Come applicare il metodo di Ritter

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
19

Introduzione

Quando si rivela necessario effettuare il calcolo di una travatura reticolare isostatica, possiamo ricorrere al metodo relativo alle sezioni di Ritter. Si tratta sostanzialmente di un teorema analitico che ci consente di determinare l'entità dello sforzo in un'asta o trave di qualsiasi tipo. Ciò avviene nel momento in cui non occorre conoscere gli sforzi delle altre aste.
In questa guida, con pochi e semplici passaggi, cercherò di spiegarvi in modo chiaro come applicare il cosiddetto "Metodo Ritter". Il procedimento non è molto semplice, ma possiamo farcela lo stesso.

29

Occorrente

  • Strutture reticolari
  • Conoscenza del metodo di Ritter
39

Il primo step da mettere in atto, nell'applicare il metodo di Ritter, consiste nel verificare che la struttura sia isostatica. In caso contrario, non possiamo avvalerci di questa modalità di calcolo. Inoltre, abbiamo l'opportunità di individuare le reazioni vincolari esterne. Possiamo calcolare queste ultime con l'equilibrio alla traslazione verticale. In più, ci è possibile usare la simmetria della struttura e del carico.
Quando abbiamo dinanzi una struttura simmetrica e caricata simmetricamente, in automatico anche le reazioni vincolari sono simmetriche.

49

Calcolando le reazioni vincolari, metteremo in evidenza le azioni di contatto, ovvero gli sforzi normali nelle aste, dopodiché effettueremo un taglio virtuale della struttura in due parti tramite una sezione di Ritter. Per "sezione di Ritter" si intende un elemento che divide in due parti ben distinte una struttura. In pratica si applica un taglio a tre aste non convergenti nello stesso nodo.

Continua la lettura
59

Successivamente andiamo a dividere idealmente la travatura in due parti separandole con una sezione. Ricordiamo che tutte le aste risultanti dal taglio della sezione dovranno convergere in un unico punto, tranne quella di cui vogliamo determinare lo sforzo.
Dopo aver individuato la sezione che soddisfa queste richieste, possiamo proseguire. Scegliamo il troncone in cui si applica un minor numero di forze esterne.

69

Scriviamo ora la rotazione d'equilibrio alla rotazione del troncone rispetto ad un punto "O", nel quale convergono le aste tagliate. A tal proposito ci torna utile un'equazione ad un'incognita.
Qui dovremo determinare lo sforzo dell'asta dal momento che quello delle altre risulta essere nullo a causa del loro passaggio nel punto "O". In tale equazione, compare una sola incognita, cioè lo sforzo dell'asta da determinare, in quanto quello delle altre aste è nullo, poiché passano per quel punto.

79

Lo sforzo che dobbiamo calcolare si identifica nell'incognita "Y". Volendo, possiamo determinare anche gli altri sforzi, che identificheremo con le lettere "X" e "Z". Solitamente i segni che otteniamo sono tutti positivi. Dunque possiamo dedurre che quando le aste ricevono un taglio dalla sezione di Ritter e sono tutte quante parallele, ci servirà l'equazione in direzione perpendicolare per trovare lo sforzo "Y".

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultate il manuale di ingegneria oer chiarire ogni dubbio circa il metodo di Ritter.
  • Se incontrate difficoltà nel calcolare le sezioni, osservate qualche esercizio svolto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come applicare il metodo per la verifica di aste soggette a carico di punta

In ingegneria l'instabilità dovuta ad un carico assiale di punta agente su un'asta è un improvviso collasso di un membro strutturale soggetto ad intensi sforzi di compressione,. Questo tipo di collasso è anche chiamato collasso dovuto ad instabilità...
Università e Master

Come Determinare La Composizione Di Miscele Gassose Con Il Metodo Di Assorbimento

I metodi di cui la chimica analitica si avvale per determinare la composizione di miscele gassose sono sostanzialmente due: il metodo di assorbimento e il metodo di combustione. Generalmente i gas inerti, quali l'azoto e i gas nobili (ad esempio elio,...
Università e Master

Come dimostrare il metodo delle potenze

Per metodo delle potenze intendiamo un complesso di operazioni matematiche atte a calcolare, in una matrice, l'autovalore dominante. Per autovalore intendiamo, in matematica, e precisamente in algebra lineare, un vettore, che moltiplicato per uno scalare,...
Università e Master

Come Studiare Con Il Metodo delle Domande

Riuscire a studiare una particolare materia, per molte persone, può risultare abbastanza complicato, questo è generalmente legato alla mancanza di un metodo di studio adeguato. Purtroppo nelle scuole raramente insegnano come fare per riuscire a memorizzare...
Università e Master

Come disegnare un pezzo in proiezione con il metodo americano

In ambito di disegno industriale esistono due diversi metodi di rappresentazione delle proiezioni ortogonali che sono quello del primo diedro, o metodo europeo, e quello del terzo diedro, o metodo americano. Quindi è molto importante sincerarsi sempre...
Università e Master

Come disegnare una proiezione con il metodo europeo

Nell'ambito del disegno industriale esistono due metodi diversi per ottenere una proiezione ortogonale. Essi differiscono solo per la posizione delle varie viste: il metodo europeo (chiamato anche 'metodo del primo diedro'), il metodo americano (o 'del...
Università e Master

Calcolo delle rimanenze: metodo del lifo

Il metodo del lifo valuta l'ammontare dell'inventario finale in un periodo di reporting. Questo è utile nelle seguenti situazioni: per periodi di intervalli tra i conteggi dell'inventario fisico e quando non è più presente l'inventario ed è necessario...
Università e Master

Come imparare il metodo Feuerstein

I problemi legati al mondo dell'apprendimento sono davvero tanti e, per questo motivo, è essenziale ritrovare il metodo giusto per poter gestire queste problematiche e migliorare le capacità di apprendimento di tutti coloro i quali si trovano in difficoltà....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.