Come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questo tutorial vi spiegheremo come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti. La dislessia è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta con la difficoltà di decifrare ed anche comprendere un testo scritto, discriminando le caratteristiche morfologiche della lingua italiana. I genitori dovranno dargli un supporto valido nel fare i compiti per casa, agendo in modo operoso nella ricerca di strategie didattiche che siano in grado di agevolare l'apprendimento, limitandone le difficoltà. Tale disturbo, non è riconducibile a carenze sensoriali oppure intellettive, e potrà comportare un deficit dell'attenzione, incidendo sul rendimento scolastico del bambino. In tale tutorial verranno forniti suggerimenti pratici su come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti aiutandolo nel suo percorso formativo. Buona lettura!

25

Utilizzate un approccio multi-sensoriale

Per fare in modo di favorire l'apprendimento ad un bambino dislessico, dovrete privilegiare un approccio multi-sensoriale. A questo scopo, destate la sua curiosità con stimoli uditivi e motori, utilizzando cartoncini colorati, disegni ed altri riferimenti visivi. Per supportare vostro figlio, aiutatelo intervenendo leggendo le consegne a voce alta, oppure ricorrendo ad audio-libri che si avvaleranno della tecnologia. Sul internet troverete infatti disponibili diverse applicazioni che migliorano le prestazioni di lettura, e testi digitalizzati destinati proprio a talescopo.

35

Dovrete essere una presenza incoraggiante e rassicurante per vostro figlio

Dovrete essere una presenza incoraggiante e rassicurante per vostro figlio. Lo dovrete supportare nello studio a casa gratificandolo con espressioni che siano di lode a ciascun miglioramento suo che vedete. Dovrete cercare di tenere lontano qualsiasi frustrazione, oppure senso di inferiorità ed inadeguatezza davanti alla sua difficoltà nel fare i compiti. Non mortificate il bimbo per lentezze oppure eventuali errori, lo dovrete invece sollecitare a fare nel meglio di modi, motivandolo con amore, aumentando anche la fiducia nelle sue capacità di successo.

Continua la lettura
45

Pianificate anche il tempo di svolgimento dei compiti senza lasciarvi prendere dall'ansia

La maggior parte delle volte, i bambini dislessici hanno un deficit dell'attenzione. Solitamente si distraggono facilmente ed investono maggiori energie. Siccome il piccolo ha bisogno di tempi aggiuntivi per apprendere, dovrete cercare di non spazientirvi. Sarà importante, pianificare anche il tempo di svolgimento dei compiti senza lasciarvi prendere dall'ansia, finendo in fretta tutti i compiti. La cosa importante è svolgere questi ultimi facendoli in modo soddisfacente e corretto. Vi consigliamo di fare delle brevi pause regolarmente, in questo modo potrete integrare l'apprendimento con attività e giochi creativi. Vi consigliamo anche di farvi aiutare da una figura professionale di uno specialista. Lui vi saprà dare utili indicazioni e consigli su quali siano le strategie migliori ed efficaci, ed anche le soluzioni che dovrete mettere in pratica supportando il bambino dislessico nello svolgimento dei suoi compiti a casa.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

5 motivi per non aiutare i bambini a fare i compiti

Tornati a casa i nostri bambini hanno sempre una marea di compiti da fare. Spesso ci vogliono diverse ore perché finiscano e non rimane il tempo per giocare. C'è la tentazione di aiutarli per alleggerire il carico. Magari alcuni glieli facciamo fare...
Elementari e Medie

Come sostenere i bambini il primo anno di scuola Media

Il primo anno di scuola media è per tutti i bambini e anche per noi ormai adulti un momento di cambiamento. Si tratta del momento di transito da scuola elementare a scuola superiore. Si tratta di un momento in cui si inizia a diventare consapevoli del...
Superiori

Come sopravvivere in classe

Il periodo scolastico non è affatto semplice da affrontare: si vengono a combinare una serie di fattori come quello dell'amicizia, dello studio e del rapporto con i professori che stressa lo studente. In alcuni ragazzi questa situazione può creare ansie...
Elementari e Medie

10 trucchi per fare i compiti velocemente

Gli impegni quotidiani sono spesso molti e di vario genere, dallo sport alla musica, da un'uscita con gli amici ad una visita medica. I compiti sono però una questione seria, propedeutici per lo studente in vista di una verifica. In questa semplice lista...
Elementari e Medie

Compiti a casa: vantaggi

Tante volte i compiti lasciati in classe dalle maestre da fare a casa sembrano essere soltanto un peso. I bambini li fanno senza voglia, i genitori devono sedersi vicino loro per poterli seguire e non farli sbagliare, pur non avendo tempo per questioni...
Elementari e Medie

5 modi per affrontare i compiti a casa

Andare a scuola non è di certo piacevole per tutti i bambini. La scuola infatti richiede impegno, serietà, studio, curiosità e richiede anche un po' di impegno per quanto riguarda lo svolgimento dei compiti a casa. Molti bambini detestano studiare...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
Elementari e Medie

Come programmare i compiti per le vacanze estive

Le vacanze estive sono fondamentali per i bambini e i ragazzi, li aiutano infatti a rigenerarsi e recuperare tante nuove energie ed esperienze per affrontare con più maturità e rinnovato entusiasmo il successivo anno scolastico. Certamente i compiti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.