Come calcolare il PH di una soluzione chimica

Tramite: O2O 05/08/2017
Difficoltà:difficile
16

Introduzione

Ogni soluzione acquosa presenta una sua acidità o basicità. Il calcolo del pH serve appunto a definire se una soluzione è acida o basica. Questa scala fu introdotta nel 1909 da Sorensen, un chimico danese. Potete osservare che su tutte le tipologie di sapone o bagnoschiuma, viene indicato il pH presente. Questo perché è importante conoscere l'acidità di un prodotto che viene in contatto con la pelle. Per calcolare il pH in modo facile e veloce, vengono in genere utilizzate le cosiddette cartine al tornasole, che cambiano colore a seconda della tipologia di pH presente nella soluzione. Il calcolo del pH non è semplicissimo e richiede la conoscenza delle basi di chimica generale. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come calcolare il pH di una soluzione chimica.

26

Conoscere la scala del pH

Nell'acqua troviamo un effettivo range di pH che varia dai 0 ai 14, anche se in soluzioni contenenti alte concentrazioni di acidi o basi forti questo intervallo è superato leggermente. Per calcolare il pH di una soluzione è sempre necessario conoscere quella che è la concentrazione degli ioni H+, perché pH= -Log[H+]. Viceversa, conoscendo il PH di una soluzione si può facilmente ricavare la concentrazione [H+].

36

Utilizzare una soluzione acido più base

Supponiamo, innanzitutto, di avere una soluzione ottenuta mescolando un acido forte con una base forte. Ricordiamo che in una soluzione acquosa la reazione Acido+Base = Sale+Acqua.
Se gli equivalenti di acido sono uguali agli equivalenti di base si avrà pH=7, infatti [H+]=OH-]=H2O] che ha pH=7. Se, invece, gli equivalenti di H+ > di equiv. OH- --> pH= -Log (equiv. A - equiv. B). Oppure, si può avere che: Eq. [H+] pH=14-Log (Eq. B - Eq. A). Bisogna tenere conto del fatto che per equivalenti si intende Eq.= numero di moli * ioni H+ oppure OH- dissociati.

Continua la lettura
46

Provare con una soluzione acido debole più base forte

Prendiamo ora in considerazione una soluzione formata da un acido debole ed una base forte.
Abbiamo, in particolare, 3 casi. Nel primo, la concentrazione della base (Cb) è maggiore della concentrazione acido (Ca) --> pH=14-Log (Cb), nel secondo caso si ha che: Ca>Cb e, in questa circostanza, la soluzione è definita "tampone" e pH=pKa+Log (Cb/Ca) (la Cb corrisponde anche alla concentrazione del sale che si viene a formare. Ca=Moli (a)-Moli (b) dove le Moli (a) sono le moli iniziali). Infine, nel terzo caso si ha che: Ca=Cb, ovvero il pH è dato dall'idrolisi del sale che si forma. PH=7+1/2(pKa+Log(Cb)) (anche in questo caso Cb corrisponde alla concentrazione del sale). Questa è la soluzione che porta alla formazione di una soluzione tampone.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Calcolare il pH

In questa guida ci occuperemo di dare alcune informazioni molto utili su un argomento molto importante: il ph dell'acqua e, nello specifico, vedremo come calcolare questo ph. Questa operazione si rende necessaria molto spesso, soprattutto se si possiede...
Università e Master

Come calcolare la Molarità di una soluzione

In chimica, una soluzione per definizione è un miscuglio omogeneo di due o più componenti ed ha la stessa composizione e le stesse caratteristiche in tutti i suoi punti. Una delle caratteristiche generiche da cui è identificata è il rapporto di combinazione...
Università e Master

Come calcolare la variazione di entalpia di una reazione chimica

La chimica rappresenta una materia fondamentale per tutti coloro che decidono di intraprendere gli studi scientifici (presso Istituti Tecnici, Licei scientifici, etc.). Uno degli argomenti più importanti della chimica è la reazione. Essa avviene quando...
Università e Master

Modi per esprimere la concentrazione di una soluzione

Nel campo della chimica, una soluzione deriva dall’unione uniforme di una o più sostanze. Il suo volume è omogeneo, perché le particelle si dispongono in maniera regolare. Una soluzione si compone di due elementi. Il soluto si disperde nella soluzione...
Università e Master

Come calcolare l'errore di titolazione

La titolazione, in chimica, è un processo mediante il quale è possibile ricavare la concentrazione non nota di una soluzione facendola reagire con un acido o una base a concentrazione già nota. Il processo di titolazione viene anche chiamata analisi volumetrica...
Università e Master

Come calcolare il punto isoelettrico di un amminoacido

La chimica è la materia scolastica che gli alunni delle superiori adorano oppure detestano. La chimica si divide in più branche e generalmente si occupa di analizzare le proprietà di atomi, molecole, ioni, specie chimiche e rispettive componenti (miscele,...
Università e Master

Come diventare PhD student

Se siete degli studente brillanti, sognate di continuare la carriera accademica, diventare un ricercare e arricchire la vostra formazione con un'importante esperienza all'estero, allora questa guida fa al caso vostro. Il PhD è considerato l'apice degli...
Università e Master

Come ricavare la concentrazione di una soluzione da misure spettrofotometriche

Una tecnica analitica largamente utilizzata sfrutta il fenomeno dell'assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche da parte delle soluzioni. Nello specifico prende il nome di spettrofotometria oppure fotometria, a seconda delle condizioni sperimentali...