Come calcolare il gradiente di una funzione in un punto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

"Perché devo studiare le funzioni?". Chi non ha mai pensato una cosa del genere? Bambini, adolescenti e adulti, la matematica è una disciplina con cui tutti prima o poi devono fare i conti! Sebbene, da ragazzi, ci sembri del tutto inutile studiare la matematica, vi assicuro che questa scienza, in realtà, è molto presente nella vita di tutti i giorni. Ma cos'è la matematica? Molto semplicemente possiamo definirla come la scienza che studia le quantità, ossia i numeri, lo spazio, le strutture ed i calcoli. L'universo matematico contiene tantissime formule, concetti e dimostrazioni. Tra questi troviamo le funzioni. Una volta definito il concetto di funzione, questa guida illustrerà il procedimento di calcolo del gradiente di una funzione in un punto. Vediamo dunque insieme in che modo possiamo calcolare il gradiente di una funzione e ottenere il risultato che cerchiamo.

27

Occorrente

  • Quaderno, penna
  • Manuale di matematica
  • Calcolatrice scientifica
37

Cos'è una funzione?

Prima ancora di poter definire la funzione, occorre introdurre due elementi importanti: dominio e codominio. Domino e codominio sono i due insiemi su cui è definita la funzione.
Quindi, dati tre oggetti: dominio "X", codominio "Y" e una legge x--> f (x); definiamo funzione la relazione che associa ad ogni elemento del dominio uno e un solo elemento del codominio.

47

Cos'è il gradiente di una funzione?

Data una funzione f (x, y) definita su un insieme aperto A e sia il punto B (x0, y0) appartenente all'insieme A. Se esistono nel punto B sia la derivata parziale rispetto ad x e rispetto ad y, allora è possibile costruire un vettore che abbia per componenti le derivate parziali:

Gradiente f (x0, y0) = (fx (x0, y0), fy (x0, y0)).

Continua la lettura
57

Come si calcola il gradiente di una funzione?

Nella fase di calcolo è necessaria la massima attenzione e concentrazione. Infatti, è probabile commettere errori nel calcolo delle derivate parziali quando ci troviamo davanti a funzioni molto complesse.
Procediamo per gradi:

1) Calcoliamo la derivata parziale rispetto ad X;
2) Calcoliamo la derivata parziale rispetto ad Y.

Ora, unendo le due derivate, otterremo il gradiente della funzione. Nel nostro caso, però, si vuole trovare il gradiente di un punto specifico B (x0, y0), per cui:

3) sostituiamo i valori della derivata parziale rispetto ad x con i valori x0 ed y0 del punto B;
4) sostituiamo i valori della derivata parziale rispetto ad y con i valori x0 ed y0 del punto B.

Ricapitolando,
Ai punti 1 e 2 abbiamo calcolato il gradiente della funzione, nei successivi abbiamo calcolato il gradiente della funzione in un punto specifico.

Abbiamo utilizzato una funzione a due variabili, ma è possibile studiare il gradiente di funzioni con più variabili.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare molta attenzione nello svolgimento di tutti i passaggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare il gradiente termico

La scienza, definisce generalmente il gradiente come la variazione per unità di lunghezza, a cui una grandezza viene sottoposta nella distanza tra due punti dello spazio lungo una determinata direzione. In meteorologia, il gradiente termico (verticale)...
Superiori

Come calcolare gradiente, rotore e divergenza

In matematica o in fisica, o più in generale nello studio di materie in cui si applica il concetto di campo vettoriale e scalare, si incappa nello studio di alcuni operatori molto particolari, ovvero il gradiente, il rotore e la divergenza. Questi concetti,...
Superiori

Come calcolare il gradiente barico

La forza del gradiente di pressione orizzontale è il singolo termine dinamico più importante nell'equazione di movimento che governa la forzatura dell'atmosfera. È noto che la pendenza di una superficie isobarica è una misura della forza del gradiente...
Superiori

Come calcolare la funzione inversa di una parabola

In ambito matematico viene spesso richiesto di calcolare la funzione inversa di una parabola. Ciò che è in grado di mettere in difficoltà qualsiasi studente delle scuole superiori, è in realtà un'operazione semplicissima che può essere svolta agevolmente,...
Superiori

Come calcolare il valore medio di una funzione

La prima applicazione degli integrali a cui daremo uno sguardo è il valore medio di una funzione. Il fatto seguente ci dice come calcolare questo. Quindi come calcolare il valore medio di una funzione. Il valore medio di una funzione sull'intervallo...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione logaritmica

In matematica, il dominio di una funzione non è altro che quell'insieme di numeri che possono essere inseriti nella funzione stessa. In altre parole, si tratta dell'insieme delle X che è possibile inserire in una determinata equazione. A tal proposito,...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione esponenziale

In analisi matematica si incontrano spesso delle difficoltà dovute al fatto che molti argomenti sembrano inizialmente ostici ma, una volta compresi a pieno, la strada sarà sicuramente più agevole. In particolare uno dei primi esercizi a cui si va incontro...
Superiori

Come calcolare il dominio di una funzione a tratti

In questa bella guida, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo cercare di capire ed insegnare a tutti voi, cari lettori, come poter calcolare, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce, il dominio di una funzione a tratti. Le funzioni sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.