Come calcolare il fabbisogno finanziario aziendale

Tramite: O2O 17/10/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Tra gli argomenti di economia aziendale, la gestione di un'azienda viene proposta ed approfondita in più anni scolastici. Le aziende fanno parte del mondo del lavoro primario, secondario e terziario. Coinvolge molti aspetti della società moderna. L'azienda è un complesso organizzato di persone e di beni che attraverso una serie coordinata di operazioni, mira al soddisfacimento dei bisogni umani. Il fabbisogno finanziario dell'azienda è l'ammontare dei mezzi finanziari necessari per l'acquisto dei fattori produttivi sia nella fase iniziale della sua esistenza, sia durante lo svolgimento della sua normale attività. L'argomento è sicuramente molto vasto. Questa guida, in pochissimi passi evidenzierà le informazioni più importanti per conoscere come calcolare il fabbisogno finanziario aziendale.

29

Occorrente

  • Conoscenza dei principali concetti di economia aziendale
39

Fabbisogno finanziario iniziale

Il fabbisogno finanziario aziendale iniziale è il risultato che si ottiene dagli investimenti che è necessario attuare nella fase di costituzione dell'azienda. Essi concorrono ad acquisire i fattori produttivi a lungo ciclo di utilizzo, come i fabbricati, gli impianti, le attrezzature, gli automezzi, spese di costituzione, eventuali brevetti. Le spese di costituzione riguardano le formalità amministrative, giuridiche e fiscali relative alla costituzione e le eventuali consulenze iniziali. Questi fattori sono importantissimi perché hanno un'utilità che dura per più anni. Occorre considerare anche i fattori produttivi a breve ciclo di utilizzo, come i beni e le energie destinati alla vendita o trasformati nel giro di un periodo breve di tempo. Infine nella fase iniziale di un'attività occorrono anche le disponibilità liquide.

49

Fabbisogno finanziario durante la gestione aziendale

Nel corso della normale gestione, le aziende necessitano un certo fabbisogno finanziario. Si tratta del fabbisogno finanziario aziendale di funzionamento. Questo fabbisogno viene determinato dagli investimenti in fattori a lungo ciclo di utilizzo che costituiscono la struttura tecnico-operativa dell'impresa. A questi fattori, si aggiungono le scorte di magazzino, come le materie prime o i prodotti e i mezzi liquidi che si ritiene opportuno mantenere. Possono esserci anche dei crediti concessi alla clientela che richiede dilazioni di pagamento.

Continua la lettura
59

Il capitale proprio

Le fonti alle quali si può ricorrere per finanziare gli investimenti sono diverse. Il capitale proprio o capitale di rischio, si forma alla costituzione dell'azienda e, in seguito, cresce per i conferimenti in denaro o in natura eseguiti dal proprietario o dai soci. Questi conferimenti formano il cosiddetto capitale di apporto. Gli utili conseguiti e non prelevati, in quanto tali, rimangono investiti nell'azienda e rappresentano l'autofinanziamento. Il capitale proprio diminuisce per le eventuali perdite di gestione e per i prelevamenti del proprietario o per i rimborsi ai soci.

69

Debiti da finanziamento

Una fonte importante per il fabbisogno finanziario aziendale sono i debiti di finanziamento . Si sceglie questa fonte quando i mezzi propri sono insufficienti per una corretta gestione aziendale. I debiti da finanziamento vengono attuati nei confronti di soggetti come le banche, le società finanziarie e le persone fisiche, le quali hanno concesso all'azienda dei prestiti con varia scadenza. Al loro sorgere, pertanto, si accompagna un'entrata monetaria. I debiti di finanziamento in base alla loro scadenza si distinguono in prestiti a breve termine, con durata non superiore ai 12 mesi, prestiti a medio termine, con scadenza oltre i 12 mesi e fino a 5 anni ed infine prestiti a lungo termine con durata superiore ai 5 anni.

79

Debiti di regolamento

I debiti di regolamento sono debiti derivanti da pagamenti dilazionati concessi dai fornitori e, pertanto, sorgono per il rinvio di un'uscita monetaria. I debiti di regolamento prendono il nome, anche, di debiti di fornitura o commerciali, che nascono, appunto, dalle dilazioni di pagamento ottenute. Poiché ogni investimento esige un finanziamento, sia all'atto di costituzione dell'azienda sia successivamente si realizza l'uguaglianza: TOTALE DEGLI INVESTIMENTI= TOTALE DEI FINANZIAMENTI. Per calcolare il fabbisogno finanziario aziendale bisogna tenere conto con assoluta precisione tutti i flussi di denaro in entrata e in uscita e le variabili esposte nella guida.

89

Guarda il video

99

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Cos'è il rendiconto finanziario

Il bilancio d'esercizio è l'insieme dei documenti, redatti annualmente dall'organo amministrativo delle società commerciali, che assolve ad una fondamentale funzione informativa nei confronti di chiunque (soci, creditori, finanziatori, dipendenti) entri...
Superiori

Appunti di economia aziendale: la duration di portafoglio

Nel mondo finanziario si definisce portafoglio l'insieme di tutte le attività finanziarie, riferite a una persona fisica o giuridica, correlate ad un certo investimento. Investire in un portafoglio di titoli è una tipologia meno rischiosa rispetto ad...
Superiori

Come andare bene in economia aziendale

L'economia aziendale è una materia, come molte altre, che crea molti problemi agli studenti delle scuole superiori. L'ostacolo più grande di questa materia si manifesta nella parte pratica della disciplina che viene imparata molto spesso meccanicamente,...
Superiori

Appunti di economia aziendale: l'elasticità incrociata

In questo manuale vi illustriamo alcuni appunti di economia aziendale. L' elasticità incrociata è molto importante nel settore perché misura la reattività della domanda di un bene rapportata alla variazione del prezzo di un secondo bene. Tale parametro...
Superiori

Appunti di economia aziendale: il Leveraged buyout (LBO)

Il "Leveraged Buyout" (LBO) significa "acquisizione attraverso debito", ovvero una serie di operazioni finanziarie volte all'acquisto di una società. Esistono tre categorie di promotori dell'iniziativa finanziaria LBO: i manager della società stessa...
Superiori

Appunti di economia aziendale: il capitale circolante netto

L’economia è una disciplina complessa e particolarmente vasta, e come tale si articola in diverse sottocategorie che, insieme, concorrono a formare la disciplina stessa. Tra le tante branche facenti parte di queste sottocategorie vi è anche la cosiddetta...
Superiori

Appunti di economia aziendale: la stagflazione

Cominciamo col dire che definire il termine stagflazione non è molto facile, in quanto implica la conoscenza di altri termini quali deflazione ed inflazione. Si parla per la prima volta di questo fenomeno sopratutto nel periodo della crisi petrolifera,...
Superiori

Come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in triangolo rettangolo

In questo tutorial, potrete scoprire oggi, come calcolare l'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo, meglio anche conosciuto come secondo teorema di Euclide. Il calcolo dell'altezza relativa all'ipotenusa in un triangolo rettangolo è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.