Come affrontare le equazioni verbali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La logica è tradizionalmente una delle discipline filosofiche, ma essa riguarda anche numerose attività intellettuali, tecniche e scientifiche, tra cui matematica, semantica e informatica. In ambito matematico la logica è lo studio di inferenze valide all'interno di alcuni linguaggi formali. Fanno parte degli studi della logica anche quelli per le espressioni verbali dell'analisi logica della proposizione e dell'analisi logica del periodo. La logica è stata studiata in molte antiche civiltà tra cui rientrano quelle del Subcontinente indiano, la Cina e la Grecia. Fu posta per la prima volta come disciplina filosofica da Aristotele, che le assegnò un ruolo fondamentale in filosofia. Lo studio della logica faceva parte del trivium, che includeva anche grammatica e retorica. All'interno della logica si distinguono diverse metodologie di ragionamento: la deduzione, ritenuta l'unica valida sin dall'età classica, l'induzione, tuttora oggetto di critiche e l'abduzione, recentemente rivalutata dal filosofo Charles Sanders Peirce. Nei passi della guida a seguire sarà illustrato come affrontare le equazioni verbali.

25

Le equazioni verbali sono dei quesiti espressi sotto forma apparente di proporzioni matematiche, ma che in realtà mettono alla prova le tue abilità / conoscenze verbali / linguistiche. Assomigliano alle proporzioni verbali, con la differenza che gli elementi ignoti che dovrai scoprire e dettagliare sono due, invece che uno solo. Ti mostro un esempio molto semplice. Freddo: caldo = x: y. Poi ti vengono offerte una serie di risposte possibili.

35

Ad esempio le coppie possibili in risposta al quesito descritto nel passo precedente possono essere: x=Parigi, y=Francia oppure x=Shakespeare, y=Amleto o ancora x=alto, y=basso. Ovviamente l'ultima coppia deve essere la tua risposta corretta. La logica di risoluzione passa attraverso l'individuazione del legame tra il primo e il secondo elemento conosciuto nel problema. Nel caso appena risolto ti è bastato riconoscere il meccanismo di espressione semantica del contrario per arrivare alla risposta.

Continua la lettura
45

L'equazione verbale adesso è la seguente: rosso: otto = x: y, con risposte alternative candidate: x=4, y=5 oppure x=etto, y=mosso o, infine, x=anca, y=lana. Prova a ragionare: la parola rosso è lunga 5 caratteri, la parola otto è lunga 4 lettere, la coppia x=4, y=5 potrebbe andar bene, però ha un difetto: è invertita rispetto ai termini noti.

55

Esamina la seconda risposta possibile: x=etto, y=mosso. Prova a immaginare la trasformazione lessicale schematizzata. Da otto puoi ricavare etto cambiando la sola lettera iniziale, analogamente per trasformare rosso in mosso. Il difetto di risoluzione è ripetuto: le trasformazioni sono infatti invertite, quindi non possono essere considerate corrette. La risposta giusta è ancora l'ultima, qui la chiave del quesito verbale risiede nel fatto che entrambi i termini noti dell'equazione verbale che devi risolvere sono parole monovocaliche, così come nella risposta esatta, rappresentata da un'altra coppia di parole monovocaliche, anca e lana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come formare i tempi verbali in greco

La lingua greca antica è una bellissima lingua studiata ancora tutt'ora in quanto costituisce la base per molte delle parole della lingua italiana e dei suoi costrutti. Si tratta di una lingua flessiva di origine indoeuropea da cui derivano tanti dialetti,...
Università e Master

Come Risolvere Le Proporzioni Verbali

Le proporzioni verbali sono domande che richiedono una discreta conoscenza della lingua italiana ed allo stesso tempo la capacità di collegare i termini attraverso un ragionamento logico. Nei test logico-attitudinali, somministrati per finalità accademiche...
Elementari e Medie

Come Riconoscere Il Complemento Di Compagnia Ed Unione

Nella lingua italiana i complementi che arricchiscono la frase minima sono numerosi. Il complemento di compagnia e unione è uno dei tanti complementi che si trovano con più facilità nelle frasi da esaminare con l'analisi logica. Conoscere l'analisi...
Superiori

Come tradurre il futuro dorico in greco

Il dialetto dorico appartiene al gruppo dei dialetti greci occidentali del greco antico e per quanto riguarda il mondo della letteratura, ha avuto un ruolo estremamente importante.   Questo tipo di dialetto si differenzia dagli altri, grazie all'introduzione...
Lingue

Come formare il pretèrito indefinido in spagnolo

In spagnolo, quando si parla di forme verbali legate al passato può scaturire un po' di confusione. Ovviamente, la coniugazione dei verbi in un'altra lingua è per forza di cose differente da quanto avviene con l'italiano, motivo per cui un buon dizionario,...
Lingue

Francese: i verbi ausiliari

I verbi ausiliari in francese sono molto simili a quelli della lingua italiana. Infatti, come per la lingua francese, i verbi ausiliari vengono utilizzati per definizione in combinazione ad altre voci verbali per dare uno specifico significato alla forma...
Superiori

Come memorizzare tempi verbali del greco antico

Sei iscritto al liceo classico e rischi il debito in questa ardua materia? Hai deciso di accostarti allo studio della lingua greca per semplice gusto personale ma sei in difficoltà? Ecco quì di seguito una semplice tecnica che ti può aiutare a memorizzare...
Superiori

Come formare un paradigma latino

La grammatica latina, così come quella italiana è molto vasta e presenta determinate terminologie che vengono utilizzate per uno studio più approfondito della grammatica e della sintassi. Nell'analisi logica, il soggetto, il complemento oggetto e il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.