Come Applicare Il Modello Di Abell

Tramite: O2O 01/06/2018
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Quando si decide di intraprendere una determinata attività e in un determinato settore, è opportuno definire sin dal principio un business plan, che tenga conto di una serie di fattori da valutare e da adottare. Esistono tre diverse tipologie di strategie verso le quali il vertice strategico indirizza il comportamento dell'impresa. Queste tre strategie, tra loro strettamente connesse, sono: complessiva: cioè quella che indica il settore entro cui l'impresa intende operare; competitiva: cioè le modalità competitive da attuare; funzionali: comprendono tutte quelle attività attraverso cui è possibile attuare tutte le strategie competitive. Dunque, il primo passo da compiere è individuare la strategia complessiva da perseguire e quindi la definizione dell'area di affari. Ed ecco che ci viene in soccorso il modello tridimensionale di Abell. In questa guida cercheremo di spiegare, in maniera semplice come applicare il modello di Abell.

28

Occorrente

  • base di economia
  • carta e penna
38

Le tre dimensioni

Come precedentemente accennato, il modello di Abell è di tipo tridimensionale:-la dimensione "clienti" fa riferimento ai potenziali consumatori del prodotto o del servizio dell'impresa (la differenziazione può avvenire su parametri demografici, psicografici, geografici, socio-economici); - la seconda dimensione indica le funzioni di utilizzo che il prodotto assolve, ossia l'esigenza del cliente che l'impresa intende soddisfare (ad esempio chi acquista un'automobile lo fa per esigenze diverse: per lavoro, per viaggiare, per collezionismo); -la terza dimensione è la tecnologia, cioè le modalità alternative con cui il bisogno può essere soddisfatto (ad esempio chi ha necessità di spostarsi può farlo con diversi mezzi di trasporto: autoveicoli; motoveicoli, bicicletta; taxi, ecc.)

48

Le combinazioni delle dimensioni

Ogni impresa, combinando tra loro le diverse dimensioni, delimita il proprio business in modo personalizzato. Nella seconda fase, dovrete disegnare una proiezione grafica relativa a tutti gli elementi accertati, segnando tre rette, come dalla principale immagine. I tre punti che congiungeranno l'intersezione, formerà un parallelepipedo la cui grandezza è direttamente proporzionale alla dimensione del vostro business. Inoltre, anche l'aspetto della forma che ricaverete, sempre nella figura, raffigura un dato ragguardevole, nel senso che permette di riconoscere verso quali aree protende il maggior sviluppo. La delimitazione dell'area di affari attraverso il modello di Abell consente di individuare le arre strategiche entro cui operare e le strategie complessive da cui partire.

Continua la lettura
58

Il modello di Porter

Una volta individuato la propria ASA occorre considerare anche la concorrenza per poter attivare le strategie competitive. In tal caso si fa riferimento al modello di Porter, dove si riconduce la concorrenza a cinque principali forze: rivalità tra i concorrenti attuali; merci che hanno un costo di acquisto inferiore; possibilità che nuovi operatori entrino nel mercato; potere contrattuale dei fornitori; ed infine il poter contrattuale dei clienti.

68

L'applicazione pratica

Vediamo ora un esempio pratico che tiene in considerazione dello studio e sviluppo delle tre dimensioni, e della forza concorrenziale che può sopraggiungere nel lungo periodo. L'esempio che segue è rivolto al settore turistico, in particolare ad un'agenzia di viaggio. Le funzioni d'uso sono rappresentate da una serie di bisogni da parte del cliente: bisogno di assistenza; bisogno informativo; bisogno di confort. I clienti possono essere suddivisi secondo: parametri geografici (il paese di provenienza e quello di destinazione); parametri demografici; parametri socio economici. L'ultima dimensione è la tecnologia che in tal caso si riduce nella capacità di raccogliere, organizzare e presentare le informazioni. Combinando tra loro i diversi elementi possono emergere agenzie di viaggio con modelli di business differenti e non in competizione tra loro, in quanto si rivolgono a bisogni differenti del consumatore finale. Il settore è dunque il risultato delle scelte che i competitors assumono lungo le tre dimensioni

78

L'ingresso di una nuova tecnologia

Nel caso in cui un nuovo operatore decidesse di intervenire nel mercato attraverso una nuova tecnologia allora si verrà a creare un sovvertimento della competizione, come accaduto con la nascita e diffusione delle agenzie di viaggio online.. Questo ha provocato un aumento della forza della concorrenza: attraverso il web si opera su scala globale interagendo con più operatori; è possibile ottenere maggiori informazioni; il distributore può interagire direttamente con il consumatore finale; il consumatore finale ha a sua volta maggiore poter contrattuale in quanto hanno la possibilità di raccogliere informazioni sulle diverse alternative disponibili.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Considerate sempre che le 3 variabili individuate nel passo 1 devono essere significative di analisi volta a realizzire risultati in termini reddituali
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come e quando applicare il teorema di Bayes in probabilità

Per poter fare il calcolo delle probabilità, generalmente ci si avvale di varie tecniche, come ad esempio il famoso Teorema di Bayes. Questo specifico teorema deriva esattamente da due importantissimi teoremi: il teorema della probabilità composta...
Università e Master

Come applicare il metodo di Ritter

Quando si rivela necessario effettuare il calcolo di una travatura reticolare isostatica, possiamo ricorrere al metodo relativo alle sezioni di Ritter. Si tratta sostanzialmente di un teorema analitico che ci consente di determinare l'entità dello sforzo...
Università e Master

Come applicare il criterio di Routh

In matematica il criterio di Routh-Hurwitz viene utilizzato per determinare il numero delle radici a parte reale, le quali possono essere sia positive che negative. Tale radici fanno riferimento ad un polinomio, nel quale si parte dai suoi coefficienti...
Università e Master

Come applicare il teorema di Norton

Il teorema di Norton afferma che è possibile semplificare qualsiasi circuito lineare, a prescindere da quanto esso sia complesso, ricavando un circuito equivalente con un solo generatore di corrente e resistenza collegati in parallelo ad un carico. Come...
Università e Master

Come applicare il metodo per la verifica di aste soggette a carico di punta

In ingegneria l'instabilità dovuta ad un carico assiale di punta agente su un'asta è un improvviso collasso di un membro strutturale soggetto ad intensi sforzi di compressione,. Questo tipo di collasso è anche chiamato collasso dovuto ad instabilità...
Università e Master

Come Applicare Il Metodo Di Eliminazione Di Gauss A Una Matrice Nxn

Oggi vedremo come applicare il metodo di eliminazione di Gauss su una matrice nxn. Utilizzare tale algoritmo su una qualsiasi matrice permette di ricavare preziose informazioni circa il rango della stessa, la struttura delle soluzioni del sistema lineare...
Università e Master

Come applicare il teorema di Clapeyron

Il teorema di clapeyron afferma che: "il lavoro di deformazione di un corpo elastico lineare sollecitato da forze agenti staticamente è pari alla metà del lavoro che tali forze compirebbero per gli spostamenti effettivi se conservassero costantemente...
Università e Master

Come applicare la formula di Abbe

Con il termine "potere di risoluzione" si intende la capacità (solitamente dell'occhio umano, o di una macchina) di distinguere come separati due punti estremamente vicini tra di loro. L'occhio umano, ad esempio, è in grado di distinguere al massimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.