Come assegnare un voto ad un compito

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La docimologia è la scienza che studia la valutazione delle prove scritte. Quando bisogna valutare un compito si deve cercare di essere imparziali ed oggettivi il più possibile. La correzione di una serie di elaborati richiede molta concentrazione e pazienza. A volte bisogna correggere tantissimi elaborati per cui può succedere che non si riescono ad individuare tutti gli errori. Se si vuole evitare di sbagliare la valutazione è opportuno adottare alcune strategie. Generalmente le valutazioni derivano da una semplice proporzione matematica. Per fare ciò è preferibile ricercare su internet alcune guide specifiche. Esse danno la possibilità di individuare la migliore tecnica da utilizzare. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come assegnare un voto ad un compito.

26

Scegliere le priorità

Quando si deve correggere un compito bisogna dare la priorità ad alcuni aspetti: contenuto, pensiero creativo e coerenza testuale rispetto alla punteggiatura ed all'ortografia. All'inizio è consigliabile leggere il compito di getto, senza apportare alcuna correzione. Così facendo si può cogliere al meglio ciò che l'alunno vuole comunicare. Infatti, il contenuto deve essere il valore cardine sul quale deve poggiare la valutazione dell'insegnante. È indispensabile leggere ogni compito per intero, senza segnare alcun appunto. Bisogna fare la differenza fra errori gravi e non gravi; essi vanno classificati rispettivamente come "aspetti principali ed "aspetti secondari". Infine, non bisogna correggere più di dieci compiti in una serata.

36

Valutare il testo

Tantissimi insegnati nel valutare un tema utilizzano un metodo specifico, cioè quello di mettere a fuoco l'ordine di importanza degli aspetti principali. Essi stilano una serie di domande che riguardano il compito: attinenza al testo, applicazione del pensiero creativo, esposizione, durata del testo, strutturazione e revisione. Alla fine la valutazione viene assegnata in base alla media matematica dei voti che sono stati dati alle domande. È preferibile non correggere gli errori con la penna rossa per non correre il rischio di creare stress allo studente. La correzione a matita o con la penna blu dà l'impressione che gli errori si possono recuperare facilmente.

Continua la lettura
46

Incoraggiare lo studente

Anche se lo studente ha scritto un compito "disastroso" è preferibile non seppellirlo con una lista di errori. È opportuno trovare alcuni aspetti in cui lo studente ha dimostrato di aver un miglioramento. In questo modo si aiuta lo studente a concentrarsi sugli aspetti in cui può migliorare, invece di farlo restare schiacciato sotto il peso degli insuccessi. Bisogna mettere a fuoco quello in cui lo studente può migliorare per facilitargli la fase successiva. Ad esempio si può premiare lo studente con mezzo punto in più rispetto alla norma e scrivere un commento che stimola il candidato. Successivamente si può incoraggiare lo studente a fare una revisione del testo. Bisogna informare lo studente di tener presente le correzioni che sono state fatte. In seguito è consigliabile chiedere una riscrittura del compito stesso.

56

Assegnare il voto

Nella valutazione dei compiti non bisogna fare nessun favoritismo. Infatti, per gli studenti e le famiglie il voto è importante per cui occorre attribuirlo con criteri improntati a giustizia ed onestà. Bisogna creare una scala dei voti, assegnando ad ogni aspetto un punteggio. È opportuno assegnare ad ogni voto finale una descrizione del livello a cui esso corrisponde. La descrizione va fatta in base ai criteri personali ed agli obiettivi che sono stati posti. Successivamente bisogna informare gli studenti della scala dei voti che viene utilizzata durante le correzioni. Con gli studenti bisogna essere trasparenti per non dare l'idea che i voti vengono attribuiti in modo arbitrario. Se vengono seguite attentamente tutte le indicazioni di questa breve guida probabilmente si riesce ad assegnare il voto ad un compito abbastanza facilmente. A questo punto non resta altro da dire se non augurare buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • controllare sempre il lavoro per non commettere errori
  • non correggere tutti i compiti in una sola volta
  • non fare favoritismi
  • evitare distrazioni mentre si corregge
  • verificare che il testo abbia un'organizzazione testuale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come nascondere un brutto voto ai genitori

Avete preso un brutto voto a scuola e non sapete come dirlo ai vostri genitori, volete nasconderlo ma non sapete come fare? Seguendo questa guida potrete risolvere il vostro problema, qui vedrete come nascondere l'esistenza di quel compito o di quella...
Elementari e Medie

Come evitare un compito in classe

Il compito in classe è, di solito, uno dei momenti più delicati per uno studente. Cresce ben presto la tensione e, con essa, anche la paura di non essere preparati e, quindi, di non farcela. Ma uno studente intelligente può anche escogitare un modo...
Elementari e Medie

Come sfuggire ad un compito in classe

La scuola è un mondo in cui si imparano davvero moltissime cose. Sin dalle scuole elementari, oltre allo studio intenso e alle varie materie da approfondire e capire in classe attraverso la spiegazione dei maestri e dei professori, è indispensabile...
Elementari e Medie

Come evitare di fare errori in un compito di italiano

Cari lettori e lettrici, se siete giunti fin qui è perché avete bisogno di aiuto con i compiti di italiano. Un compito di italiano ha bisogno che vengano rispettate delle regole, necessariamente non si devono fare certi errori e compiere certi sbagli;...
Elementari e Medie

Come calcolare il voto delle prove invalsi

Con il nuovo approccio alla scuola, sono stati introdotti sistemi di valutazione più o meno utili, fra cui i Test Invalsi. Si tratta di una prova scritta, costruita appositamente per valutare i livelli di apprendimento degli studenti in tre materie:...
Elementari e Medie

Come creare una griglia di valutazione

Se sei un docente e cerchi un modo per organizzare in maniera ordinata e dettagliata le valutazioni dei tuoi corsi, sicuramente la scelta che fa al caso tuo è quella di utilizzare una griglia di valutazione. I test a risposta multipla sono notevoli strumenti...
Elementari e Medie

Come calcolare la media dei voti

Nelle valutazioni che gli insegnanti effettuano sugli alunni e sul loro percorso scolastico bisogna tener conto di molte cose. Fra queste vi è certamente l'abilità dello studente di capire la materia ed esporla in maniera più o meno chiara per iscritto...
Elementari e Medie

Come valutare un alunno con disabilità

La disabilità è ormai un fattore costante tra i banchi di scuola. In sempre più classi sono presenti uno o più alunni disabili (o diversamente abili). Il che non rappresenta assolutamente un problema di alcun tipo. Bisogna considerare alcuni punti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.