Come calcolare l'arcoseno di un numero

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il calcolo dell'arcoseno non è difficile, però prima di cominciare la spiegazione sarà bene fornire certe informazioni basilari. Dovrete sapere che su una circonferenza unitaria il seno è definito come l'ordinata, la coordinata "y" del punto definito dall'intersezione con la circonferenza del segmento tracciato individuando l'angolo dove si vuole prendere il seno. Sarà possibile, quindi, risolvere l'espressione di un arcoseno in gradi quanto in radianti. Sono più di uno gli angoli con lo stesso seno: sarà sufficiente pensare che fare o più rotazioni sulla circonferenza, cioè sommare all'angolo individuato una oppure più volte 360 gradi o 2π radianti, si tornerà al punto di partenza. L'arcoseno, in notazione arcsin o sin−1, identificherà l'operazione contraria, cioè vi dovrete chiedere quale sia l'arcoseno di una certa "y", che vorrà dire chiedersi qual è l'angolo che possiede come seno il valore "y". In tale tutorial, vi vogliamo far capire, con pochi e semplici passi, come calcolare l'arcoseno di un numero. Buona lettura e buono studio!

25

Occorrente

  • calcolatrice scientifica, anche virtuale
35

Vi spieghiamo come avviene il calcolo dell'arcoseno di un numero

Per calcolare l'arcoseno di un numero, trattandosi di una funzione valida, cioè all'arcoseno di un certo valore che sia corrispondente ad uno ed un solo angolo risultato, occorrerà restringere il codominio della funzione ad un intervallo, specificatamente all'intervallo [−π2, π2], cioè a I e IV quadrante. L'operazione di calcolo potrà essere svolta anche con tabelle di conversione, però per un miglior risultato, maggiormente rapido e preciso, sarà bene utilizzare una calcolatrice. Facendo in tal modo, state modificando il dominio della funzione, che diventerà l'intervallo [−1,1].

45

Utilizzate una macchina che abbia un modello scientifico

La macchina che dovrete usare dovrà essere un modello scientifico, incorporata ormai in quasi tutti i telefoni cellulari. Alternativamente, potrete utilizzare diversi siti internet che fungono da calcolatrice scientifica, che mostrerà anche i grafici relativi alle operazioni, avendo la possibilità di stampare i procedimenti. Tanti tasti hanno scritte di colore vario: la scritta più grande è la prima funzione del tasto, mentre l'altra, oppure talvolta le altre due, sarà la seconda funzione attivata premendo il tasto 2nd F ed il tasto che interessa. In certe calcolatrici l'arcoseno si troverà come seconda funzione del tasto.

Continua la lettura
55

Vi spieghiamo meglio il calcolo con un esempio

A questo punto vi facciamo un esempio. Dovrete osservare la figura, a quale inclinazione dovrebbe salire l'aeroplano per raggiungere un dislivello di ottanta metri percorrendo 100 metri in orizzontale? Innanzitutto, dovrete mettere la vostra calcolatrice in modalità "DEG", poi dovrete premere il tasto apposito, facendo in modo che tale possa fare i calcoli in gradi sessagesimali. Adesso sarà sufficiente premere il tasto 2nd F, perciò premete il tasto tan^-1. Adesso potrete inserire i valori di riferimento del nostro, perciò (80:100)= 38,65.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere in coordinate polari i Numeri Complessi

La maggior parte degli studenti hanno familiarità con i numeri complessi nella forma, tuttavia ci sono alcune forme alternative che sono utili nella maggior parte delle volte. Prima di entrare nelle forme alternative, è necessario dare un breve sguardo...
Maturità

Domini e condizioni di esistenza

Spesso nell'analisi matematica ci si ritrova a dover determinare i domini delle funzioni, anche detti condizioni d'esistenza. Ma che cos'è il dominio di una funzione? Il dominio di una funzione è l'insieme su cui è definita la funzione, ovvero l'insieme...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione trigonometrica

Il dominio di una funzione indica l'insieme di definizione della funzione stessa, praticamente indica in quali parti del piano la funzione esiste. Le funzioni trigonometriche o goniometriche sono funzioni di un angolo. Le funzioni trigonometriche di base...
Superiori

Come determinare il dominio di una funzione goniometrica

Non è sempre facile la vita dello studente, alcune materie spesso risultano ardue da apprendere, come la goniometria che piace a pochi e risulta difficile al resto degli studenti. Non disperate però, in questa guida vi insegneremo come determinare il...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione a due variabili

Una funzione a due variabili è una legge, definita f, che ad ogni coppia di numeri x e y, i quali costituiscono le variabili indipendenti, associa ad entrambi un numero z, vale a dire la variabile dipendente. Chiunque frequenti una facoltà scientifica...
Superiori

Come trovare seno e coseno avendo la tangente

Uno dei primissimi obiettivi della trigonometria, consiste nello studio delle funzioni goniometriche, ossia particolari funzioni costruite a partire dalla circonferenza geometrica. Tra queste, le prime e più importanti, sono il seno e il coseno. Se dovete...
Superiori

Come calcolare il seno di un angolo non noto

In trigonometria, il seno di un angolo è il rapporto tra la lunghezza del cateto opposto all'angolo stesso e la lunghezza dell'ipotenusa: essendo quest'ultima coincidente con il raggio, che in una circonferenza goniometrica è sempre uguale ad uno, ne...
Superiori

Come utilizzare la calcolatrice scientifica

La calcolatrice è un comunissimo strumento elettronico automatizzato. Rispetto ad una normale calcolatrice, quella scientifica integra molte funzioni aggiuntive, utili per semplificare i nostri calcoli e renderli più veloci. Essa possiede la capacità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.