Come calcolare il numero di moli per una reazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutti ritengono che la chimica sia una materia estremamente affascinante, ma allo stesso tempo estremamente ostica. Infatti non è da tutti eccellere in questa materia. Molti incontrano difficoltà nel districarsi tra simboli e formule chimiche. In questa guida ci addentreremo nell'ambito delle reazioni chimiche. Cercheremo di illustrare con poche e semplici spiegazioni come calcolare il numero di moli per una reazione. Cominciamo con qualche nozione basilare. Che cos'è innanzitutto una mole? In chimica le moli (simbolo mol) sono unità di misura della quantità di sostanza. In concreto una mole di una sostanza racchiude tante entità elementari quanti sono gli atomi contenuti in 12 grammi dell'isotopo 12 del carbonio. Denominiamo tale valore numero di Avogadro, dal famoso chimico e fisico italiano. Quindi, in questa guida scoprirete come calcolare il numero di moli per una reazioni.

27

Occorrente

  • tavola periodica degli elementi
37

Iniziamo la nostra guida con una semplice domanda: coma facciamo a calcolare il numero di moli per una reazione chimica? Prendiamo come esemplare la reazione chimica della preparazione dell'ammoniaca: NH (3). Rappresentiamola con la seguente equazione chimica: N (2)+3H (2)=2NH (3). Possiamo leggere questa equazione in due modi: 1 molecola di azoto si unisce a 3 molecole di idrogeno per formare 2 molecole di ammoniaca. Oppure diversamente 1 mole di azoto si unisce a 3 moli di idrogeno per formare 2 moli di ammoniaca. In linea di massima i coefficienti stechiometrici sono numeri che indicano in quale rapporto si accordano le particelle delle sostanze. Gli stessi coefficienti indicano anche il rapporto tra le moli delle sostanze che coinvolgiamo nella reazione chimica.

47

inoltre, prendiamo come esempio questa equazione della reazione di preparazione dell'ammoniaca, scriviamo la seguente relazione. Servirà a esplicare la relazione tra le moli di ammoniaca prodotta e le moli di idrogeno della reazione. Moli di NH (3)/moli di H (2)=2/3. Questa relazione ci spiega come calcolare le moli di ammoniaca che si formano con la trasformazione di qualsiasi quantità chimica di idrogeno: moli di NH (3)=2/3 moli di H (2). Conoscendo dunque i coefficienti stechiometrici possiamo calcolare le moli di sostanze che partecipano ad una reazione conoscendone la quantità chimica.

Continua la lettura
57

Infine, è opportuno dire che spesso utilizziamo il concetto di mole in chimica, poiché ci consente di mettere a confronto particelle di massa differente. Inoltre, utilizzando il numero di moli al posto dei numero di entità, possiamo fortunatamente evitare di usare numeri eccessivamente alti. La scienza che studia in che rapporti due o più sostanze reagiscono tra loro si chiama stechiometria. Essa è una branca della chimica che studia i rapporti delle sostanze tra di loro nelle reazioni chimiche. La rappresentano dei coefficienti, chiamati coefficienti stechiometrici. Questi esprimono i rapporti di moli, o molari, con cui le sostanze protagoniste della reazione reagiscono tra di loro.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • concentratevi e affrontate la chimica con metodo analitico
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la resa di una reazione chimica

In una reazione chimica può capitare che i reagenti siano presenti in una percentuale non sufficiente per creare i prodotti. È quindi necessario scoprire quale sia il reagente limitante, così da poter calcolare la resa totale della reazione. La resa...
Superiori

Come calcolare le moli usando la molalità

Chi studia chimica si trova ad utilizzare una grande varietà di termini al fine di andare a descrivere le concentrazioni delle varie soluzioni. Uno di questi è appunto la mole e serve a descrivere un quantitativo di particelle presenti all'interno di...
Superiori

Come calcolare le concentrazioni in una reazione chimica in equilibrio

Una reazione chimica è composta da reagenti e prodotti: i reagenti sono le sostanze iniziali presenti, i prodotti sono sostanze formate dai reagenti. Molte equazioni sono reversibili; pertanto, i reagenti possono formare i prodotti e viceversa. L'equilibrio...
Superiori

Come calcolare i coefficienti stechiometrici di una reazione chimica

All'interno di questa breve guida vi illustrerò, con molta attenzione e cura, come riuscire ad calcolare i coefficienti stechiometrici di una determinata reazione chimica. Tale operazione, chiamata anche bilanciamento di una reazione chimica, viene eseguita...
Superiori

Come calcolare la costante di equilibrio di una reazione

In questa guida vi illustrerò come calcolare la costante di equilibrio di una reazione, cioè il rapporto presente tra le concentrazioni dei reagenti e dei prodotti.Infatti nel campo chimico, si definsce una reazione quel evento in cui uno o più reagenti...
Superiori

Come si calcolano le moli avendo i grammi

La mole è l'unità di misura di riferimento del Sistema Internazionale che indica la quantità di sostanza contenuta in un numero di Avogadro di atomi o molecole. Quest'ultimo corrisponde al numero di particelle elementari contenute in una mole, ovvero...
Superiori

Come calcolare il numero di atomi in una molecola

La molecola è un insieme di due o più atomi collegati tra loro attraverso un legame chimico. Si tratta di particelle che costituiscono quasi tutto ciò che abbiamo intorno e che a loro volta sono costituite da altri elementi. In chimica è possibile...
Superiori

Come calcolare il numero di molecole in una mole

L'argomento oggi affrontato riguarda la chimica, materia ritenuta assai ostica da molti studenti. Tuttavia con determinazione e buona capacità mnemoniche si possono raggiungere soddisfacenti risultati anche in questo campo. Questa guida sicuramente saprà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.