Come calcolare il rapporto stechiometrico

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

La stechiometria studia le relazioni quantitative che si instaurano tra i reagenti ed i prodotti di una data reazione chimica. Si tratta di veri e propri calcoli che permettono di ottenere dei rapporti attraverso un'equazione chimica bilanciata. In questa guida vi spiegheremo in modo semplice e pratico come calcolare il rapporto stechiometrico. Vediamo insieme, nei prossimi passi, in cosa consistono esattamente e come fare ad eseguirli nel modo più appropriato e corretto possibile.

28

Occorrente

  • Tavola periodica
  • Nozioni di base di chimica
38

Ogni singolo rapporto stechiometrico segue sempre la medesima procedura. La prima cosa da fare è quella di bilanciare la reazione chimica che si ha di fronte, a meno che essa non lo sia già. Riconoscere il bilanciamento è molto semplice e lo si può capire dai coefficienti che possiede: se c'è una corrispondenza tra il numero totale di atomi di ogni elemento, sia nei reagenti che nei prodotti, si può definire senza alcun dubbio una reazione equilibrata.

48

Successivamente si deve procedere con il calcolo della massa molecolare in base al tipo di sostanza chimica che si è chiamati ad esaminare. Si può trattare sia di una massa data che di una da calcolare, poiché è un'incognita. Il calcolo con cui si deve procedere, prevede la presa visione delle moli effettive dell'elemento la cui massa è data. Segue, poi, la verifica del rapporto delle moli di tutte e due le masse dell'equazione. Infine si deve porre il tutto in una sorta di proporzione. Grazie ai dati ricavati, è possibile calcolare il rapporto stechiometrico trovando la massa mancante di cui non si conosceva il valore.

Continua la lettura
58

Qui di seguito proponiamo un esempio pratico per comprendere meglio quello che fin qui è stato spiegato solo in maniera teorica. Supponiamo di avere la seguente reazione chimica: 2H2 + O2 -> 2HO2. Per prima cosa, si deve controllare se è bilanciata o meno, In questo caso la risposta è affermativa, perché il numero degli atomi di idrogeno è lo stesso che ha anche l'ossigeno. Adesso il rapporto stechiometrico lo si ha direttamente sotto gli occhi e consiste semplicemente nel calcolare il numero delle moli. Il rapporto tra H2 e O2 è di 2:1, mentre quello tra H2 e H2O è di 2:2, che con l'opportuna semplificazione diviene 1:1.

68

Effettuare questo tipo di calcolo è molto semplice se si ha già una conoscenza di base degli elementi chimici. Se si ha poca dimestichezza, invece, è opportuno avere a portata di mano una tavola degli elementi periodici. Avendo questa a disposizione, si avrà sicuramente successo nello svolgimento degli esercizi e si riuscirà ad ottenere i dati di ogni reazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate una tavola periodica per agevolarvi nel calcolo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la solubilità di un sale in acqua

Come materie scientifiche esistono varie soluzioni per ciascuna di esse. C'è chi si applica nelle materie più fisiche e chi invece trova interessanti gli studi sulla chimica e sulle molecole delle varie sostanze. Un fatto importante però che molti...
Università e Master

Come calcolare l'errore di titolazione

In chimica, la titolazione è una tecnica che consiste nel far reagire una soluzione a concentrazione non nota (titolando) con un composto acido o basico, a concentrazione nota. Lo scopo del procedimento è quello di determinare la concentrazione dell'analita,...
Superiori

Come calcolare la massa dei reagenti chimici

La chimica viene da sempre considerata come una delle materie più ostiche per tutti gli studenti, forse perché richiede tutta una serie di conoscenze, seppur basilari, delle materie che la maggior parte degli studenti vorrebbe lasciarsi subito alle...
Superiori

Come calcolare la resa di una reazione chimica

In una reazione chimica può capitare che i reagenti siano presenti in una percentuale non sufficiente per creare i prodotti. È quindi necessario scoprire quale sia il reagente limitante, così da poter calcolare la resa totale della reazione. La resa...
Superiori

Come calcolare le concentrazioni in una reazione chimica in equilibrio

Una reazione chimica è composta da reagenti e prodotti: i reagenti sono le sostanze iniziali presenti, i prodotti sono sostanze formate dai reagenti. Molte equazioni sono reversibili; pertanto, i reagenti possono formare i prodotti e viceversa. L'equilibrio...
Superiori

Come calcolare il numero di moli per una reazione

Tutti ritengono che la chimica sia una materia estremamente affascinante, ma allo stesso tempo estremamente ostica. Infatti non è da tutti eccellere in questa materia. Molti incontrano difficoltà nel districarsi tra simboli e formule chimiche. In questa...
Superiori

Stechiometria: come risolvere gli esercizi

Nell'ambito della chimica, con la stechiometria si individuano i rapporti quantitativi fra reagenti e prodotti di una reazione. Questo tipo di relazioni si determina con degli appositi calcoli, definiti "stechiometrici". La loro esecuzione avviene tramite...
Università e Master

Come risolvere le reazioni chimiche con i rapporti ponderali

In natura nulla si crea e nulla si distrugge: è un principio incontrovertibile che governa tutte le reazioni chimiche dell'universo. Nella natura delle stesse c'è una trasformazione, ma il peso iniziale degli elementi coinvolti dovrà corrispondere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.