Come calcolare la caduta di tensione in corrente alternata

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La fisica è una delle materie più odiate al liceo. Molti studenti non riescono a studiarla e spesso viene paragonata alla matematica per la difficoltà e la complessità degli argomenti. Effettivamente, per poter studiare e applicare la fisica bisogna avere delle buone basi di matematica, quindi è ovvio che il paragone venga spontaneo. In questa guida andremo ad analizzare un argomento di fisica del quinto anno del liceo scientifico (corso scienze applicate), la corrente. Sorvolando le basi necessarie ad apprendere questo determinato argomento, parliamo di come calcolare la caduta di tensione in corrente alternata.

26

Occorrente

  • Penna
  • Foglio
  • Calcolatrice
36

Cos'è la caduta di tensione

Innanzi tutto, spieghiamo che la caduta di tensione è un fenomeno dovuto a delle particolari caratteristiche del filo preso in considerazione. Il filo in quanto filo è resistore e si può calcolare la sua resistenza secondo la seconda legge di Ohm. Un fattore molto importante che aumenta il valore della resistenza è la lunghezza del filo, quindi prima di costruire un impianto dovete sempre cercare di risparmiare sulla lunghezza del filo acquistato.

46

Come si calcola la caduta di tensione

Il calcolo della caduta di tensione è molto semplice se consideriamo un circuito alimentato con corrente continua. Nel nostro caso stiamo considerando un circuito alimentato da corrente alternata che quindi possiede valori di tensione variabili secondo funzioni sinusoidali. Non è possibile quindi calcolare esattamente il valore della caduta di tensione, ma una media su un determinato periodo perché il valore della caduta di tensione è proporzionale al valore della tensione nel circuito; quest'ultima cambia continuamente.

Continua la lettura
56

Applicazione della formula

Infine, andiamo a spiegare la vera e propria formula da utilizzare per calcolare la caduta di tensione in corrente alternata. La caduta di tensione è uguale al rapporto tra la lunghezza del filo, l'intensità di corrente, un fattore K, il tutto che moltiplica la somma tra la reattanza unitaria per il fattore di potenza del carico (seno di alfa) e la moltiplicazione tra la resistenza unitaria per il fattore di potenza di carico (coseno di alfa). Il fattore K dipende dal tipo di linea che state considerando, Se questa è monofase il valore è uguale a due (K=2); se è trifase il valore è uguale a 1,73 (K=1,73). Ovviamente, senza aver prima studiato le basi sulla corrente, la tensione e i vari tipi di corrente (alternata e continua) tutto ciò è praticamente incomprensibile, ma con del buon impegno, potrete risolvere questa lacuna.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di affrontare questo argomento, studiate le basi sulla corrente, la tensione e i vari tipi di corrente (alternata e continua)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come funziona un circuito in corrente alternata

La corrente alternata è caratterizzata da un andamento oscillante del valore di tensione che un terminale assume rispetto all'altro, detto neutro. I valori che in dipendenza dal tempo possono essere assunti sono positivi, negativi o nulli, e solitamente,...
Superiori

Come calcolare la tensione in fisica

La tensione è un concetto fisico che possiede numerosi significati a seconda del campo a cui ci si riferisce. In elettrostatica, ad esempio, essa rappresenta la differenza di potenziale elettrico tra due punti, uguale anche al lavoro svolto per unità...
Superiori

Come calcolare la resistenza di un filo percorso da corrente

Quando si acquista un elettrodomestico oppure se ne sostituisce una sua componente elettrica, è importante conoscere la resistenza elettrica presente al suo interno, al fine di non acquistare un oggetto potenzialmente pericoloso. Come suggerisce il nome,...
Superiori

Come scrivere una poesia in rima alternata

Sia se si nasce poeti, sia se lo si vuole diventare, è fondamentale conoscere le regole principali che permettono di realizzare delle poesie. In questa guida, in particolare, ci occuperemo di come scrivere una poesia in rima alternata. Come sappiamo...
Superiori

Appunti di chimica: la tensione superficiale

La chimica, come materia scolastica, propone una vastità di argomenti che sono molto utili nella comprensione del mondo che ci circonda. In questi appunti cercheremo di analizzare nello specifico il concetto di tensione superficiale, così da fornire...
Superiori

Come determinare la tensione di vapore in laboratorio

Una caratteristica di un liquido è la volatilità, cioè la capacità di passare in poco tempo dallo stato liquido a quello gassoso oppure aeriforme. Questa proprietà del liquido è legata alla pressione o alla tensione di vapore. Maggiore è il valore...
Superiori

Come calcolare l'impedenza di un condensatore

Il condensatore e l'impedenza sono due concetti che si ritrovano nell'elettrotecnica: nello specifico, il condensatore è un componente elettrico ideale che serve ad immagazzinare l'energia elettrica, accumulando la carica al suo interno e che se viene...
Superiori

Come calcolare l'amperaggio di un circuito in serie

In un circuito in serie, ogni dispositivo è collegato in modo tale che vi sia un solo percorso attraverso cui la carica può attraversare il circuito esterno. Ogni carica che passa attraverso l'anello del circuito esterno passa attraverso ciascun resistore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.