Come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in triangolo rettangolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

In questo tutorial, potrete scoprire oggi, come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo, meglio anche conosciuto come secondo teorema di Euclide. Il calcolo dell'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo è un problema particolarmente facile da risolvere. Dovrete avere a vostra disposizione soltanto pochi dati, e si potrà calcolare in due metodi diversi. Buona lettura e buono studio!

25

Cosa enuncia il secondo teorema di Euclide

Il secondo teorema di Euclide, come vi abbiamo anticipato cioè nel suo secondo enunciato, il quale riguarda l'altezza relativa all'ipotenusa è il successivo: in un triangolo rettangolo, l'altezza relativa all'ipotenusa è medio proporzionale tra le proiezioni dei due cateti sull'ipotenusa. Tale segue il primo enunciato del secondo teorema, che enuncia che in un triangolo rettangolo, il quadrato costruito sull'altezza relativa all'ipotenusa, equivale al rettangolo che ha per lati le proiezioni dei due cateti sull'ipotenusa.

35

Un metodo veloce e semplice su come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa

A questo punto vi spieghiamo come dovrete andare a calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa del triangolo rettangolo. Un metodo più veloce è il primo metodo che vi spieghiamo, che consiste in un calcolo molto semplice. Se andiamo a definire i due cateti con le lettere "C1" e "C2" e l'ipotenusa con la lettera "I", il calcolo dell'altezza relativa all'ipotenusa la potrete ottenere in modo semplice facendo in questo modo: "(C1 x C2)": I. Ora dovrete andare a moltiplicare il cateto maggiore per il cateto minore, poi dovrete dividere il risultato per l'ipotenusa, ottenendo in questo modo la dimensione dell'altezza effettiva.

Continua la lettura
45

Altro metodo più complesso per calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa

Ora vi spiegheremo un altro modo per calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo, che risulta essere maggiormente più lungo del precedente, però vi potrà sempre essere utile in modo da verificare se con il primo calcolo avete ottenuto il risultato corretto. Esso consiste nell'ottenere l'altezza usando questa volta l'area del triangolo rettangolo. Se usate l'ipotenusa, che per convenienza chiameremo ancora con la lettera "I" come base del nostro triangolo rettangolo, e l'altezza da calcolare come "H", e l'area del triangolo come "A", otterrete la seguente operazione: A=(I x H):2. Da questo punto di conseguenza potrete calcolare in modo facile la formula inversa, e cioè che H= (2 x A): I.

55

Scegliete il metodo migliore

Con i calcoli che vi abbiamo proposto, in entrambi i metodi precedentemente, potrete arrivare ad un risultato giusto, e potrete scegliere quale formula potrete usare in base ai dati che avrete. Se il problema infatti vi fornirà la misura dei cateti e dell'ipotenusa, l'altezza la potrete calcolare usando il primo metodo. Se invece avrete disponibili la misura dell'ipotenusa e quella dell'area del vostri triangolo rettangolo, il secondo metodo sarà quello da utilizzare sicuramente, per risolvere il quesito che vi è stato posto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'ipotenusa di un triangolo rettangolo

Anche se da giovani non tutti abbiamo amato Pitagora, molti di noi, da adulti, si sono resi conto che è grazie a questo grande del passato se oggi riusciamo a risolvere dei problemi difficili con facilità. Pensa se tu volessi calcolare la diagonale...
Superiori

Come disegnare un triangolo rettangolo dati l'ipotenusa e un cateto

Il triangolo rettangolo consiste in un triangolo nel quale l'angolo formato da due lati, definiti cateti, è retto, ossia di 90° (oppure π/2 radianti). Il lato opposto all'angolo retto viene comunemente definito come ipotenusa. L'ipotenusa è per il...
Superiori

Come calcolare le proiezioni di un triangolo rettangolo

La geometria è una materia piuttosto interessante ma complicata che ha bisogno di essere studiata a fondo e amata per essere imparata. Esistono moltissime figure che grazie alla geometria si possono imparare a disegnare, tra queste il triangolo rettangolo,...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo rettangolo

Fra le numerose proprietà di un triangolo troviamo l' altezza, la bisettrice, l' asse e la mediana. Queste sono relazioni fra angoli e lati di un triangolo. Vi sono numerosi esercizi sull' argomento che richiedono di calcolare la mediana di un triangolo....
Superiori

Come calcolare gli angoli di un triangolo rettangolo

Risolvere un triangolo rettangolo significa determinare tutti i suoi elementi, cioè i suoi lati ed i suoi angoli, a partire dagli elementi noti. Ovviamente, per quanto riguarda gli angoli, sarà sufficiente conoscere le funzioni goniometriche associate,...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo rettangolo

In ambito geometrico, al fine di ottenere dei risultati corretti su calcoli effettuati, risulta fondamentale apprendere tutte le regole che comprendono la materia. È necessario quindi conoscere le diverse formule da applicare in base ai risultati che...
Superiori

Come calcolare l'ampiezza degli angoli di un triangolo rettangolo

Si definisce triangolo una figura geometrica avente tre lati e, di conseguenza, tre angoli: esistono diversi tipi di triangolo (equilatero, isoscele, etc...) e, in particolar modo, terremo oggi in considerazione il triangolo rettangolo, ovvero avente...
Superiori

Come trovare l'ipotenusa del trapezio rettangolo

La geometria, insieme alla matematica, è una delle materie più difficili da apprendere e molto spesso potremmo aver bisogno di qualche aiuto per riuscire a comprendere tutti gli argomenti. Grazie ad internet potremo trovare moltissime guide che ci spiegheranno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.