Come calcolare l'apotema di un ottagono

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete alle prese con la preparazione degli esami di terza media, o esami di maturità, o ancora, siete alle prese con un esame universitario e dovete rispolverare un po' di regole matematiche, ecco che questa guida potrebbe fare al caso vostro. Nello specifico, ci occuperemo di come calcolare l'apotema di un ottagono. Come sappiamo bene l'ottagono è una figura piana formata da ben otto lati uguali. Vediamo quindi come procedere per calcolare la sua apotema. Leggete la guida di seguito per saperne di più su questo argomento e buon lavoro.

26

Definizione di apotema

La prima cosa da sapere prima di cominciare con il calcolo è quella di specificare a cosa ci si riferisce con il termine "apotema". Semplice! Bisogna prima considerare che, per quanto riguarda i poligoni regolari, intercorre una certa relazione tra il lato del poligono e l'apotema. Detto questo possiamo dire che l'apotema di un ottagono (e di tutti gli altri poligoni regolari) è la misura del raggio del cerchio che viene inscritto all'interno dell'ottagono stesso. La relazione tra il lato e l'apotema è data dalla seguente formula: a = nf x l ovvero l'apotema è uguale al numero fisso moltiplicato il valore del lato. Per conoscere il numero fisso dell'ottagono, è necessario consultare la tabella apposita dove sono specificati tutti i numeri dissi di tutti i poligoni.

36

Esempi di apotema

Nel caso dell'ottagono, il numero fisso è 1, 207. Se non si conosce il valore del lato basta applicare la seguente regola: l = a/nf ovvero il lato è uguale all'apotema diviso il numero fisso. Se conosciamo la misura del perimetro e dell'area dell'ottagono, allora basta semplicemente applicare la seguente regola: a = 2 x a / p ovvero l'apotema sarà il risultato del doppio della misura dell'area diviso il perimetro. A questo punto possiamo anche ricordare altre regolette principali che ci consentono di calcolare tutti i parametri di un ottagono. Leggete di seguito.

Continua la lettura
46

Regoletta dell'apotema

Dopo tutte le regole che abbiamo precedentemente indicato, ci resta adesso individuare anche la regoletta che ci permette di trovare il nf (numero fisso) dell'ottagono. La regola è molto semplice: nf = a / l ovvero il numero fisso è uguale alla divisone tra l'apotema e il lato. Vediamo infine come trovare l'area e il perimetro dell'ottagono. Per quanto riguarda l'area: A = p x a / 2 ovvero area uguale al perimetro per l'apotema diviso 2. Per quanto riguarda il perimetro: p = A x 2 / a ovvero il perimetro è uguale a due volte l'area diviso l'apotema. Ecco quindi che, mettendo in pratica queste regolette potrete non solo trovare la misura dell'apotema, ma anche quella di tutti gli altri parametri.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo isoscele

In questa guida, pratica e veloce, che stiamo per proporre, vogliamo ed abbiamo deciso di insegnare a tutti come poter calcolare l'apotema di un triangolo isoscele, senza incorrere in errori o sbagli, che potrebbero compromettere la buona riuscita di...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un quadrato

Nella materia di geometria, si definisce l'apotema di un quadrato e quindi di un poligono regolare, che ha tutti gli angoli e i lati uguali, avente un raggio riferito alla circonferenza, circoscritto all'interno del poligono stesso, che solitamente viene...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un cono

Il cono è un solido che ha origine dalla rotazione di un'altra figura della geometria piana: il triangolo rettangolo. I due lati che formano l'angolo retto sono detti cateti ed il lato opposto ipotenusa. Il cateto intorno al quale si sviluppa la rotazione...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un rombo

La geometria è sicuramente una materia molto interessante, anche se delle volte ci troviamo a dover risolvere problemi non proprio facili ma, tuttavia risolvibili utilizzando le giuste formule. Per i geometri, gli architetti e specialmente per gli studenti...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo

In ambito geometrico, al fine di ottenere dei risultati corretti su calcoli effettuati, risulta fondamentale apprendere tutte le regole che comprendono la materia. È necessario quindi conoscere le diverse formule da applicare in base ai risultati che...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero

Dire che la geometria è la parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio, e di tutte le loro mutue relazioni, è senza ombra di dubbio risaputo ed ormai instillato attraverso tutti i buoni insegnamenti ricevuti negli...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un esagono

Comprendere ed essere al corrente delle nozioni geometriche risulta essere di grande utilità per la vita quotidiana sempre e anche per chi è ancora studente e che può sfruttare queste nozioni, per creare vari oggetti di tutti i giorni o semplicemente...
Superiori

Come calcolare l'area laterale del tronco di piramide conoscendone l'apotema e le aree di base

Tra le tante figure solide presenti in geometria, una delle più complicate è senza ombra di dubbio il tronco di piramide. Si tratta di una particolare figura solida, che si genera se un piano parallelo ad una determinata base interseca una piramide...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.