Come avviene il processo di germogliazione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Vi siete mai posti la domanda: Come avviene la nascita di una nuova pianta? In questa guida verrà spiegato il processo di germogliazione (o germinazione) nelle sue fasi. Il processo della riproduzione di una pianta superiore avviene complessivamente in quattro fasi: l'impollinazione, la fecondazione, la disseminazione e la germinazione (o germogliazione) che formano il ciclo riproduttivo di una pianta. L'impollinazione, consiste proprio nel trasporto del polline all'ovulo e avviene a opera di particolari agenti esterni quali gli insetti, il vento, l'acqua ecc. La fecondazione inizia quando il polline si posa sullo stimma, qui esso sviluppa il tubo pollinico con il quale penetra nel canale dello stilo e si allunga fino a raggiungere l'ovario. I due gameti fondono i rispettivi nuclei e danno origine allo zigote. Quest'ultimo comincia a suddividersi per mitosi, dando origine all'embrione. L'embrione resta racchiuso e protetto dal tegumento che racchiude i cotiledoni. Tegumento, cotiledoni ed embrione costituiscono il seme da cui si originerà la nuova pianta. La disseminazione, consiste nella dispersione del seme in luoghi lontani e adatti dove dà origine alla nuova piantina attraverso un processo detto germinazione. La germinazione è il processo mediante il quale i semi e le spore entrano in attività per originare una nuova pianta. Essa inizia solo quando si verificano opportune condizioni di umidità,temperatura, ossigenazione, luce ecc. Il seme, infatti, in condizioni di temperatura adeguate e soprattutto in presenza di acqua, comincia a germogliare. Dall'embrione si svilupperà una nuova piantina che si differenzierà nei suoi tre componenti fondamentali: radice, fusto e foglia.

26

Il processo di germinazione avviene principalmente in cinque fasi. Nella prima fase, la parte della pianta che si sviluppa è, naturalmente, la radice. Essa è essenziale per l'origine della nuova pianta.
Innanzitutto il seme si gonfia di acqua fino a rompere il tegumento che lo riveste.

36

La seconda fase della germogliazione di una nuova pianta ha origine nell'embrione formatasi precedentemente dalla suddivisione dello zigote:
Dall'embrione inizia lo sviluppo della radice, che si accrescerà verso il basso, e del fusticino che si accrescerà verso l'alto.

Continua la lettura
46

Nella terza fase si genera la seconda parte essenziale della pianta dopo la radice, il fusto:  Il fusticino, allungandosi, fuoriesce dal terreno e porta con sé i cotiledoni (struttura dell'embrione di una pianta con i semi) dai quali fuoriesce la fogliolina.

56

Nella quarta fase della germogliazione il fusto si è completamente generato e si sviluppano su di esso le nuove foglioline:
I cotiledoni (embrioni da cui si generano i semi delle piante) continuano però a proteggere le prime foglioline che intanto sono cresciute.

66

Ed ecco, infine, la quinta ed ultima fase della germogliazione della pianta:
Quando le prime foglie, ormai grandi, iniziano la fotosintesi, la nuova piantina è completamente autosufficiente e i cotiledoni iniziano quindi a rinsecchire fino a staccarsi completamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come dimostrare la fotosintesi ai bambini

La scienza è una materia scolastica molto affascinante ed utilissima nella vita quotidiana e potrebbe aprire tutto un mondo diretto verso una forte passione per la natura. Sta alle maestre delle scuole elementari l'arduo compito di appassionare i propri...
Elementari e Medie

Come funziona il ciclo dell'acqua

Il ciclo dell'acqua, chiamato anche idrologico, identifica il processo continuo grazie al quale avviene lo scambio di acqua tra la terra e l'atmosfera. Circa i 2/3 del pianeta sono costituiti da acqua ed essa è indispensabile per la sopravvivenza di...
Elementari e Medie

Come viene raccolto il nettare

Spesso e volentieri ci capita di passare per gli scaffali dei supermercati e di trovare, tra i tanti prodotti, il miele. Più o meno tutti sanno, vagamente, che sono le api a produrre questo gustoso alimento, ma sono pochi quelli che realmente conoscono...
Elementari e Medie

Esperimenti con l'acqua: l'evaporazione

L'evaporazione è un fenomeno fisico attraverso cui l'acqua passa dallo stato liquido allo stato aeriforme. Il processo avviene sopra la temperatura di ebollizione che coinvolge l'intero volume del liquido. In natura sono moltissimi gli esempi da poter...
Elementari e Medie

Come classificare le foglie

Quando si avvicina l'autunno, è inevitabile non pensare alle foglie dal colore giallastro/marrone che, essendo secche, cadono dagli alberi e regalano un paesaggio mozzafiato. Sulle foglie sono stati affrontati diversi studi, in quanto da ciò si comprende...
Elementari e Medie

Le caratteristiche dei liquidi

I liquidi fanno parte di uno degli stati della materia, insieme ai gas e ai solidi. Ognuno di loro possiede delle specifiche caratteristiche, che si riferiscono alla possibilità dei loro atomi di spostarsi, di trasformarsi in altri stati della materia,...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili e noiose per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà...
Elementari e Medie

Come Ricreare La Traspirazione E La Respirazione Delle Piante

La traspirazione è il fenomeno con il quale la foglia perde acqua sotto forma di vapore. L' acqua viene assorbita dalle radici per osmosi. La foglia è paragonabile a un laboratorio chimico: in essa infatti si svolgono funzioni quali la fotosintesi clorofilliana,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.