Come calcolare l'errore di sensibilità

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per " Errore di sensibilità " generalmente si intende l'errore di risoluzione che viene commesso ogni qualvolta si viene a creare un dato valore situato sempre tra due successive suddivisioni, riportate nella scala graduale di un qualsiasi strumento. Il momento in cui volete calcolare l'errore di sensibilità dovete sempre considerare come valore autentico quello che riuscite a leggere sullo strumento, tenendo anche conto dell'incertezza di misura e della semiampiezza che uno strumento riesce a rilevare. Continuate la lettura di questo interessante articolo e scoprirete come calcolare l'errore di sensibilità.

26

Prendete in considerazione la misura che viene rilevata dallo strumento che state esaminando

Prima di addentrarci nel merito di come si calcola l'errore di sensibilità vi faccio una piccola premessa: quando vi appresterete a dover fare questo calcolo, tenete sempre presente che la sensibilità di uno strumento qualunque è rappresentata dalla minima variazione della sua lunghezza complessiva. Questo significa che dovete tenere conto della misura che viene rilevata dallo strumento che state esaminando. Ricordatevi anche che se i dati di cui siete a conoscenza variano anche di poco, non sarà più possibile calcolare l'errore perché lo strumento non lo rileverà.

36

Provate a misurare la lunghezza di un oggetto

Con un semplice esempio esplicativo cerchiamo di rendere più chiaro il concetto di base. Fate finta che volete misurare la lunghezza di un oggetto usando uno strumento misuratore in grado di calcolare soltanto i centimetri: l'errore di sensibilità in questo caso si ha a causa dello strumento che non essendo dotato dei millimetri non è in grado di fornire una misurazione precisa. In questo caso la misurazione può essere falsata sia per difetto che per eccesso. Se dopo avere misurato l'oggetto prescelto con lo strumento di cui abbiamo appena parlato provate a misurarlo nuovamente con uno strumento più preciso, il margine di sbaglio sarà molto più basso di quello precedente, pur non essendo perfetto al 100%.

Continua la lettura
46

Tenete presenti i dati di misurazione per quanto riguarda la massa media

L'errore di sensibilità può tornare molto utile soprattutto a chi ha bisogno di fare dei calcoli di fisica, anche se sarà sicuramente improbabile riuscire a compiere una misurazione precisa fino al millimetro. Ricordatevi comunque che un minimo margine di errore è assolutamente comprensibile. Per calcolare nel modo più preciso possibile l'errore di sensibilità bisogna quindi tenere presenti i dati di misurazione per quanto riguarda la massa media, come per esempio 7, e sottrarre il dato dell'incertezza (rilevato con lo strumento). In questo modo potrete ottenere il risultato della misura. Seguendo il nostro esempio, si potrà ottenere oltre al risultato anche il valore della divisione minima, per arrivare all''errore di sensibilità.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come Fare Un Esperimento Per Percepire La Sensibilità Delle Piante

Le piante rispondono a stimoli diversi che provengono dall'ambiente come gli esseri viventi. Questi stimoli possono essere la luce, la gravità, l'acqua, il calore, il freddo, l'umidità e tanti altri. Alcune piante mostrano anche una sensibilità al...
Superiori

Come calcolare la sensibilità di una termocoppia

Nel campo della ricerca e in quello industriale, la termocoppia è lo strumento più utilizzato. È un sensore formato da due metalli differenti, uniti alle estremità da una saldatura, impiegato per misurare la temperatura. Vediamo nello specifico, come...
Superiori

Come calcolare l'errore massimo in fisica

La Fisica, in quanto scienza sperimentale, comporta sempre un errore in ogni misurazione. La branca della fisica che si occupa della problematiche connesse alla misurazione delle grandezze fisiche è la Metrologia, una disciplina antica che si diffuse...
Superiori

Filosofia: la "Critica della Ragion Pura" di Kant

Immanuel Kant, tedesco di nascita, fu uno dei più importanti scrittori nella storia della filosofia. L'opera per la quale egli è più noto è indubbiamente la "Critica alla Ragion Pura" che fu una rivoluzione copernicana nel campo gnoseologico: secondo...
Superiori

L'estetica trascendentale di Kant

Ci sarà sicuramente capitato, durante il nostro percorso scolastico di dover studiare alcuni particolari ed importantissimi filosofi, ma molto spesso il loro pensiero risulta molto complesso e per riuscire a comprendere il senso alla perfezione potrebbe...
Lingue

Il linguaggio dei segni: corsi per l'apprendimento

Non è mai semplice relazionarsi con persone afflitte da patologie dell'udito o che non hanno l'uso della parola. In questa guida, tentiamo di fornire le giuste informazioni riguardo al linguaggio dei segni, fondamentale per comunicare con queste persone....
Superiori

Come calcolare l'errore sistematico

Se siete alle prese con gli studi scientifici, come ad esempio chimica e fisica, probabilmente avrete incontrato difficoltà con il calcolo dell'errore sistematico. Si tratta di un argomento inerente alla metrologia: l'errore sistematico, anche detto...
Università e Master

Come calcolare il valore medio e l'errore massimo

Tra tutte le materie da studiare ed affrontare nel corso degli anni scolastici e non solo, ce ne sono alcune particolarmente ostili. Tra queste c'è sicuramente la fisica che da decenni e decenni terrorizza schiere di studenti impauriti. Imparare questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.