Come calcolare il massimo comun divisore

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La matematica è una disciplina basata su innumerevoli elenchi di regole e di formule, che sono davvero impossibili da ricordare tutte a memoria, soprattutto quelle che non vengono utilizzate frequentemente per lo svolgimento degli esercizi oppure quelle che non sono state comprese completamente. Fra queste formule, nei passaggi seguenti nella presente guida, andremo a descrivere quella relativa al massimo comune divisore (MCD). È importante sapere che questa formula è sfruttata più raramente nella risoluzione dei problemi rispetto a quella del minimo comune multiplo (mcm). Andiamo dunque a vedere come bisogna procedere per calcolare nella maniera corretta il massimo comun divisore.

26

Definizione del massimo comun divisore

Il massimo comune divisore di due numeri (MCD) è il numero più grande per il quale due numeri interi possono essere entrambi divisi. Per calcolarlo bisogna prendere in considerazione tutti i numeri in comune con il minimo esponente, e moltiplicarli tra loro. Vediamo ora qual è il procedimento che bisogna seguire.

36

Scomposizione in fattori primi

La prima cosa da fare consiste nella scomposizione in fattori primi. Andiamo dunque a considerare i numeri dei quali bisogna trovare il massimo comun divisore. Proviamo, per esempio, con 12 e 14. Il primo passaggio da compiere consiste nel riscriverli in questo modo: 12 sarà uguale a 2x2x3; 14 sarà scritto come 2x7. Ricordatevi che non bisogna riscrivere il 12 come 4x3, bensì come 2²x3 o 2x2x3.

Continua la lettura
46

Individuazione dei numeri in comune con il minimo esponente e calcolo del massimo comun divisore

Ora bisogna prendere i numeri in comune con il minimo esponente. Questi due numeri hanno in comune solo il 2. Perciò il massimo comun divisore tra questi numeri è 2. Dunque 12 e 14 possono scriversi come la moltiplicazione di più fattori e, tra questi ultimi, uno solo era in comune. Tuttavia possiamo incontrare alcuni casi in cui avremo più fattori appartenenti a entrambi, quindi bisognerà considerarli tutti. Il massimo comun divisore è calcolato abbastanza frequentemente anche tra più di due numeri.
Anche se a prima lettura può apparire un procedimento piuttosto complicato, una volta che è stata capita la formula, trovare il numero richiesto sarà molto facile. Attraverso questa breve spiegazione potrete risolvere gli esercizi assegnati dalla maestra, o dalla professoressa se frequentate le scuole medie, oppure aiutare il vostro bambino o un amico senza alcuna esitazione. Dopo aver compreso il procedimento, la cosa fondamentale da fare è esercitarsi parecchio in maniera tale da memorizzarla per non dimenticarla, in quanto la risoluzione del MCD è alla base della maggior parte degli argomenti matematici.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il Minimo Comune Multiplo

Gli studenti che non apprezzano l'algebra trovano spesso difficoltà sul calcolo del Massimo Comune Divisore (M.C.D) e del minimo comune multiplo (m.c.m). Con un po' di pratica e l'acquisizione di un buon metodo questi esercizi risultano semplici e abbastanza...
Superiori

Come calcolare volume e densità

A volte, quando si frequentano gli istituti superiori, i professori chiedono di calcolare il volume e la densità di un solido di forma regolare oppure irregolare. All'inizio il problema sembra di difficile soluzione, ma non bisogna demoralizzarsi. Basta...
Superiori

Come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in triangolo rettangolo

In questo tutorial, potrete scoprire oggi, come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo, meglio anche conosciuto come secondo teorema di Euclide. Il calcolo dell'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo è...
Superiori

Come calcolare la funzione inversa di una parabola

In ambito matematico viene spesso richiesto di calcolare la funzione inversa di una parabola. Ciò che è in grado di mettere in difficoltà qualsiasi studente delle scuole superiori, è in realtà un'operazione semplicissima che può essere svolta agevolmente,...
Superiori

Come calcolare il raggio di una circonferenza inscritta in un triangolo

Questa guida potrà essere utile per scoprire come calcolare in modo semplice e veloce il raggio di una circonferenza inscritta in un triangolo. Nonostante possa sembrare un calcolo complesso e che richiede una base di studio e metodo, si tratta invece...
Superiori

Come calcolare le derivate parziali miste

In questa guida ti insegnerò come calcolare le derivate parziali miste. Le derivate parziali miste servono nelle funzioni a due variabili per calcolare, per esempio, massimi, minimi e punti di sella. Può sembrare un concetto incredibilmente complesso...
Superiori

Come calcolare la mediana di un triangolo isoscele

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di geometria. Nello specifico, in questo caso andremo ad argomentare su una specifica domanda: come si fa a calcolare la mediana di un triangolo isoscele? A questa domanda forniremo tutte le risposte...
Superiori

Come calcolare la circonferenza di un arco

La geometria è una materia piuttosto vasta ed interessante che necessita di uno studio approfondito per poter essere appresa appieno. Tra le figure più interessanti e comuni che si studiano possiamo trovare la circonferenza.Non conosci la definizione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.