Come calcolare l'errore relativo e assoluto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tutte le misurazioni di grandezze fisiche, prevedono un margine di errori aleatori. Tali errori, possono essere facilmente ridotti tramite l'utilizzo di determinati strumenti statistici. Può infatti capitare che ripetendo più volte la misura di una stessa grandezza, si ottengano valori differenti. Per ridurre i margini di errore delle varie misure, nasce la necessità di prendere in considerazione due tipi di errori: quelli sistematici, dovuti ai problemi dello strumento come ad esempio un guasto temporaneo. In questa breve guida, ci occuperemo di illustrare come calcolare l'errore relativo ed assoluto.

25

Errore assoluto

L'errore assoluto rappresenta l'imperfezione strumentale con cui viene effettuata la misura. Esso è dato dalla differenza tra il valore misurato ed il valore esatto. Come abbiamo accennato in precedenza, calcolare questo tipo di errore, ci consente di diminuire il margine di errori dell'unità che ci interessa misurare. L'errore assoluto si calcola mettendo in pratica una determinata formula: Ea = (Vmax-Vmin): 2 dove per Vmax si indica la misura massima e Vmin la minima tra i valori misurati dell'unità interessata.

35

Calcolo errore assoluto

Al fine di chiarire al meglio il concetto di calcolo, possiamo riportare un esempio pratico; Supponendo di avere pesato una pietra, i cui valori differiscono tra loro, l'errore assoluto si trova sottraendo il valore minimo da quello massimo e dividendo tutto per due. Quindi, se la pietra misurava 1,10 kilo, 1,15 kilo e 1,20 kili la formula sarà Ea = (1,10-1,20): 2;. Questa è l'unica formula da seguire per raggiungere il risultato!

Continua la lettura
45

Errore relativo

Per quanto concerne invece l'errore relativo, possiamo affermare che è dato dal rapporto tra l'errore assoluto e il valore medio. Questo calcolo consente di stabilire la precisione di una misura. Il valore medio, si ottiene sommando tutte le misure e dividendo la somma per il numero delle misure: Vm = (X1 + X2 + X3 + Xn): n., quindi l'errore relativo è: Er = Ea: Vm.

55

Calcolo errore relativo

Riportando anche in questo caso un esempio pratico, possiamo supporre di pesare una pietra i cui valori sono risultati rispettivamente:1.05 kili, 1.10 kili, 1,015. Basterà sostituire i valori ottenuti dal pesare l'oggetto ed mettere in pratica la formula. Infine, è doveroso sottolineare che, tramite il valore dell'errore relativo, è possibile trovare anche l'errore percentuale. Questo vi permette di ottenere la grandezza del margine di errore nel caso in cui si l'unità fosse 100. Per trovare l'errore percentuale basta moltiplicare l'errore relativo per 100: E% = Er x 100.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'errore relativo in fisica

La fisica è una disciplina che studia i fenomeni naturali secondo metodi scientifici, così come fa intendere la sua radice etimologica, derivante dal greco "tà physicá" (cose naturali). Si tratta di una materia complessa, per il cui studio sono necessari...
Superiori

Come calcolare l'errore assoluto nelle misure indirette

Prima di passare al nocciolo della questione, è opportuno soffermarsi sul concetto di misura indiretta partendo da un semplice esempio. Supponiamo di dover misurare la lunghezza di due banchi affiancati e di poter effettuare la misura disponendo esclusivamente...
Superiori

Come calcolare l'errore assoluto dell'area

La matematica e la fisica, sono due materie abbastanza complesse che racchiudono migliaia di argomenti che comprendono calcoli, teoremi, definizioni, nozioni e teorie. Chi non ha la passione per queste materie, solitamente trova parecchie difficoltà...
Superiori

Come calcolare l'indice relativo di rifrazione

Nel mondo della fisica, quando si parla di onda, si intende una perturbazione che prende vita da una sorgente, ed è poi in grado di diffondersi nel tempo e nello spazio senza portare con sè materia, ma soltanto energia. Un'onda si può propagare sia...
Superiori

Come calcolare l'errore di sensibilità

Per " Errore di sensibilità " generalmente si intende l'errore di risoluzione che viene commesso ogni qualvolta si viene a creare un dato valore situato sempre tra due successive suddivisioni, riportate nella scala graduale di un qualsiasi strumento....
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione con valore assoluto

In matematica viene definita funzione, un legame fra due variabili, una indipendente (x) e l'altra dipendente (y). Questo legame fa sì che ad ogni valore della x corrisponda un solo valore della y tale per cui si possa scrivere sempre:y = f (x)Una categoria...
Superiori

Come calcolare l'errore di campionamento

I fattori responsabili della generazione di un errore di campionamento possono essere numerosi, ma quasi nella totalità dei casi si devono alla selezione viziata oppure alla variazione casuale. L'errore di campionamento di solito è condizionato...
Superiori

Come calcolare l'errore sistematico

Se siete alle prese con gli studi scientifici, come ad esempio chimica e fisica, probabilmente avrete incontrato difficoltà con il calcolo dell'errore sistematico. Si tratta di un argomento inerente alla metrologia: l'errore sistematico, anche detto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.