Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In ambito geometrico, al fine di ottenere dei risultati corretti su calcoli effettuati, risulta fondamentale apprendere tutte le regole che comprendono la materia. È necessario quindi conoscere le diverse formule da applicare in base ai risultati che si voglio ricavare. Nella guida che segue, ci occuperemo di spiegare in modo dettagliato, tramite pochi e semplici passaggi, come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo.

25

Il triangolo rettangolo

Prima di addentrarci sull'argomento interessato, è importante chiarire alcuni concetti base. Per triangolo rettangolo si tende un triangolo avente un angolo retto, due lati chiamati cateti e il lato opposto all'angolo che prende il nome di ipotenusa. Poiché la somma totale degli angoli di un triangolo è un angolo piatto di 180°, ne segue che la somma degli angoli rimanenti è 90°. Da qui, possiamo dedurre che, gli angoli acuti di un triangolo rettangolo sono tra loro complementari.

35

L'apotema

Per apotema, invece si intende un segmento che si può individuare all'interno dei poligoni sia regolari che irregolari e rappresenta il raggio del cerchio inscritto nel poligono stesso. Nei poligoni irregolari, l’apotema sarà quindi presente solamente nel caso in cui sia possibile inscrivere una circonferenza al loro interno. Viceversa, nei poligoni regolari esistono vari modi per calcolare la lunghezza dell’apotema. Dopo avere fatte queste doverose premesse, possiamo iniziare a capire come riuscire a calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo avvalendoci di due differenti metodi entrambi validi e semplici d'applicare. Per ottenere infatti il risultato sperato, possiamo utilizzare la regola inversa per trovare l'area di un poligono circoscritto o utilizzare il famoso teorema di Pitagora.

Continua la lettura
45

La regola inversa

Se vogliamo avvalerci della regola inversa per ottenere l'area di un poligono circoscritto, basterà applicare la formula: A = (P x a)/ 2. Da questa si può ricavare la regola inversa che sarà quindi a = 2A/P. Quindi, nel caso in cui si ha un triangolo rettangolo con area di 290 e perimetro di 70 cm, l’apotema sarà uguale a: (2 x 290) / 70.

55

Il Teorema di Pitagora

Per calcolare l'apotema tramite il famosissimo Teorema di Pitagora invece, bisognerà agire in maniera differente. Tale teorema infatti recita che, l'ipotenusa è uguale al cateto maggiore alla seconda più il cateto minore alla seconda, il tutto sotto radice quadrata. Tramite questa semplice formula, si può risalire facilmente a quella inversa al fine di ricavare un cateto che sarà Ipotenusa alla seconda meno il cateto minore alla seconda, tutto sempre sotto radice. Detto ciò, basterà sostituire alla regola i dati del problema per trovare la soluzione in breve tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in triangolo rettangolo

In questo tutorial, potrete scoprire oggi, come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo, meglio anche conosciuto come secondo teorema di Euclide. Il calcolo dell'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo è...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero

Dire che la geometria è la parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio, e di tutte le loro mutue relazioni, è senza ombra di dubbio risaputo ed ormai instillato attraverso tutti i buoni insegnamenti ricevuti negli...
Superiori

Come calcolare gli angoli di un triangolo rettangolo

Risolvere un triangolo rettangolo significa determinare tutti i suoi elementi, cioè i suoi lati ed i suoi angoli, a partire dagli elementi noti. Ovviamente, per quanto riguarda gli angoli, sarà sufficiente conoscere le funzioni goniometriche associate,...
Superiori

Come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo

La geometria è una materia piuttosto interessante ma complicata che ha bisogno di essere studiata a fondo e amata per essere imparata. Esistono moltissime figure che grazie alla geometria si possono imparare a disegnare, tra queste il triangolo rettangolo,...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo rettangolo

Fra le numerose proprietà di un triangolo troviamo l' altezza, la bisettrice, l' asse e la mediana. Queste sono relazioni fra angoli e lati di un triangolo. Vi sono numerosi esercizi sull' argomento che richiedono di calcolare la mediana di un triangolo....
Superiori

Come calcolare l'ampiezza degli angoli di un triangolo rettangolo

Si definisce triangolo una figura geometrica avente tre lati e, di conseguenza, tre angoli: esistono diversi tipi di triangolo (equilatero, isoscele, etc...) e, in particolar modo, terremo oggi in considerazione il triangolo rettangolo, ovvero avente...
Superiori

Come calcolare l'ipotenusa di un triangolo rettangolo

Anche se da giovani non tutti abbiamo amato Pitagora, molti di noi, da adulti, si sono resi conto che è grazie a questo grande del passato se oggi riusciamo a risolvere dei problemi difficili con facilità. Pensa se tu volessi calcolare la diagonale...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un cono

Il cono è un solido che ha origine dalla rotazione di un'altra figura della geometria piana: il triangolo rettangolo. I due lati che formano l'angolo retto sono detti cateti ed il lato opposto ipotenusa. Il cateto intorno al quale si sviluppa la rotazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.