Come calcolare l'attrito volvente

Tramite: O2O 13/08/2018
Difficoltà:difficile
17

Introduzione

L'attrito gioca un ruolo importante nel mondo industriale e anche nella vita di tutti i giorni. L'attrito è la resistenza allo scivolamento, al rotolamento o al movimento fluido di un oggetto a causa del suo contatto con un altro oggetto. Può essere vantaggioso (quando freniamo la macchina per fermarci) o dannoso (quando proviamo a guidare con un piede sul pedale del freno). Questo articolo si concentrerà sulla resistenza al rotolamento, un importante aspetto delle ruote industriali. La resistenza al rotolamento è una misura dell'effetto ritardante di una superficie del pavimento nell'interfaccia del battistrada / pavimento delle ruote. Alcune materie scolastiche sono purtroppo un vero e proprio incubo per gli studenti; lo scoglio maggiore da superare sono senza dubbio sicuramente le materie scientifiche dall'algebra alla fisica, dalla chimica alla matematica. Specialmente negli ultimi mesi di scuola (per i liceali) o negli ultimi giorni prima di un esame (per gli studenti universitari), colmare le ultime lacune è quasi una corsa contro il tempo e crescono ansia e paura di non farcela. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come calcolare l'attrito volvente.

27

Occorrente

  • Pneumatico
  • Pallina da tavolo
  • Penna o matita
  • Fogli a quadretti
37

Resistenza al rotolzmento

Consideriamo uno pneumatico che rotola su una superficie piana. Il pneumatico si deformerà in una certa misura e tale deformazione causerà una certa resistenza al movimento di rotolamento. La superficie piatta potrebbe deformarsi, in particolare se è relativamente morbida. La sabbia è un buon esempio di superficie morbida e resistente al rotolamento. Andare in bicicletta attraverso una strada asfaltata è molto più facile che attraversare una spiaggia di sabbia bianca. La resistenza al rotolamento misura l'energia persa quando qualcosa viene arrotolata a una distanza specifica. Per attrito volvente si intende, in senso generale, quella forza di attrito che semplicemente si manifesta su un corpo che si muove su di un altro corpo senza strisciare (quindi rotolando), modificando, quindi, continuamente la superficie di contatto. Praticamente su questa forza ci sono alcune leggi generali, per esempio l'attrito volvente è proporzionale alla forza normale che agisce sulla superficie di contatto; è inversamente proporzionale al raggio del corpo che rotola, infine, esso dipende dalla natura e dallo stato dei due corpi a contatto.

47

Forza dell'attrito

Una prima formula che possiamo enunciare e che vale per il caso più semplice, cioè una pallina su un tavolo, è uguale a: M= bmg; dove M indica il valore delle forze di attrito volvente, mentre mg indica la forza gravitazionale che parte dal centro della pallina. Un'altra formula appena un po' più complessa per detterminare la forza di attrito volvente e che può essere estesa a più corpi rotolanti su qualsiasi superficie è: Fa= Nv x Fn/r, dove Nv è il coefficiente di attrito volvente con unità di misura in metri o centimetri; Fn è la componente normale sulla superficie di contatto e si calcola in Newton mentre r è il raggio del corpo che si calcola anch'esso in metri o centimetri.

Continua la lettura
57

Attrito volvente

Quando vediamo praticamente una palla rotolare su un campo di calcio o per strada non ci stupiamo più di tanto, perché è un'immagine che vediamo da sempre, ma dietro a questo movimento ci sono processi e fenomeni fisici che valgono la pena essere studiati. Ritornando alla palla lanciata su una superficie, vediamo che essa comincia a rotolare dopo una spinta, fin quando, in assenza di forze, comincia a rallentare fino a fermarsi del tutto per assenza di energia cinetica. Dagli studi sappiamo che la fine del movimento non dipende dall'attrito statico né dall'attrito del corpo su cui rotolano, ma entra in gioco un altro fenomeno, tipico e specifico di questi casi: l'attrito volvente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I calcoli devono essere eseguiti con la massima concentrazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare i vettori di una forza

Il calcolo principale dei vettori delle forze nei corsi d'introduzione alla fisica, provoca la decomposizione di un vettore forza in componenti perpendicolari: i vettori si scompongono in serie, dove la testa di ciascuno di essi è corrispondente alla...
Superiori

Come calcolare la pendenza di un piano inclinato

Per calcolare la pendenza di un piano inclinato (come ad esempio una scivola) dobbiamo rifarsi alla fisica. Infatti, questo è uno strumento di laboratorio formato da un piano obliquo (con la caratteristica di formare angoli che vanno da 0 a 90°) ed una...
Superiori

Come calcolare la tensione in fisica

La tensione è un concetto fisico che possiede numerosi significati a seconda del campo a cui ci si riferisce. In elettrostatica, ad esempio, essa rappresenta la differenza di potenziale elettrico tra due punti, uguale anche al lavoro svolto per unità...
Superiori

Come calcolare le derivate con la calcolatrice

Le derivate, in matematica, sono uno strumento per calcolare la tangente in un punto ad una funzione, al tempo stesso si possono utilizzare per calcolarne l'andamento, la concavità e la convessità. La derivata di una funzione è a sua volta una funzione,...
Superiori

Come calcolare le derivate parziali miste

In questa guida ti insegnerò come calcolare le derivate parziali miste. Le derivate parziali miste servono nelle funzioni a due variabili per calcolare, per esempio, massimi, minimi e punti di sella. Può sembrare un concetto incredibilmente complesso...
Superiori

Come calcolare il peso atomico di una molecola

Se state studiando chimica e dovete affrontare un esame, un test oppure una interrogazione, sicuramente dovrete imparare a calcolare la massa atomica e la massa molecolare di un atomo o di una molecola. Sebbene si tratti di un calcolo semplice, che non...
Superiori

Come calcolare il numero di Reynolds

Il numero di Reynolds è una grandezza adimensionale (letteralmente "senza dimensioni" significa che non necessita di unità di misura) utilizzata per la descrizione del modo attraverso cui un fluido in un condotto passa dal moto laminare al moto turbolento,...
Superiori

Come calcolare il punto di fusione attraverso la molalità

Con questa guida ci proponiamo di spiegarvi uno dei calcoli chimici più interessanti da scoprire che è strettamente collegato alla trasformazione di sostanze che si ritrova in vari stati di consistenza. Vedremo, dunque, come far a calcolare il punto di...