Come calcolare il momento di un vettore

Tramite: O2O 21/02/2017
Difficoltà: media
15
Introduzione

La definizione di momento di un vettore, si riferisce a vettori applicati e si fa distinzione tra momento rispetto ad un polo o momento rispetto ad un asse. Accanto al concetto di vettore, come la velocità, l'accelerazione, la forza, per lo studio dei sistemi fisici si ricorre anche al concetto di momento di un vettore rispetto ad un punto O detto polo. Vi sono numerosi esempi in cui oltre che al modulo, alla direzione e al verso di una forza interessa anche il momento di tale forza rispetto ad un certo polo O. La presenza, infatti, di momenti sui corpi, è motivo di eventuali rotazioni assiali. In questa guida, vi spiegherò come calcolare il momento di un vettore e di un sistema di vettori a coppie. Vediamo quindi come procedere.

25

Seguendo l'usuale consuetudine di caratterizzare i vettori con lettere in grassetto, se si indica con v un vettore applicato nel generico punto P, si definisce momento MO del vettore v rispetto al polo O il vettore MO = OP x v ovvero il vettore che si ottiene dal prodotto esterno tra il vettore OP che congiunge il polo O con il punto P e il vettore v. La formula da applicare è: M = O - V. B. V è il modulo del braccio, cioè la distanza della retta v da O. Il segno vale quando un osservatore posto in O vede girare il vettore v in senso antiorario, mentre il segno - vale nel caso contrario. Osservate che il momento è definito solo per un sistema di vettori applicati, ma non cambia se fate scorrere questi lungo le loro rette di applicazione, perché non cambia la distanza delle rette dal punto O.

35

Dovete tener presente che il momento di un sistema di vettori è diverso, a seconda del punto rispetto al quale lo calcolate, ad eccezione del caso in un cui un sistema piano abbia la risultante nulla. In questo caso, avrete il momento uguale rispetto a tutti i punti del piano di sistema. Un sistema di due vettori paralleli, della stessa intensità e di segno contrario, è detto coppia. Qui avrete un risultato nullo e avrete il momento uguale ai punti del suo piano.

Continua la lettura
45

La formula quindi da applicare per questa coppia di vettori diventerà M = O - V. B. V rappresenta il modulo uguale dei due vettori riunito in un valore assoluto, detto intensità della coppia; b è la distanza tra le due rette dei vettori, detto braccio della coppia, e il segno O - lo dovrete applicare a seconda che il verso di rotazione della coppia dei vettori vada quindi in senso orario R antiorario. Anche la direzione ed il verso di MO non cambiano, cambiando il punto di applicazione della forza lungo la retta di azione (MO è sempre diretto lungo la perpendicolare al piano individuato da R e dal punto O).

55
Consigli
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come calcolare il momento flettente

Quando consideriamo un corpo, come ad esempio una trave soggetta a forze esterne e reazioni ai vincoli che le vengono imposti, a noi può risultare immobile, perché tali azioni generano un sistema di forze in equilibrio; in realtà, caricando la struttura,...
Università e Master

Come calcolare il momento di inerzia

Come si calcola il momento d'inerzia. Innanzitutto partiamo da una breve definizione dei concetti fondamentali di inerzia e di momento di massa e di distanza. L'inerzia è spiegata dal primo principio di dinamica di Newton il quale afferma, in sostanza,...
Università e Master

Come calcolare una base dell'intersezione di due sottospazi

La matematica è una delle materie più belle e complesse che esistano, impararla non è per nulla semplice e richiede molti anni di studio e pazienza per essere compresa ed assimilata, e non tutti ci riescono. È inoltre necessario avere delle buone...
Università e Master

Come calcolare la tangente e la normale ad una curva

La tangente diritta a una curva è quella che coincide con la curva in un punto con la stessa derivata, cioè lo stesso grado di variazione. La conoscenza della retta può risolvere semplici problemi: in primo luogo, è possibile trovare tangenti in...
Università e Master

Come calcolare i coefficienti di assorbimento, riflessione e trasmissione

Lo studio delle onde elettromagnetiche e, in generale dei campi elettromagnetici, vi porterà senza dubbio allo studio di particolari coefficienti, molto utili per comprendere appieno il comportamento fisico di tali onde. Tali coefficienti in particolare...
Università e Master

Come calcolare le coordinate polari di un punto

La matematica non è sempre facile, anzi, delle volte rischia di far impazzire chi si attinge a risolvere un problema. Tra le branche più complicate si ha la geometria analitica che tratta anche i punti nei piani cartesiani, argomenti base specialmente...
Università e Master

Come calcolare la covarianza

La matematica è una materia piuttosto vasta e alquanto complicata, che non tutti sono in grado di capire e comprendere immediatamente. È necessario infatti molto studio e pazienza prima di poter padroneggiare questa materia a fondo. Esistono molti argomento...
Università e Master

Come risolvere una matrice con il metodo di Kramer

Il metodo di Cramer, o regola di Cramer, a volte anche metodo o regola di Kramer, è un procedimento inventato dal matematico Gabriel Cramer nel XVIII secolo che può essere utilizzato per risolvere sistemi di equazioni lineari. Più precisamente, il...