Come applicare il metodo per la verifica di aste soggette a carico di punta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

In ingegneria l'instabilità dovuta ad un carico assiale di punta agente su un'asta è un improvviso collasso di un membro strutturale soggetto ad intensi sforzi di compressione,. Questo tipo di collasso è anche chiamato collasso dovuto ad instabilità elastica. Il carico di punta assiale è una sollecitazione di compressione applicata alla testa di un'asta. Dato che nella realtà fisica è impossibile che tale compressione solleciti l'asta con uno sforzo normale puro, la sollecitazione non avrà esattamente l'asse coincidente con l'asse baricentrico della sezione, ma si troverà ad una certa distanza da esso, creando così un momento flettente. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come applicare il metodo per la verifica di aste soggette a carico di punta. Leggete le indicazioni con molta attenzione, data la complessità della materia.

26

Una struttura snella, ricevendo sollecitazioni di questo tipo, tende ad incurvarsi fino al punto di rottura ed a collassare. Infatti il fenomeno dell'instabilità a carico di punta, detta anche instabilità euleriana, instabilità a carico euleriano o, in inglese, buckling, è da evitare con grande accortezza, poiché disastroso. Sulla base di formule tipo quella di Eulero, sono state calcolate delle tabelle per i vari materiali che forniscono in funzione del grado di snellezza ^, un coefficiente (%u03C9) per il quale devi moltiplicare il carico applicato all'asta, in quanto la verifica possa essere fatta come se l'asta stessa fosse "corta" e soggetta a pressione semplice con un carico %u03C9 N. Dovrai quindi applicare la formula %u03C9N / A < O amm.

36

Se devi eseguire un progetto per un'asta di lunghezza normale, applicherai invece la formula A = %u03C9n / o amm. Per la sollecitazione di pressoflessione, la formula con la quale andrai a calcolare la tensione massima diventerà: o amm = %u03C9N / A o- Mmax / (1 vN / nE) W; nE rappresenta il carico critico di Eulero e v il suo coefficiente. I coefficienti invece %u03C9 li ricaverai dalle apposite tabelle presenti nei manuali.

Continua la lettura
46

La snellezza indicata con ^ non deve essere superiore al valore 200 per le membrature principali e di 250 per quelle secondarie. In presenza di azioni dinamiche rilevanti, i suddetti valori li andrai a limitare rispettivamente a 150 e 200. Per azioni dinamiche si intendono quelle sollecitazioni bruscamente variabili per effetto dei carichi immessi sulla struttura con vibrazioni e urti connessi al movimento.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come Applicare Il Metodo Di Eliminazione Di Gauss A Una Matrice Nxn

Oggi vedremo come applicare il metodo di eliminazione di Gauss su una matrice nxn. Utilizzare tale algoritmo su una qualsiasi matrice permette di ricavare preziose informazioni circa il rango della stessa, la struttura delle soluzioni del sistema lineare...
Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Università e Master

Come dimostrare il metodo delle potenze

Per metodo delle potenze intendiamo un complesso di operazioni matematiche atte a calcolare, in una matrice, l'autovalore dominante. Per autovalore intendiamo, in matematica, e precisamente in algebra lineare, un vettore, che moltiplicato per uno scalare,...
Università e Master

Come Studiare Con Il Metodo delle Domande

Riuscire a studiare una particolare materia, per molte persone, può risultare abbastanza complicato, questo è generalmente legato alla mancanza di un metodo di studio adeguato. Purtroppo nelle scuole raramente insegnano come fare per riuscire a memorizzare...
Università e Master

Come disegnare un pezzo in proiezione con il metodo americano

In ambito di disegno industriale esistono due diversi metodi di rappresentazione delle proiezioni ortogonali che sono quello del primo diedro, o metodo europeo, e quello del terzo diedro, o metodo americano. Quindi è molto importante sincerarsi sempre...
Università e Master

Come disegnare una proiezione con il metodo europeo

Nell'ambito del disegno industriale esistono due metodi diversi per ottenere una proiezione ortogonale. Essi differiscono solo per la posizione delle varie viste: il metodo europeo (chiamato anche 'metodo del primo diedro'), il metodo americano (o 'del...
Università e Master

Calcolo delle rimanenze: metodo del lifo

Il metodo del lifo valuta l'ammontare dell'inventario finale in un periodo di reporting. Questo è utile nelle seguenti situazioni: per periodi di intervalli tra i conteggi dell'inventario fisico e quando non è più presente l'inventario ed è necessario...
Università e Master

Come imparare il metodo Feuerstein

I problemi legati al mondo dell'apprendimento sono davvero tanti e, per questo motivo, è essenziale ritrovare il metodo giusto per poter gestire queste problematiche e migliorare le capacità di apprendimento di tutti coloro i quali si trovano in difficoltà....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.