Come calcolare la base di un triangolo rettangolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un triangolo viene definito rettangolo quando uno dei suoi angoli interni, costituito dall'incontro di due lati (i cateti), è un angolo retto, cioè ha un ampiezza di 90°. Il lato opposto all’angolo retto viene chiamato ipotenusa. Per calcolare la misura della base di un triangolo rettangolo, si possono seguire diversi metodi che prevedono dei passaggi semplici e facili da tenere a mente: di seguito, vi illustreremo quali sono e come applicarli.

26

Occorrente

  • Un buon libro di geometria
  • Una calcolatrice
36

Il teorema di Pitagora

Per risolvere il problema oggetto di questa guida, consiste nell’utilizzare il teorema di Pitagora, secondo il quale l’area del quadrato costruito sull’ipotenusa (c) corrisponde sempre al valore della somma delle due aree dei quadrati che hanno come lati i due cateti (che chiameremo a e b). La formula che rappresenta l'enunciato del teorema di Pitagora è la seguente:
a² + b² = c²
Usando la formula inversa del teorema di Pitagora, è possibile trovare il valore dell’ipotenusa:
√a² + b² = c.
Espicitando detta formula inversa, si può riscriverla come segue:
√altezza² + base² = c.
Ora, se siete a conoscenza dei valori dell’ipotenusa e dell’altezza, vi basterà applicare la regola inversa e otterrete, come risultato, la base del triangolo:
b = √c² - a²
quindi:
base = √ipotenusa² - altezza².

46

La formula inversa

Proponiamo un altro esempio numerico di utilizzo del teorema di Pitagora, per chiarire quanto visto al passo precedente.
Ipotizzate di dover calcolare la base di un triangolo rettangolo conoscendone il valore dell’ipotenusa (25 cm) e dell'altezza (15 cm).
Procedete con la soluzione del problema, applicando la formula inversa del teorema di Pitagora:
base = √ipotenusa² - altezza²
Quindi:
b = √25² - 15²
b = √625- 225
b = √400
b = 20
Ecco risolto il problema. Vi sarete accorti, quindi, che seguendo delle regole appropriate, la soluzione è molto più semplice del previsto.

Continua la lettura
56

La base per l’altezza

Un altro valido metodo, se siete a conoscenza dell’area del triangolo rettangolo e del valore dell’altezza, per calcolarne la base vi basterà seguire un semplice procedimento. Partendo dal concetto che l’area di un triangolo rettangolo si ottiene moltiplicando la base per l’altezza e dividendo il prodotto per due (A = (b x h) / 2), si potrà ricavare l'incognita del problema (b) riaddattando la precedente formula come segue:
b = (2 x A) / h
Vi facciamo un esempio numerico, per chiarire meglio quanto esposto.
Supponete che l’area del vostro triangolo sia di 36 cm² e che l’altezza sia di 12 cm.
Per trovare il valore della base, applicate la seconda versione della formula soprascritta in questo modo:
b = (2 x 36) / 12
b = 72 / 12
b = 6
Avete appena ottenuto il valore della base del triangolo, che equivale a 6 cm.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studio costante e tanto esercizio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come calcolare l'ipotenusa di un triangolo rettangolo isoscele

Tra le varie parti complesse della matematica e della geometria, vi è sicuramente il calcolo delle varie aree e delle varie figure geometriche che spesso, ci si ritrova a dover risolvere in materie complesse come la geometria o la matematica. Per chi...
Elementari e Medie

Come calcolare il cateto maggiore di un triangolo rettangolo

I triangoli rettangoli hanno un rapporto costante tra i quadrati dei due cateti e dell'ipotenusa, noto anche come teorema di Pitagora. I cateti sono le due parti che formano un angolo retto di novanta gradi, mentre l'ipotenusa è l'altro lato. È possibile...
Elementari e Medie

Come ricavare il valore di un cateto in un triangolo rettangolo

A volte durante il periodo scolastici ci si può imbattere in materie e tematiche piuttosto ostiche. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su una materia che può essere molto complessa.Il triangolo rappresenta una delle figure basilari della...
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo rettangolo

Il triangolo rettangolo è una figura molto semplice da disegnare. Chiamato così perché possiede un angolo di 90°, a scuola se ne studiano i relativi teoremi in matematica, ma è possibile anche doverli disegnare durante le lezioni di educazione tecnica....
Elementari e Medie

Come costruire un triangolo rettangolo dati un cateto e l'ipotenusa

Il triangolo rettangolo è una figura geometrica caratterizzata non solo dall'avere 3 lati (come tutti i triangoli) ma dal fatto che l'angolo formato dai suoi lati (detti cateti) è retto e, quindi, pari a 90°. Inoltre il lato opposto a tale angolo è...
Elementari e Medie

Come calcolare la diagonale di un rettangolo

La matematica da sempre rappresenta lo spauracchio di tutti gli studenti. È una delle discipline più temute, tuttavia con un poco di pazienza e tanta pratica anche la matematica può diventare di facile comprensione. La geometria, è una branca della...
Elementari e Medie

Come calcolare l'altezza del trapezio rettangolo

Il trapezio rettangolo è un poligono con quattro lati ossia un quadrilatero, avente due angoli interni di 90°. Per tali caratteristiche differisce dagli altri trapezi, sia da quello definito "qualsiasi" che ha semplicemente due lati paralleli, sia da...
Elementari e Medie

Come calcolare il lato obliquo di un trapezio rettangolo

Durante lo studio della geometria piana, si apprendono numerose formule riguardanti il calcolo e la misurazione degli elementi geometrici. Esse sono abbastanza rilevanti quando vengono studiate delle figure maggiormente complesse di linee e segmenti come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.