Come calcolare i limiti di funzioni reali di una variabile reale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Lo studio della funzione è uno degli argomenti principali della matematica. Per lo studio dei limiti di funzioni reali di una variabile reale bisogna, innanzitutto studiare il dominio, per poi calcolare i limiti nei punti di discontinuità e capire se c'è un asintoto. Il procedimento qui descritto vale per tutte le funzioni reali di variabili reali. Vediamo insieme come procedere.

25

Calcolare il dominio della funzione

Per calcolare il dominio della funzione è necessario capire dove la funzione non esiste: nel caso di una funzione fratta, se c'è la x al denominatore è necessario che il denominatore sia diverso da 0. Per esempio (3x+2)/(5-x) in cui il denominatore è 5-x, vuol dire che 5-x deve essere diverso da 0, quindi x diverso da 5. Nello studio delle funzioni, per la rappresentazione grafica, generalmente si calcolano anche i punti di intersezione con gli assi cartesiani. Se il sistema esce indefinito, vuol dire che l'asse è un asintoto. Per calcolare la simmetria di una funzione, invece, si sostituisce la x a meno x, e se la funzione risulta con segno invertito, la simmetria si dice dispari (rispetto al centro degli assi), se la funzione risulta invariata, la simmetria si dice pari (rispetto all'asse delle y).

35

Calcolare i limiti della funzione.

Dopo aver fatto i passaggi precedenti, si possono calcolare i limiti della funzione.
Per vedere se esistono asintoti verticali, si fa il limite di x che tende una volta a più infinito, l'altra a meno infinito. Se, sostituendo l'infinito, si ha una forma indeterminata infinito su infinito, si dividono tutte le x per la x col grado più alto. Se la x del numeratore ha un grado maggiore del denominatore, il risultato sarà infinito, se la x del numeratore ha un grado minore di quella del denominatore sarà zero, altrimenti il rapporto è dato dai coefficienti delle x. In qualsiasi caso, se il risultato esce un infinito, vuol dire che la funzione non ha asintoti verticali, quindi tende ad infinito.

Continua la lettura
45

Calcolare gli asintoti

Per calcolare gli asintoti orizzontali, la funzione la si fa tendere ai punti di discontinuità. Se il risultato esce un infinito, vuol dire che il punto in realtà è un asintoto orizzontale (di lì passa un asintoto orizzontale di equazione x= punto), altrimenti è un semplice punto di discontinuità della funzione. Il limite lo si calcola sia per la parte destra che per la parte sinistra del punto. Nel caso degli asintoti orizzontali, ci possono essere dei punti di intersezione. Pertanto, oltre al limite, si fa un sistema fra la retta e l'equazione della funzione, calcolando così il punto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come Fare un corretto studio di funzione

Questo tutorial vi spiegheremo come dover affrontare uno studio corretto di funzione, in modo generico. I calcoli ed i parametri vanno infatti adattati volta per volta a quello che chiede l'esercizio. È un procedimento che cambia dal tipo di equazione...
Superiori

Appunti matematica: studio della funzione a una variabile

Si avvicina il tempo degli esami e diventa opportuno fare un po' di ripasso dei principali argomenti di matematica. Un argomento che vediamo spesso nelle prove di esame è quello dello studio di funzione, dove, partendo da un'equazione data, lo studente...
Superiori

Come disegnare il grafico di un'iperbole omografica

Questa guida vuole fornire un criterio pratico per riconoscere una funzione omografica e di conseguenza disegnare l'iperbole, senza effettuare onerosi calcoli previsti dallo studio ordinario di una funzione. Si definisce omografica una qualsiasi funzione...
Superiori

Come si calcolano gli asintoti verticale, orizzontale o obliquo in una funzione razionale fratta

In questa guida forniremo il procedimento risolutivo di un dilemma matematico molto comune. Vedremo infatti come si calcolano gli asintoti verticale, orizzontale o obliquo in una funzione razionale fratta. Seguendo i passi qui descritti dovreste essere...
Superiori

Come trovare l'asintoto verticale di una funzione f(x)?

La matematica è una materia piuttosto complessa e di non facile comprensione, soprattutto per gli alunni più giovani. Ma partendo da delle buone basi, sarà possibile affrontare anche argomenti piuttosto complessi via via che si procederà con lo studio....
Superiori

Studio completo di una funzione

All'interno della presente guida andremo a occuparci di matematica e, nello specifico, ci concentreremo sullo studio completo di una funzione. Andiamo immediatamente a trattare l'argomento.Lo studio completo di una funzione determina le caratteristiche...
Superiori

Come risolvere le funzioni irrazionali fratte

Lo studio di una funzione rappresenta una tipologia di esercizio abbastanza complicata, e necessita di una conoscenza alquanto approfondita di molti argomenti matematici. Studiare una funzione non richiede esclusivamente di effettuare dei semplici calcoli...
Superiori

Come disegnare il grafico di una funzione

Quando si parla di grafico di una funzione, ci si riferisce a quell'insieme di punti, rappresentato all'interno del piano cartesiano, in cui all'ascissa "x", viene associata l'ordinata "y", facendo riferimento al valore del dominio della funzione stessa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.