Come calcolare il lavoro della forza elastica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La fisica è una materia affascinante, ma allo stesso tempo difficile da capire. I moti fisici ci circondano e si ripetono in continuazione, senza che ci si faccia caso. Una delle basi della fisica è la forza elastica. Uno studio completo della fisica non prevede la sola memorizzazione delle formule, ma occorre una elasticità di pensiero che permette di applicarle. Infatti la risoluzione di un problema di fisica è possibile solo se si è capito davvero cosa richiede la traccia e quale delle formule debbano essere applicate. Per uno studio approfondito consigliamo l'utilizzo di un buon manuale di fisica e una adeguata spiegazione da parte di un professore. Questa guida si propone di spiegarvi come calcolare il lavoro della forza elastica.

24

Caratteristiche di elasticità

La forza elastica, è applicabile a dei corpi che possiedono caratteristiche di elasticità, sono cioè in grado di allungarsi per poi recuperare la loro forma originaria. L'esempio più comune che si può enunciare, parlando di una forza elastica, è quello che viene riferito ad un oggetto a forma di spirale, come ad esempio una comune molla. La molla opportunamente sollecitata, è in grado di allungarsi per poi ridistendersi. La forza che scaturisce da questo movimento è appunto la forza elastica. Se la molla è invece ancorata ad un corpo rigido e si trova in stato di riposo, questa forza è uguale a 0.

34

Legge fisica e matematica

La forza esercitata dalla molla possiede entità uguale direzione equivalente ma verso opposto. Gli orologi a molla, costruiti intorno al seicento dal fisico, geologo, biologo Robert Hooke, traevano spunto per il loro funzionamento, proprio da tali concetti e conoscenze. Diede vita alla legge fisica e matematica che viene applicata per calcolare il lavoro della forza elastica e che, dallo scienziato, trae il suo nome: legge di Hooke.

Continua la lettura
44

La legge di Hooke

La legge di Hooke è attualmente in uso ed è matematicamente e concettualmente, molto semplice da comprendere, ed applicare. La forza elastica viene definita come "Fe". Tale forza, riferita ad una molla, sarà direttamente proporzionale allo spostamento della stessa, indicato con la lettera "x", dalla sua posizione di equilibrio, indicando quindi "X=0". Da questi semplici concetti di base, si trae la formula utile per calcolare il lavoro della forza elastica che sarà: Fe= - Kx. Dove "K" indica la costante elastica. Infine, ricordiamo che il simbolo "-" (meno), posto prima del simbolo K, sta ad indicare che la forza elastica, è contraria alla forza che viene applicata (da noi), alla molla.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Calcolare La Forza Elastica E Il Moto Armonico

Molto spesso la fisica sembra complicatissima da capire, con tutte le definizioni da imparare e tutte le formule da comprendere, ma basta una guida chiara e semplice per riuscire a capire i concetti fondamentali. Nella guida seguente vedremo come fare...
Superiori

Appunti di fisica: legge di Hooke

L'uomo ha da sempre studiato e osservato la natura per trovare risposte riguardo ai numerosi e svariati fenomeni che gli accadevano intorno. Tali grandezze sono spesso regolate da leggi di fisica, una tra queste è la legge di Hooke che studia il comportamento...
Superiori

Fisica: il principio di conservazione dell'energia

In fisica, un principio fondamentale è quello di conservazione dell'energia. Secondo questo principio, in un sistema isolato (cioè dove non esistono forze esterne) l'energia totale si mantiene sempre quantitativamente uguale, anche se avvengono trasformazioni...
Università e Master

Appunti di ingegneria: deformazione elastica e plastica

In ingegneria ed in particolare nella branca della scienza e della tecnologia dei materiali è importante studiare le proprietà meccaniche dei vari solidi e delle varie strutture in modi da poterne prevedere cedimenti o rotture. Uno studio molto utile...
Superiori

Cos'è una forza e come si misura

Materia, forza ed energia sono termini usati comunemente che hanno, anche, un significato scientifico. La fisica analizza e osserva la realtà, cioè noi e tutto quello che ci circonda. La forza e la materia sono, infatti, due entità fondamentali che...
Superiori

Come calcolare la potenza minima

Spesso, nelle applicazioni di fisica, ingegneria e scienza dei materiali, le prestazioni delle apparecchiature possono essere massimizzate riducendo al minimo la potenza necessaria per il loro funzionamento. Piuttosto che accendere e spegnere in continuazione,...
Università e Master

Come calcolare la deviazione standard della media

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto interessante. Nello specifico ci occuperemo di come calcolare la deviazione standard della media adottando alcune formule particolari che devono essere necessariamente prese come punto di riferimento...
Università e Master

Come calcolare l'elasticità della domanda rispetto al prezzo

Il prezzo è un elemento essenziale nella decisione di un acquisto. In generale, se il prezzo è basso (diminuisce), la domanda di quel bene o servizio da parte dei consumatori è alta (aumenta). Viceversa, se il prezzo è alto (aumenta), la domanda di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.