accordo col secondo principio della termodinamica (quando due corpi a temperature differenti vengono messi...
Superiori

Come misurare l'idrogeno

L'idrogeno è uno degli elementi essenziali per la vita. È presente nell'acqua e in quasi tutte le molecole degli esseri viventi e resta legato agli atomi di carbonio e di ossigeno. Per misurare la concentrazione di idrogeno in un gas, può essere utilizzata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.