Come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti

Tramite: O2O 17/08/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questo tutorial vi spiegheremo come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti. La dislessia è un disturbo dell'apprendimento che si manifesta con la difficoltà di decifrare ed anche comprendere un testo scritto, discriminando le caratteristiche morfologiche della lingua italiana. I genitori dovranno dargli un supporto valido nel fare i compiti per casa, agendo in modo operoso nella ricerca di strategie didattiche che siano in grado di agevolare l'apprendimento, limitandone le difficoltà. Tale disturbo, non è riconducibile a carenze sensoriali oppure intellettive, e potrà comportare un deficit dell'attenzione, incidendo sul rendimento scolastico del bambino. In tale tutorial verranno forniti suggerimenti pratici su come aiutare un bambino dislessico a fare i compiti aiutandolo nel suo percorso formativo. Buona lettura!

25

Utilizzate un approccio multi-sensoriale

Per fare in modo di favorire l'apprendimento ad un bambino dislessico, dovrete privilegiare un approccio multi-sensoriale. A questo scopo, destate la sua curiosità con stimoli uditivi e motori, utilizzando cartoncini colorati, disegni ed altri riferimenti visivi. Per supportare vostro figlio, aiutatelo intervenendo leggendo le consegne a voce alta, oppure ricorrendo ad audio-libri che si avvaleranno della tecnologia. Sul internet troverete infatti disponibili diverse applicazioni che migliorano le prestazioni di lettura, e testi digitalizzati destinati proprio a talescopo.

35

Dovrete essere una presenza incoraggiante e rassicurante per vostro figlio

Dovrete essere una presenza incoraggiante e rassicurante per vostro figlio. Lo dovrete supportare nello studio a casa gratificandolo con espressioni che siano di lode a ciascun miglioramento suo che vedete. Dovrete cercare di tenere lontano qualsiasi frustrazione, oppure senso di inferiorità ed inadeguatezza davanti alla sua difficoltà nel fare i compiti. Non mortificate il bimbo per lentezze oppure eventuali errori, lo dovrete invece sollecitare a fare nel meglio di modi, motivandolo con amore, aumentando anche la fiducia nelle sue capacità di successo.

Continua la lettura
45

Pianificate anche il tempo di svolgimento dei compiti senza lasciarvi prendere dall'ansia

La maggior parte delle volte, i bambini dislessici hanno un deficit dell'attenzione. Solitamente si distraggono facilmente ed investono maggiori energie. Siccome il piccolo ha bisogno di tempi aggiuntivi per apprendere, dovrete cercare di non spazientirvi. Sarà importante, pianificare anche il tempo di svolgimento dei compiti senza lasciarvi prendere dall'ansia, finendo in fretta tutti i compiti. La cosa importante è svolgere questi ultimi facendoli in modo soddisfacente e corretto. Vi consigliamo di fare delle brevi pause regolarmente, in questo modo potrete integrare l'apprendimento con attività e giochi creativi. Vi consigliamo anche di farvi aiutare da una figura professionale di uno specialista. Lui vi saprà dare utili indicazioni e consigli su quali siano le strategie migliori ed efficaci, ed anche le soluzioni che dovrete mettere in pratica supportando il bambino dislessico nello svolgimento dei suoi compiti a casa.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come aiutare un bambino ad imparare una poesia

Imparare una poesia a memoria, è sempre un cruccio per un bambino. Non è sempre facile, per un bambino, il compito di imparare una poesia studiata a scuola. Per un bambino imparare e recitare una poesia significa mettersi in gioco e dedicare grande...
Elementari e Medie

Come comportarsi con un alunno dislessico

John Lennon, Tom Cruise, Milton Erickson. Persino Leonardo Da Vinci. Questi sono esempi, seppur molto superficiali rispetto al tema che andremo a breve a trattare, di personaggi famosi affetti da un disturbo di apprendimento. Coloro i quali soffrono del...
Elementari e Medie

Come rendere i compiti divertenti

Difficilmente i bambini si divertono quando devono assolvere alle loro incombenze scolastiche, specialmente per quanto riguarda i compiti da svolgere a casa. Per motivarli allo svolgimento dei compiti è bene mettere in atto qualche strategia che possa...
Elementari e Medie

Le migliori scuse per non aver fatto i compiti

La scuola per alcuni è bellissima, per altri è noiosa e per altri è necessaria nonostante si applichino solo quel tanto che basta per ottenere una promozione. Le migliori scuse per non aver fatto i compiti arrivano nel momento in cui un alunno, non...
Elementari e Medie

Come parlare di dislessia ai bambini

La dislessia è un problema dell'apprendimento molto diffuso che generalmente colpisce 4 bambini su 100. Il bambino dislessico comincia a manifestare evidenti problemi durante i primi anni di scuola, presentando notevoli difficoltà nel leggere, nello...
Elementari e Medie

Consigli per dare efficaci ripetizioni a un bambino

Con l'inizio della scuola molti bambini si ritrovano ad avere difficoltà nello svolgimento dei compiti a casa, ritenendo ostiche alcune materie, come in particolare la matematica e l'italiano. Spesso diventa difficile per un genitore stare dietro alle...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare

"Educa i bambini e non sarà necessario poi punire gli uomini" diceva Pitagora.Studiare è fondamentale nella crescita di un giovane, è il primo vero contatto quotidiano con gli altri.Aiutare il bambino al metodo migliore per rendere lo studio una parte...
Elementari e Medie

Come aiutare i bambini a studiare storia

Aiutare i bambini a studiare ed a svolgere i compiti per la scuola non è sempre necessario: alcuni bambini riescono, fin dai primi anni della scuola elementare, a sviluppare un proprio, semplice metodo di studio, con il supporto e le direttive dell'insegnante....