Come Calcolare il Determinante di Matrici Quadrate con il Teorema Di Laplace

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avete delle difficoltà nel calcolare Il Determinante di Matrici Quadrate? Non sapete proprio come fare? Attraverso i passaggi successivi di questa Guida capirete, in poche e semplici operazioni, come dovete affrontare questa tipologia di problemi di Algebra Lineare, anche per matrici 3x3 o 4x4. Per la risoluzione del problema è necessario utilizzare il Teorema di Laplace.

25

Matrici

Per quanto riguarda le semplici matrici 2x2 occorre utilizzare la formula comune del calcolo del Determinante. La formula in questione è la seguente: d]: ab] Quindi, se per esempio avessimo la Matrice 2x2 K= |11 8| |3 7|Il suo Determinante sarebbe: Det[K] = 11x7 - 8x3 = 77-24 = 53. Basterà semplicemente sostituire il valori all'interno della formula. Nel caso di matrici 3x3 come questa, bisogna sapere che esiste una formula ricorsiva per andare a calcolare il suo Determinante, basata sul teorema di Laplace. In questo caso la formula è la seguente: det (A) = aei bfg cdh %u2212 [ceg afh bdi].

35

Teorema di Laplace

Nel caso di una matrice 4x4, invece, bisogna applicare nuovamente il teorema di Laplace, semplicemente riducendo la matrice 4x4 a una somma di matrici 3x3. Il determinante della matrice 4x4 risulterà dalla "somma dei determinanti delle sottomatrici 3x3" ottenute dalla formula del Teorema di Laplace:

Continua la lettura
45

Matrice 4x4

Supponiamo dunque di avere questa matrice 4x4. In questo caso bisognerà andare a ridurre la matrice a una somma di matrici 3x3. I fattori moltiplicativi 1, 2 e -5 che precedono le sottomatrici rappresentano i numeri che si ottengono eliminando una riga e una colonna della matrice 4x4. In questo caso è necessario procedere con l'eliminare, innanzitutto, la prima colonna e la prima riga, trovando così il numero 1, nell'intersezione "riga-colonna" (il quale è positivo poiché la somma dei numeri riga-colonna è 1 1=2=pari, quindi viene moltiplicato per 1).

55

Soluzione

Successivamente, bisognerà procedere con l'eliminare la prima riga e la seconda colonna, trovando 2 come fattore moltiplicativo (il quale viene moltiplicato per 1 poiché essendo, prima riga, terza colonna, 1 3=4=pari). Alla fine sarà necessario togliere la prima riga e la quarta colonna, trovando 5 come fattore moltiplicativo (il quale diventa -5 poiché la somma dei numeri riga-colonna è 1 4=5=dispari quindi il fattore moltiplicativo va moltiplicato per -1). Ora il determinate della matrice 4x4 sarà dato la somma del determinante della prima matrice moltiplicato per 1, più il determinante della seconda matrice moltiplicato per 2, più il determinante della terza matrice moltiplicato per -5.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come stabilire il rango di una matrice

Tutti gli studenti si sono trovati a far i conti con l'algebra, durante la propria carriera scolastica. Tra gli argomenti più critici che possono mettere in imbarazzo ed anche in difficoltà seria gli studenti maggiormente preparati, ci sono le matrici....
Superiori

Operazioni tra matrici

In algebra lineare viene definita come "matrice" un'operazione che assume la forma di una tabella ordinata di elementi. Le operazioni di matrici sono largamente sfruttate nell'algebra lineare ed in tutte le scienze affini, specialmente grazie alla loro...
Superiori

Come risolvere le espressioni con le radici quadrate

Le espressioni aritmetiche si compongono di un insieme di numeri e/o variabili, uniti fra loro da una serie di operatori matematici. Esistono vari tipi di espressioni.In questo tutorial, vi illustreremo come risolvere le espressioni che contengono radici...
Superiori

Come sommare le radici quadrate

La matematica non è certo una materia molto amata, ma allo stesso tempo è importantissima. Un argomento che deve essere trattato con la massima importanza sono le radici quadrate. Infatti le radici quadrate accompagneranno lo studente durante tutto...
Superiori

Come moltiplicare le radici quadrate

In matematica spesso si ha a che fare con i cosiddetti numeri irrazionali, ovvero quei numeri la cui espansione in qualunque base non termina mai e, non forma una sequenza periodica. Un esempio di numeri irrazionali sono per l'appunto le radici quadrate....
Superiori

Come calcolare la norma di una matrice

Il concetto di norma, nella maggior parte dei casi, si associa ai vettori, ed associa ad ognuno di essi, fatta eccezione per quelli nulli, una lunghezza positiva; ma bisogna sapere che esso si estende anche alle matrici, cioè alle tabelle ordinate di...
Superiori

Geometria: il Teorema di Erone

Se hai bisogno di una guida per studiare, comprendere ed applicare il Teorema di Erone, o formula di Erone, in vista di un compito o di un esame di geometria, ecco delle valide ed utili indicazioni per riuscire a capire questa formula che, fortunatamente,...
Superiori

Teorema Del Seno e Coseno: dimostrazione

I teoremi del seno e del coseno (o di Carnot) sono due teoremi generalmente utilizzati per la determinazione di tutti gli elementi relativi a triangoli generici. Il teorema dei seni sviluppa un rapporto di proporzionalità tra i seni degli angoli di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.