Come calcolare l'errore assoluto nelle misure indirette

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Prima di passare al nocciolo della questione, è opportuno soffermarsi sul concetto di misura indiretta partendo da un semplice esempio. Supponiamo di dover misurare la lunghezza di due banchi affiancati e di poter effettuare la misura disponendo esclusivamente di una riga da disegno poco più lunga di un singolo banco. Non potendo coprire con il nostro strumento di misura la lunghezza complessiva dei due banchi affiancati, come faremo a risolvere il problema? Ovviamente misureremo separatamente la lunghezza dei due banchi e successivamente ne effettueremo la somma. Questo risultato rappresenta un esempio di misura indiretta perché ottenuto mediante una semplice operazione aritmetica, e non direttamente attraverso uno strumento di misura. Pertanto, non esiste nessuna misura esente da errore: gli errori delle misure dirette, infatti, si trasmettono alle misure indirette (questo fenomeno è noto in dottrina con il termine di "propagazione"). Infatti bisogna inizialmente calcolare l'errore sulle misure dirette e, successivamente, anche su quelle indirette. Vediamo adesso come calcolare l'errore assoluto nelle misure indirette a seconda delle diverse situazioni che si possono presentare: tutto ciò dipende dall'operazione che bisogna effettuare per trovare la misura indiretta.

24

Somma. Partiamo dall'esempio fatto in precedenza: vogliamo calcolare la lunghezza complessiva dei due banchi affiancati utilizzando come strumento di misura un righello poco più lungo di un singolo banco. Bisognerà misurare più volte la lunghezza dei due banchi e successivamente calcolare la media aritmetica delle lunghezze ottenute (media aritmetica delle diverse misure ottenute per ciascun banco), per poi arrotondarla alla sensibilità dello strumento. Otteniamo in questo modo il valore più probabile delle due lunghezze. Successivamente bisognerà, per i due valori così ottenuti, calcolare l'errore assoluto ed arrotondarlo alla prima cifra significativa (per eccesso). Arrotondiamo alla stessa cifra anche il valore medio delle due lunghezze e, rispetto a queste, calcolare l'errore relativo arrotondandolo alla terza cifra decimale per valutare l'attendibilità o meno delle misure effettuate. Nel caso di una grandezza ottenuta per differenza tra due grandezze misurate in modo diretto, se volessimo calcolare l'errore assoluto il procedimento sarebbe lo stesso.

34

Divisione. Nel caso della divisione è altrettanto semplice calcolare l'errore assoluto. Per prima cosa bisogna calcolare l'errore relativo della frazione: questo deriverà dalla somma dell'errore relativo del denominatore e da quello del numeratore. A questo punto, per ottenere l'errore assoluto bisognerà moltiplicare l'errore relativo della frazione per il risultato numerico della nostra frazione.

Continua la lettura
44

Prodotto. In questo caso vogliamo calcolare l'errore assoluto di una moltiplicazione. Per prima cosa, bisogna calcolare il prodotto che ci interessa e poi bisogna ricavare l'errore relativo del prodotto. Per calcolare l'errore relativo del prodotto bisogna sommare gli errori relativi di ogni singolo fattore. Fatto ciò, l'errore assoluto del nostro prodotto si otterrà moltiplicando l'errore relativo del prodotto per il valore numerico del prodotto stesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'errore relativo e assoluto

Tutte le misurazioni di grandezze fisiche, prevedono un margine di errori aleatori. Tali errori, possono essere facilmente ridotti tramite l'utilizzo di determinati strumenti statistici. Può infatti capitare che ripetendo più volte la misura di una...
Superiori

Come calcolare l'errore assoluto dell'area

La matematica e la fisica, sono due materie abbastanza complesse che racchiudono migliaia di argomenti che comprendono calcoli, teoremi, definizioni, nozioni e teorie. Chi non ha la passione per queste materie, solitamente trova parecchie difficoltà...
Superiori

Come calcolare l'errore relativo in fisica

La fisica è una disciplina che studia i fenomeni naturali secondo metodi scientifici, così come fa intendere la sua radice etimologica, derivante dal greco "tà physicá" (cose naturali). Si tratta di una materia complessa, per il cui studio sono necessari...
Superiori

Come calcolare l'errore di sensibilità

Per " Errore di sensibilità " generalmente si intende l'errore di risoluzione che viene commesso ogni qualvolta si viene a creare un dato valore situato sempre tra due successive suddivisioni, riportate nella scala graduale di un qualsiasi strumento....
Superiori

Come calcolare l'errore sistematico

Se siete alle prese con gli studi scientifici, come ad esempio chimica e fisica, probabilmente avrete incontrato difficoltà con il calcolo dell'errore sistematico. Si tratta di un argomento inerente alla metrologia: l'errore sistematico, anche detto...
Superiori

Tecniche per calcolare l'errore di graficismo

Per chiunque abbia avuto modo di accostarsi al mondo dell'architettura sarà nota la definizione e l'importanza dei rilievi. Questo processo ha lo scopo di rappresentare un complesso architettonico, servendosi di documenti quali, documenti catastali,...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione con valore assoluto

In matematica viene definita funzione, un legame fra due variabili, una indipendente (x) e l'altra dipendente (y). Questo legame fa sì che ad ogni valore della x corrisponda un solo valore della y tale per cui si possa scrivere sempre:y = f (x)Una categoria...
Superiori

Come calcolare il valore medio e l'errore massimo in fisica

La fisica, insieme alla matematica, rappresenta una delle materie maggiormente complicate da studiare, dal momento che non è sufficiente imparare a memoria delle semplice regole. Invece è fondamentale riuscire a comprendere tutti quanti i vari passaggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.