Come calcolare l'ingrandimento lineare

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Una lente ha la proprietà di convergere i raggi di luce e quindi creare un'immagine virtuale di un oggetto. Questa proprietà della lente di formare immagini virtuali degli oggetti dove viene proiettato il focus è soggetta ad un incremento di grandezza. Grazie a questo fenomeno l'immagine naturale andrà in contro ad un ingrandimento delle sue reali misure. Quando si effettuano osservazioni visuali si calcola sempre l'ingrandimento che aggiunge dell'oculare. L'oculare funziona quindi da sistema diottrico convergente dove l'immagine viene ingrandita. Ora vedremo come calcolare l'ingrandimento lineare.

27

Occorrente

  • oggetto da ingrandire, lente.
37

Per calcolare l'ingrandimento lineare dobbiamo sapere alcuni parametri. Indichiamo con P la distanza di un oggetto ipotetico e la distanza tra la lente con cui effettuiamo l'ingrandimento. Q invece sarà la distanza tra la lente e l'immagine. Per la formula delle lenti sottili 1/P + 1/Q= 1/f.
La grandezza 1/f si chiamerà potere diottrico e si misurerà in m-1.
Un valore di Q>0 indicherà che l'immagine è reale. Un valore di Q<0 indicherà che l'immagine è virtuale.

47

Ora per calcolare l'ingrandimento lineare che chiameremo G sarà sufficiente fare il rapporto tra la lunghezza dell'immagine e la lunghezza dell'oggetto. Ricorrendo alla nostra precedente assunzione quindi avremo che la formula per l'ingrandimento lineare è
G= Q/P
dove Q sarà la distanza immagine lente e P sarà la distanza oggetto lente.

Continua la lettura
57

Da dire che l'ingrandimento angolare ottenuto osservando con una lente convergente un oggetto posto tra il fuoco e la lente, è dato dall'angolo visuale sotteso dall'immagine dell'oggetto e l'angolo visuale sotteso dall'oggetto posto alla distanza della visione distinta. Un curiosità; capito il concetto diventa intuitivo che non è possibile parlare di ingrandimento lineare per le immagini retiniche dato dal rapporto tra le dimensioni lineari dell'immagine e dell'oggetto. Il cristallino quindi non funziona da lente sottile e non si possono perciò applicare relazioni semplificate. Per capire meglio non dimenticate di studiare approfonditamente la sezione di ottica del vostro libro di testo. La curiosità e l'applicazione in pratica della teoria rendono i concetti molto più semplici ed immediati, quindi sarebbe sempre opportuno fare degli esperimenti e prove pratiche. Se la scuola non dispone di un laboratorio potete provare a casa comprando una lente, e magari, mettendo in pratica un esercizio del libro di testo. Fatevi aiutare quando non avete capito un concetto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La curiosità è la miglior arma per capire queste cose.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Elementi di algebra lineare

L'algebra lineare è una branca della matematica che studia principalmente gli spazi vettoriali, i vettori, le trasformazioni lineari e i sistemi lineari. Vedremo, in questa guida, quindi, gli elementi base di ognuno di questi argomenti dell'algebra lineare...
Superiori

Come risolvere un sistema lineare

In questo articolo si è deciso di dedicarlo ad un argomento molto utile a tutti gli studenti, che si accingono ad affrontarlo a scuola, durante l'anno scolastico. Nello specifico si è ben pensato di parlare sul come poter risolvere, nel modo più veloce...
Superiori

Come risolvere un'equazione differenziale di primo ordine lineare

Se ci troviamo di fronte a un'equazione differenziale di primo ordine lineare potremmo non avere idea di come proseguire. In realtà risolvere questo tipo di equazione non è così difficile, a patto di aver capito esattamente di cosa si tratta. In realtà,...
Superiori

Come determinare se una funzione è lineare

Attraverso questa semplice ed interessante guida, troveremo ottimi consigli e suggerimenti su come determinare se una funzione è lineare. Nella matematica c'è da dire che le funzioni, costituiscono uno degli argomenti sicuramente più complessi e, quindi...
Superiori

Guida alla programmazione lineare

La programmazione lineare è una particolare disciplina sviluppata negli anni ‘40 da George B. Dantzig e John von Neumann. Tale disciplina, inizialmente, venne motivata dalla necessità di risolvere problemi complessi di pianificazione nelle operazioni...
Superiori

Come rappresentare un'equazione lineare sul piano cartesiano

Un'equazione lineare è un'equazione algebrica di primo grado, ovvero che il grado massimo dei termini che le appartengono è uno. Per poter rappresentare qualsiasi genere di curva sul piano cartesiano, è necessario ridurre l'equazione, di qualunque...
Superiori

Come risolvere una congruenza lineare

Quando si ha a che fare con dei calcoli matematici, trovare il metodo più rapido per arrivare alla soluzione può essere davvero difficile. Si tratta di sviluppare nella maniera giusta una serie di calcoli, riducendo al minimo il rischio di errore e...
Superiori

Come risolvere graficamente un sistema lineare

Per sistema di equazioni lineari di si intende un sistema formato da n equazioni lineari in n incognite, se scelgo n=2 il sistema avrà la forma:1) a1x+b1y=c12) a2x+b2y=c2. Come risolvere graficamente un sistema lineare? Farlo significa trovare valori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.