Come calcolare il voto di laurea

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il voto di laurea, per qualcuno un numero che rende conto delle tante fatiche e del tempo dedicato all'intenso studio, per altri solo un semplice numero. In ogni caso se sei uno studente o una studentessa universitaria è molto importante conoscere la propria media e calcolare il voto finale di laurea che viene calcolato in cento decimi; in tal modo, se ti mancano pochi esami e ti sei prefissato/a di laurearti con un certo voto, puoi farti un'idea sui voti da accettare e quelli da rifiutare. Diamo inizio a questa guida su come calcolare il voto di laurea.

25

Occorrente

  • Calcolatrice
  • Voto degli esami sostenuti
  • Crediti (CFU) degli esami sostenuti
35

Due tipi di media

Il voto può essere calcolato in base a due tipi di media; due di questi sono la media aritmetica e quella ponderata o pesata. La media aritmetica consiste nel sommare tutti i voti e poi dividere per il numero di esami; in genere questo tipo di calcolo può essere usato quando tutti gli esami hanno lo stesso numero di CFU (credito formativo universitario). Ad esempio se il numero di esami è 5 e i voti sono 28, 24, 30, 22, 25 basta fare 28 più 24 più 30 più 22 più 25 e dividere il risultato per 5.

45

Il voto di partenza

Per calcolare il voto di partenza della tua laurea basta moltiplicare la tua media per 11 e poi dividere per 3. Inoltre solitamente ogni Università e ogni singola facoltà prevede per regolamento un certo bonus aggiuntivo che dipende dalla tesi discussa, tiene conto del numero di lodi, attività extracurriculari, qualità del curriculum di studi e dalla carriera universitaria (anni fuori corso etc.). Un riguardo maggiore si ha per le tesi sperimentali svolte con maggiore impegno. Informati delle varie norme e regole che vigono nella tua università, aggiungi il valore del bonus al tuo voto di partenza e in questo modo ottieni il massimo voto con il quale puoi laurearti.

Continua la lettura
55

La media ponderata

La media ponderata è quella che in genere viene maggiormente utilizzata nell'ambito universitario perché il nuovo sistema prevede che i diversi esami abbiano dei "pesi" diversi, cioè a ognuno di essi è associato un valore diverso di CFU. Il voto medio è il risultato della moltiplicazione di ogni singolo voto di ogni esame per il numero di crediti (CFU) del dato esame. Poi bisogna sommare i valori che hai ottenuto. Quest'ultimo valore deve essere diviso per la somma dei crediti (CFU) totale. Ad esempio supponiamo di avere sempre 5 esami con le seguenti caratteristiche: 28 (6 CFU), 24 (3 CFU), 30 (9 CFU), 22 (6 CFU), 25 (3 CFU). Il calcolo che devi effettuare è il seguente: (28*6 più 24*3 più 30*9 più 22*6 più 25*3)/(6 più 3 più 9 più 6 più 3). A questo punto hai ottenuto il valore della tua media.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare la media degli esami universitari

Tenere sotto controllo la propria media esami è di vitale importanza durante tutto il percorso di studi universitario, poiché è indice del rendimento accademico dello studente. Spesso, per trascuratezza, negligenza o per la volontà consapevole di...
Università e Master

Come riscattare la laurea

Il riscatto della laurea è una pratica poco comune, tuttavia molto utile. Riscattare la laurea è principalmente utili per aumentare la pensione o per anticiparne i termini. In particolare col riscatto della laurea è possibile fare in modo che gli anni...
Università e Master

Come prendere voto alti all'università

Per gestire il numero degli esami all'università, impiegando un tempo adeguato per ogni disciplina di studio, è necessario saper essere selettivi ed analitici, anche se purtroppo non sempre nelle scuole superiori ci si abitua a studiare in questo modo....
Università e Master

Come realizzare un papiro di laurea

Il papiro di laurea è un testo sarcastico, che è in rima e molto spesso scritto in dialetto, che riassume la personalità e la vita del neolaureato, chiaramente mettendone in risalto gli aspetti maggiormente divertenti e grotteschi. Lo scopo è quello...
Università e Master

Come scegliere i colori giusti per la Laurea

Il giorno della laurea rappresenta il raggiungimento di un traguardo importante, molto atteso e desiderato. Si sa che il giorno della seduta di laurea è più una formalità che un vero e proprio esame, tuttavia quasi tutti amano festeggiare questo giorno...
Università e Master

Come scrivere l'Indice della tesi di Laurea

Se siete finalmente giunti alla fine del percorso accademico e state terminando la stesura della tesi di laurea, dovrete pensare anche alla schematizzazione dell'indice di tutti i capitoli di tale tesi. Alla fine di un lungo ed impegnativo lavoro come...
Università e Master

Consigli per scrivere bene una tesi di laurea

La tesi è l'ultima tappa per il conseguimento della laurea, meta così ambita e faticosa. Una volta superato tutto il percorso del piano di studi, comprensivo degli esami, bisogna dedicarsi a scrivere bene una tesi di laurea. Spesso il solo pensiero...
Università e Master

I migliori fiori da regalare alla Laurea

La laurea è un evento molto importante, e tutto deve essere curato nei minimi dettagli, perfino i regali. I fiori sono senza dubbio uno dei doni più gettonati da portare al neolaureato e la loro scelta non è frutto del caso, siccome ogni fiore ha un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.