Come calcolare il Minimo Comune Multiplo

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Gli studenti che non apprezzano l'algebra trovano spesso difficoltà sul calcolo del Massimo Comune Divisore (M.C.D) e del minimo comune multiplo (m.c.m). Con un po' di pratica e l'acquisizione di un buon metodo questi esercizi risultano semplici e abbastanza immediati. Il minimo comune multiplo rappresenta un valore numerico utile per riuscire a risolvere i problemi di matematica. Ad esempio, nelle operazioni tra frazioni bisogna che tutte abbiano lo stesso denominatore (siano omogenee tra loro) prima di poter proseguire. In questa guida vedremo come calcolare il minimo comune multiplo, definito come il più piccolo numero positivo che accomuna gli altri. Per dirla in parole più semplici, m.c.m è definito come il numero più piccolo a cui tutti gli altri numeri sarebbero divisibili.

28

Occorrente

  • Carta e penna
  • Libro di algebra con esercizi
38

Scomponi i numeri dati in fattori primi

La regola per calcolare il minimo comune multiplo di due o più numeri, dice che il primo passo da compiere è quello di scomporre i numeri dati in fattori primi.Cosa significa? La fattorizzazione consiste nello scrivere la stessa cifra in forma diversa, cioè moltiplicando tra loro i numeri primi. I numeri primi sono quei numeri divisibili per 1 o per se stessi. Ad esempio, devo scomporre il numero 36: so bene che non può essere un numero primo (come 31 o 37) perché terminando con una cifra pari è sicuramente divisibile per 2 e anche per 3 perché 3+6=9. Scriverò quindi che 36 è uguale a 2^2 x 3^2 (il carattere "^" equivale all'elevazione in potenza). Un ripasso alla scomposizione in fattori è d'obbligo per lo studente che vuole risolvere abilmente gli esercizi sul minimo comune multiplo.

48

Moltiplica i fattori comuni e non comuni

La regola del minimo comune multiplo dice che dopo la scomposizione in fattori primi occorre moltiplicare fra loro tutti i fattori comuni e non comuni, presi ciascuno una sola volta e con l'esponente maggiore. Per esempio, per trovare il mcm di 30 e 45, basta fare un elenco dei fattori primi di ogni numero: 30=2×3×5; 45=3×3×5. Quindi, bisogna moltiplicare ciascun fattore il maggior numero di volte che si verifica in uno dei due numeri. Se lo stesso fattore si verifica più di una volta in entrambi i numeri, si moltiplica il fattore per il maggior numero di volte in cui esso si verifica. In questo caso, moltiplicherò 2x3^2x5= 18x5= 90. Il numero 90 è il mcm tra 30 e 45.

Continua la lettura
58

Fai molti esercizi

Proviamo ad applicare quanto detto in un esempio pratico. La consegna è quella di trovare il minimo comune multiplo tra i numeri 10 e 16. Come detto nei precedenti passi, si parte dalla scomposizione e avremo:
10|2
5|5
1|

10 = 2 x 5

Successivamente, applichiamo questo medesimo procedimento anche per la scomposizione del numero 16.

16|2
8|2
4|2
2|2
1|


16 = 2 x 2 x 2 x 2 = 2^4

A questo punto si valutano i risultati per capire come procedere: Tra i risultati il numero 2 e il numero 5, soffermandoci sulla scomposizione del numero 10, mentre, per quanto riguarda il 16, il 2 alla quarta. In base alla regola che abbiamo citato in precedenza, dovremo scegliere di prendere il 5 e il 2 elevato alla quarta (perché è in comune ma ha anche l'esponente più alto). A questo punto, non ci rimane che moltiplicare i numeri scelti tra loro: 5x 2^4 = 80. Dunque, il Minimo Comune Multiplo tra 10 e 16 è 80.

68

Evita questi errori

Tra gli errori più frequenti che gli studenti commettono c'è quello di non organizzare il foglio. Scrivere in modo ordinato evita di dimenticare qualche numero e fallire nel calcolo. Piuttosto che ricopiare molte volte gli stessi numeri, può essere inserire di volta in volta, uno sotto l'altro, i risultati delle scomposizioni. In questo modo sarà evidente quali fattori saranno comuni e quali no. Per gli amanti dei colori possono scegliere di scrivere in rosso gli esponenti così da trovare immediatamente l'esponente maggiore. Un altro errore è dettato dalla confusione con il Massimo Comune Divisore e un trucco per non sbagliarsi è il seguente: il minimo comune multiplo sarà comunque un numero uguale o più alto degli altri presi in esame, mentre il Massimo Comune Divisore sarà un numero uguale o più piccolo degli altri. Tenere conto degli errori più frequenti può essere utile al non commetterli. Buono studio!

78

Guarda il video

88

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il massimo e il minimo di una funzione

In matematica si possono trovare tra le varie operazioni da compiere, le cosiddette funzioni. Una funzione è in sostanza una relazione che si crea tra due valori generici, x, detto dominio, ed y, detto codominio. Il massimo e minimo di una funzione invece...
Superiori

Come calcolare il polinomio minimo di una matrice

Il polinomio minimo di una matrice viene utilizzato in algebra lineare e serve per determinare la diagonalizzabilità e la forma canonica di Jordan della trasformazione o matrice. La definizione può in un primo momento far presagire che questo sia...
Superiori

Come calcolare il massimo comun divisore

La matematica è una disciplina basata su innumerevoli elenchi di regole e di formule, che sono davvero impossibili da ricordare tutte a memoria, soprattutto quelle che non vengono utilizzate frequentemente per lo svolgimento degli esercizi oppure quelle...
Superiori

Come Scomporre Un Multiplo Di Dieci In Fattori Primi

La matematica è una delle materia che solitamente non viene molto apprezzata dalla maggior parte delle persone. Riuscendo però a conoscerla meglio, è possibile capirne la sua importanza quotidiana. Per esempio può risultare interessante una semplice...
Superiori

Come risolvere i problemi di massimo e minimo con le derivate

Se dovete risolvere problemi relativi alle derivate, riguardanti il massimo e minimo di una funzione, questo tutorial vi aiuterà nell’intento. Il concetto è abbastanza macchinoso, ma con l’adeguata applicazione e il giusto apprendimento delle nozioni...
Superiori

Come trovare il minimo in un'equazione di secondo grado

Se sei alle superiori e la matematica non è proprio il tuo forte o semplicemente hai bisogno di una dritta, questa guida ti potrà essere utile. La matematica è impegno e concentrazione, è conoscere e seguire in ogni dettaglio i vari step per risolvere...
Superiori

Come trovare il minimo di una successione

Una successione, definita anche sequenza infinita oppure stringa infinita, in analisi matematica è definita in modo intuitivo alla stregua di una lista ordinata formata da un numero infinito di oggetti, chiamati termini della successione, fra i quali...
Superiori

Il Parlamento in seduta comune

Molti sono appassionati di politica e dei vari movimenti e leggi che vengono approvate o meno ogni giorno in Parlamento, ma c'è una stragrande maggioranza di persone che invece non sanno ancora come funziona tutto l'organismo. Il Parlamento della Repubblica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.