Come calcolare il raggio di un cilindro equilatero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Fra le figure solide, importante è l'esistenza di un gruppo di strutture denominate come solidi di rotazione in quanto ottenute appunto da una rotazione di un angolo di 360 gradi da parte di una linea o di una figura piana. Essi sono riconoscibili per la presenza di una superficie curva ed il cilindro ne è uno dei più famosi esempi, essendo ottenuto facendo ruotare un rettangolo attorno ad un suo lato. Le basi sono due cerchi e la superficie laterale è un rettangolo. Quando il diametro della base è uguale all'altezza, il cilindro si definisce equilatero. In questa guida, vedremo come calcolare il raggio di un cilindro equilatero. Non si tratta di procedimenti complessi ma è pur sempre necessario possedere delle nozioni basilari di geometria per comprendere il senso delle operazioni che seguiranno. Detto ciò non mi rimane altro che rimandarvi alla guida che segue e augurarvi buona lettura e buona esercitazione!

26

Calcolo del raggio

Per procedere con la soluzione, devi tenere a mente che nel caso di cilindro equilatero hai 2r = h (altezza uguale al diametro). Conoscere l'altezza del solido, dunque, non è fondamentale per la risoluzione del problema, perché puoi sempre sostituirla con il valore doppio del raggio. I casi che possono presentarsi sono due: quando hai come dato di partenza la superficie laterale oppure quando hai il volume.

36

Calcolo con superficie laterale

Caso in cui si ha la superficie laterale come dato di partenza. La superficie, la cui unità di misura è il metro quadrato, si calcola come il doppio prodotto tra il pi greco, il raggio e l'altezza (Sl = 2πr*h). Sostituendo l'altezza con 2r puoi calcolarla semplicemente come il quadruplo prodotto tra il quadrato del raggio e il pi greco (Sl = 4πr²). A questo punto, diventa molto semplice: mediante la formula inversa, il raggio si calcola come la radice quadrata del rapporto tra superficie laterale e il quadruplo prodotto del pi greco (R= rad (Sl/4π)).

Continua la lettura
46

Calcolo con il volume

Caso in cui si ha il volume come dato di partenza. Il volume, la cui unità di misura è il metro cubo, si calcola come il prodotto tra l'altezza, il pi greco e il quadrato del raggio (V = πr² * h). Dato che l'altezza è due volte il raggio, si ottiene che il volume è dato da il doppio prodotto di pigreco per il cubo del raggio (V = 2πr³). Da qui, la soluzione è praticamente immediata: il raggio si ottiene come la radice cubica del rapporto tra il volume e il doppio prodotto del raggio per il pi greco. (R = rad3(V/2π)). Detto ciò la nostra guida può ritenersi completata, buona esercitazione!

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Calcolare il raggio di un cilindro conoscendone la superficie laterale e l'altezza

Il cilindro a sezione circolare è una figura geometrica solida che si ottiene a seguito della rotazione di un rettangolo (figura piana) intorno a uno dei suoi lati; le circonferenze derivanti costituiscono le basi del solido. Per semplicità e facilità...
Elementari e Medie

Come calcolare il diametro di un cilindro

La matematica è una materia piuttosto vasta ed interessante che ricopre anche l'ambito della geometria, cioè delle figure geometriche e delle sue regole. In questo caso ci troviamo di fronte ad un corpo che possiede un suo volume, perché è rappresentabile...
Superiori

Come calcolare l'area e il volume del cono

In questa guida vi sarà illustrato come calcolare l'area e il volume del cono. Il cono è un solido di rotazione, ottenuto a seguito del giro completo di un triangolo rettangolo intorno ad uno dei cateti. Il cateto preso in considerazione costituisce...
Elementari e Medie

Come si calcolano l'area ed il perimetro

Quando si affronta la geometria piana, a partire dalle scuole elementari, uno dei primi argomenti che si studia riguarda il procedimento per calcolare l'area e il perimetro di una qualsiasi figura. Tale procedura è più o meno simile per tutte le figure...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un triangolo equilatero

Dire che la geometria è la parte della scienza matematica che si occupa delle forme nel piano e nello spazio, e di tutte le loro mutue relazioni, è senza ombra di dubbio risaputo ed ormai instillato attraverso tutti i buoni insegnamenti ricevuti negli...
Elementari e Medie

Come inscrivere un triangolo equilatero in una circonferenza

Se state consultando questa guida allora forse avete perso qualche lezione di disegno tecnico, ma non disperate, non occorre essere dei geometri o degli architetti per inscrivere un triangolo equilatero in una circonferenza. Per questo motivo, seguendo...
Superiori

Come calcolare l'inerzia di un oggetto

In fisica, quando si calcola l'inerzia di un corpo, è necessario considerare non soltanto la massa del corpo, ma anche il modo in cui essa è distribuita. Per esempio, se due automobile hanno la stessa massa, ma nella prima questa è concentrata sulla...
Elementari e Medie

Le principali figure geometriche

Lo studio delle figure geometriche risale dai tempi dell'antica Grecia: sin dai tempi antichi tali figure si utilizzavano per la costruzione di importanti opere architettoniche e su di esse si basavano molte dei teoremi di matematica che vengono studiati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.