Come calcolare l'intensità di un suono

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Calcolare l'intensità di un suono è un argomento delle scuole superiori. Vi sono molti esercizi di fisica a riguardo. Prima di tutto, l'intensità di un suono si calcola come rapporto tra la potenza dell'onda sonora e l'area della superficie che essa attraversa. L'intensità di un suono è quindi la quantità di energia che attraversa un dato spazio in un dato periodo di tempo. Non dimenticare che l'unità di misura è nel Sistema Internazionale il Watt al metro quadro (W/m^2).

26

Occorrente

  • penna, foglio, libro di fisica.
36

Scrivere la formula

Prima di tutto è necessario imparare a scrivere la formula di base per il calcolo dell'intensità di un suono. Essa è: I= E/A*Δt = P/A. Il significato dei simboli è:
E = energia dell'onda sonora;
A = area attraversata;
Δt = intervallo di tempo.
Inoltre sappiamo che E/Δt corrisponde alla potenza (P). Ne segue che si può esprimere la formula anche come I=P/A, dove P è la potenza dell'onda sonora e A l'area attraversata.

46

Svolgere un esercizio

La cosa migliore per imparare a calcolare l'intensità di un suono è svolgere quanti più esercizi possibili. Questo per allenarsi Ad esempio, il suono in generale si propaga in ogni direzione, quindi la superficie da considerare è una sfera. Si riscrive la formula precedente: I = P/4πr^2, dove P è la potenza ed r la distanza. Ricordare che l' area della superficie della sfera calcolata è A = 4πr^2.
In sintesi, l'intensità è indirettamente proporzionale al quadrato della distanza.

Continua la lettura
56

Cacolare il livello di intensità di un suono

Ora, si deve prendere in considerazione il fatto che l'intensità di un suono percepibile dall' orecchio umano varia molto. Infatti se si percepisce un suono al doppio del volume di quello precedente, l'intensità non cambia del doppio ma di ben 10 volte. Per questo motivo si usa una scala logaritmica per calcolare il livello di intensità. La formula è: L= 10db* Log (I/I_0).
Il significato dei simboli è:
L = livello di intensità;
I = intensità del suono, come precedentemente calcolata;
I_0 = intensità di suono base, pari a 10^-12, che corrisponde all'intensità minima rilevabile;
db = decibel.
Notare che il livello di intensità di un suono è un valore adimensionale. Infatti le uniche unità di misura nella formula sono quelle delle due intensità, che si semplificano.

66

Scrivere l'unità di misura

Un' ultima cosa da notare è che i decibel sono una grandezza adimensionale. Il decibel è un decimo di bel. È espresso dal logaritmo del rapporto tra due grandezze omogenee, cioè con la stessa unità di misura. Non indica quindi una grandezza, bensì un rapporto. In un rapporto infatti le unità di misura al numeratore ed al denominatore si annullano a vicenda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la concentrazione utilizzando l'assorbanza

L’ assorbanza è una grandezza appartenente al campo della spettroscopia, la branca che studia i fenomeni legati allo spettro. Lo spettro consiste nella quantità di intensità luminosa. Questo muta in relazione all’energia delle particelle, alla...
Superiori

Come calcolare il peso atomico di uno ione

Lo ione, teorizzato per la prima volta dal fisico e chimico britannico Michael Faraday nel 1830, viene definito come "entità molecolare elettricamente carica". Nella sostanza quando un atomo, un gruppo di atomi legati tra loro, od una molecola, cede...
Università e Master

Teorema di Buckingham: dimostrazione

Il Teorema di Buckingham, detto anche teorema pi greco, è uno dei capitoli centrali della fisica. Il problema centrale della questione è trovare una relazione che leghi una grandezza fisica di una determinata equazione di un processo fisico alle altre...
Università e Master

Come ricavare la concentrazione di una soluzione da misure spettrofotometriche

Una tecnica analitica largamente utilizzata sfrutta il fenomeno dell'assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche da parte delle soluzioni. Nello specifico prende il nome di spettrofotometria oppure fotometria, a seconda delle condizioni sperimentali...
Università e Master

Legge della rifrazione

La rifrazione è un fenomeno fisico che si verifica quando un'onda si trova a dover superare la superficie di separazione di due determinati mezzi che hanno proprietà diverse o qualora nel mezzo di appartenenza si verificasse una disomogeneità. In particolare...
Superiori

Come calcolare gli angoli di fase nei circuiti RLC

Per un ingegnere elettronico o per chiunque abbia a che fare con circuiti e sistemi complessi, conoscere la propria materia è fondamentale. Sia che si tratti di una passione coltivata in privato, sia che si tratti di lavoro, per un professionista è...
Superiori

Come calcolare l'angolo di rifrazione

Quando si immerge una cannuccia in un bicchiere d'acqua trasparente, l'immagine all'interno del bicchiere appare deformata, sembra "spezzata" in due; è un fenomeno molto curioso dovuto ad una legge fisica: la rifrazione, definita come il cambiamento...
Superiori

Come trovare il coefficiente d'attrito dinamico

Attraverso i passaggi successivi questa guida ci occuperemo di spiegarvi come è possibile trovare, in maniera semplice e precisa, il coefficiente d'attrito dinamico, che viene perfettamente contraddistinto dal simbolo u (k). Si tratta di un parametro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.