Come avviene il processo di germogliazione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Vi siete mai posti la domanda: Come avviene la nascita di una nuova pianta? In questa guida verrà spiegato il processo di germogliazione (o germinazione) nelle sue fasi. Il processo della riproduzione di una pianta superiore avviene complessivamente in quattro fasi: l'impollinazione, la fecondazione, la disseminazione e la germinazione (o germogliazione) che formano il ciclo riproduttivo di una pianta. L'impollinazione, consiste proprio nel trasporto del polline all'ovulo e avviene a opera di particolari agenti esterni quali gli insetti, il vento, l'acqua ecc. La fecondazione inizia quando il polline si posa sullo stimma, qui esso sviluppa il tubo pollinico con il quale penetra nel canale dello stilo e si allunga fino a raggiungere l'ovario. I due gameti fondono i rispettivi nuclei e danno origine allo zigote. Quest'ultimo comincia a suddividersi per mitosi, dando origine all'embrione. L'embrione resta racchiuso e protetto dal tegumento che racchiude i cotiledoni. Tegumento, cotiledoni ed embrione costituiscono il seme da cui si originerà la nuova pianta. La disseminazione, consiste nella dispersione del seme in luoghi lontani e adatti dove dà origine alla nuova piantina attraverso un processo detto germinazione. La germinazione è il processo mediante il quale i semi e le spore entrano in attività per originare una nuova pianta. Essa inizia solo quando si verificano opportune condizioni di umidità,temperatura, ossigenazione, luce ecc. Il seme, infatti, in condizioni di temperatura adeguate e soprattutto in presenza di acqua, comincia a germogliare. Dall'embrione si svilupperà una nuova piantina che si differenzierà nei suoi tre componenti fondamentali: radice, fusto e foglia.

26

Il processo di germinazione avviene principalmente in cinque fasi. Nella prima fase, la parte della pianta che si sviluppa è, naturalmente, la radice. Essa è essenziale per l'origine della nuova pianta.
Innanzitutto il seme si gonfia di acqua fino a rompere il tegumento che lo riveste.

36

La seconda fase della germogliazione di una nuova pianta ha origine nell'embrione formatasi precedentemente dalla suddivisione dello zigote:
Dall'embrione inizia lo sviluppo della radice, che si accrescerà verso il basso, e del fusticino che si accrescerà verso l'alto.

Continua la lettura
46

Nella terza fase si genera la seconda parte essenziale della pianta dopo la radice, il fusto:  Il fusticino, allungandosi, fuoriesce dal terreno e porta con sé i cotiledoni (struttura dell'embrione di una pianta con i semi) dai quali fuoriesce la fogliolina.

56

Nella quarta fase della germogliazione il fusto si è completamente generato e si sviluppano su di esso le nuove foglioline:
I cotiledoni (embrioni da cui si generano i semi delle piante) continuano però a proteggere le prime foglioline che intanto sono cresciute.

66

Ed ecco, infine, la quinta ed ultima fase della germogliazione della pianta:
Quando le prime foglie, ormai grandi, iniziano la fotosintesi, la nuova piantina è completamente autosufficiente e i cotiledoni iniziano quindi a rinsecchire fino a staccarsi completamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come scrivere in versi poetici

Coleridge diceva che la poesia è utilizzare le migliori parole possibili nel miglior modo passibile, ma con l'avvento della poesia contemporanea e del verso libero, la poesia si è liberata della sua aura autocratica divenendo un modo di comunicazione...
Superiori

La cellula: i processi di mitosi e meiosi

Il tema che tratteremo riguarda l'organizzazione della struttura e della funzione del corpo umano. Nella fattispecie, analizzeremo la cellula nei suoi processi di mitosi e di meiosi. Una caratteristica peculiare della cellula è quella di dividersi. La...
Superiori

L'apparato riproduttivo femminile in breve

L'apparato riproduttivo permette la creazione di una nuova vita ed è formato da vari organi sia nell'uomo che nella femmina. Sono presenti gli organi genitali presenti all'esterno e quelli interni. Nella specie umana la riproduzione viene definita di...
Superiori

Il sistema tegumentario

Il sistema tegumentario o apparato cutaneo, riguarda tutti quei tessuti che rivestono il corpo. Le funzioni in cui si articola questo sistema sono molteplici: protezione verso gli agenti esterni, secrezione, respirazione e relazione. La cute riveste tutta...
Università e Master

Come determinare il genotipo degli zigoti con il metodo del quadrato di Punnett

Per zigote si intende la cellula diploide che si forma dalla fecondazione del gamete femminile (cellula uovo) da parte del gamete maschile (spermatozoo).Entrambi i gameti sono cellule aploidi. Ovvero, possiedono una sola copia del corredo cromosomico...
Università e Master

Biochimica: l'ossidazione degli acidi grassi

All'interno della guida che seguirà andremo ad occuparci di chimica e, più specificatamente, entreremo nell'area riservata alla biochimica. Avrete già capito il tema di questa guida leggendovi il titolo, ma lo ripetiamo ugualmente: il tema sarà l'ossidazione...
Superiori

Scienze: le piogge acide

Le particelle sono le molecole acide che vengono catturate dalle precipitazioni, tra cui pioggia, neve, grandine, rugiada, ecc. Perché si possa parlare di pioggia acida bisogna analizzare il pH delle particelle di cui si è parlato ed, in particolare,...
Elementari e Medie

Come Verificare I Fattori Di Crescita: Temperatura, Luce E Acqua

Riuscire a curare i vari tipi di piante, in modo che possano crescere sempre forti e rigogliose, non è mai un'impresa semplice, sopratutto se non siamo degli esperti in questo campo ed è la prima volta che proviamo a curare il nostro verde. Tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.