Come aumentare la tua media universitaria

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'università è un percorso di studi che ha avuto le sue origini a partire dal Medioevo, all'interno di chiese, monasteri e conventi europei, dove si tenevano lezioni con letture e commenti sui testi filosofici e giuridici. La prima università pubblica fu fondata nel 1224 a Napoli da Federico II e successivamente a Padova, Vicenza ed Arezzo. Nel nostro secolo, l'università è un percorso di studi alternativo e successivo alle Scuole Superiori. È un cammino davvero difficile e lungo, e proprio per questo è molto complesso sostenere una media. La media universitaria è un peso per ogni studente, da portar dietro per tutta la durata del corso di studi. Se essa è bassa rappresenta un sassolino nella scarpa; mentre una media alta sarà motivo di orgoglio. Mantenere una valutazione alta in modo costante è importante perché sarà la media di tutti gli esami superati a determinare in sede di Laurea il voto finale. Ecco una guida su come aumentare la tua media universitaria.

24

Il calcolo

Calcolare la media per molti potrebbe sembrare difficile, soprattutto se non si è molto competenti in matematica. Ma in realtà è molto semplice da calcolare: basterà sommare il voto di tutti gli esami sostenuti e dividere il risultato per il numero degli esami. Bisogna tener conto che non sarà un singolo voto a cambiare il destino della proprio media, ma il susseguirsi di un certo voto.

34

Percorso universitario

Quando si intraprende un percorso universitario, bisogna decidere a priori la media che si vuole avere. Se non si hanno particolari esigenze, si può accettare qualsiasi tipo di valutazione. Se invece si sceglie di puntare in alto, sarà necessario adottare una condotta diversa, che prevede un impegno davvero costante allo studio, ed eventuali rifiuti di fronte a voti bassi che vanno dal 18 al 23.
Se si inizia con il piede sbagliato accettando ai primi appelli voti bassi, per poi decidere di essere più ambiziosi, è possibile cambiare strada ed aumentare la media studiando in modo approfondito, accettando solo voti che vanno dal 27 al 30.

Continua la lettura
44

Il valore

Perciò, la media che si riesce ad ottenere, darà valore alla valutazione finale in sede di Laurea; infatti con un altro calcolo matematico le segreterie universitarie calcoleranno il punteggio minimo con cui si accede alla seduta di Laurea, che sarà poi maggiorato con i diversi punti della Commissione in relazione alla tesi redatta e all'esposizione che ne viene fatta. Considerando questo traguardo molti studenti cercano di ottenere una media alta per avere 110 alla Laurea, che oltre ad essere un motivo di orgoglio, viene anche valutato positivamente nei curriculum vitae e in vista di concorsi ad esami.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come scegliere la giusta facoltà universitaria

Nel momento in cui vi approcciate al mondo della scuola superiore, si aprono di fronte a voi moltissime strade. Spesso chi è costretto a dover sceglierne una, può incappare in degli errori che noi, in questa sede, vogliamo farvi evitare. Pensate, per...
Università e Master

Come scrivere una tesina universitaria

Durante la carriera accademica ci si può trovare a scrivere una tesina per una materia in particolare. Praticamente si tratta di un testo di qualche pagina in cui si espone un argomento specifico e lo si arricchisce di approfondimenti, mappe, tabelle...
Università e Master

Come orientarsi nella scelta universitaria

Un passo decisivo per il futuro di ognuno di noi è rappresentato sicuramente dalla scelta della facoltà universitaria alla quale iscriversi una volta superato lo scoglio della maturità. Non bisogna infatti, dare per scontato il fatto che il nostro...
Università e Master

Come scegliere la città universitaria

Terminato il corso degli studi superiori, ecco che sorge un altro problema. Alcuni tentano, seppur con molte difficoltà, di entrare nel mondo del lavoro. Altri prendono la decisione di conseguire la laurea. Per questa larga fascia di soggetti, il dubbio...
Università e Master

Come scegliere la facoltà universitaria ad indirizzo scientifico

La fine del liceo implica quasi sempre la scelta di una facoltà universitaria e quindi la decisione definitiva sulla carriera che si vuole intraprendere. La scelta risulta ancor più difficile se l'indirizzo dei nostri studi è rivolto a qualche facoltà...
Università e Master

Come calcolare la deviazione standard della media

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto interessante. Nello specifico ci occuperemo di come calcolare la deviazione standard della media adottando alcune formule particolari che devono essere necessariamente prese come punto di riferimento...
Università e Master

Appunti di sociologia dei mass media

Il termine mass media indica quei mezzi di comunicazione capaci di attuare forme di comunicazione aperte e a distanza, con molte persone in breve tempo. L'importanza stessa di quella che viene definita comunicazione di massa o mass-mediale è dovuta proprio...
Università e Master

Come calcolare la dipendenza in media

La dipendenza in media è un parametro molto importante nella statistica. In poche parole, la dipendenza in media è la misura della connessione di un carattere quantitativo Y con un altro carattere qualunque X. La connessione tra questi due caratteri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.